Cosa fare se il bambino ha la febbre e il vomito

Cosa fare se un bambino ha la febbre e il vomito? È necessario chiamare un'ambulanza. Questi segni possono indicare diverse malattie. Ad alcuni bambini viene diagnosticata un'infezione intestinale. Se questa patologia progredisce, il vomito e la temperatura nel bambino sono accompagnati da diarrea. La malattia è pericolosa in quanto può portare a complicazioni: a causa del vomito costante, il corpo perderà un gran numero di oligoelementi, che influenzeranno il lavoro di organi e sistemi.

Perché si verifica il vomito?

L'alta temperatura e il vomito in un bambino non devono essere ignorati! Se il vomito non è accompagnato da febbre, la malattia gastrointestinale può progredire. I sintomi della patologia del tratto gastrointestinale sono spesso osservati nei bambini a 3 anni e 4 anni. L'intossicazione alimentare da vomito può portare a disidratazione. A questo proposito, è necessario chiamare immediatamente un medico. I genitori dovrebbero parlargli di tutti i sintomi che preoccupano il bambino, che si tratti di brividi, una temperatura di 38 ° C, vomito con piccoli grumi di sangue o pus.

Le cause della temperatura e del vomito sono numerose:

  1. In alcuni bambini si manifesta appendicite acuta, ma vengono rilevati più spesso intossicazione alimentare e infezioni intestinali..
  2. Se il bambino ha la nausea, è necessario riconsiderare la dieta. Ci sono casi in cui il disturbo si verifica in un contesto di stress, esacerbazione di malattie croniche. Nausea e vomito spesso portano a diarrea, che può indicare un apparato vestibolare non sviluppato. Se si osserva un tale disturbo, si può presumere un'intossicazione alimentare (si verifica prima la nausea, quindi si verifica il vomito, mentre la temperatura rimane normale).
  3. Con uno shock nervoso, non c'è alta temperatura, ma può verificarsi nausea con vomito.
  4. Le patologie del SNC (meningite, encefalite, tumori cerebrali) sono accompagnate da segni simili.
  5. In caso di vomito, ma non vi è stata diarrea, si può presumere che il bambino sia malato di gastrite, colecistite, pancreatite.
  6. Quando il bambino vomita solo, è necessario un test di appendicite.
  7. Con insufficienza renale in un bambino, temperatura, vomito e dolore addominale.

Un medico deve trattare la patologia, viene effettuato un esame completo per confermare questa o quella diagnosi. Cosa fare se un bambino di un anno ha vomito e febbre? Dobbiamo chiamare un'ambulanza. Le medicine sono prescritte da un medico, tenendo conto dell'età del paziente. Anche il sovrappeso e il diabete predispongono a tali sintomi. Inoltre, la diarrea in un bambino può verificarsi senza febbre..

Quadro clinico

Se c'è un bisogno di vomitare, i muscoli del diaframma e degli organi respiratori si contraggono. Il vomito è un complesso di riflessi involontari, con questo sintomo il bambino prova non solo disagio fisico, ma anche psicologico. La riduzione dello sfintere porta al fatto che il contenuto dell'esofago penetra nella cavità orale. Il disturbo può disturbare il cuore.

Sullo sfondo della malattia, spesso si verificano brividi, la pelle diventa pallida, il bambino diventa letargico. Una temperatura di 37 ° C appare a causa di avvelenamento o sintomi di infezione intestinale. Vale la pena notare che all'inizio la temperatura aumenta e poi appare il vomito, alcuni bambini sono disturbati da un mal di testa. Brividi e sbiancamento della pelle possono anche indicare un'infezione intestinale. La nausea è caratterizzata da disagio nella faringe e nella regione epigastrica..

Il vomito interrompe il funzionamento del diaframma. Se la nausea e il vomito non sono accompagnati da una temperatura (37, 38, 39 o 40 ° C), il bilancio idrico-elettrolitico è disturbato. Il vomito abbondante porta a danni alla mucosa gastrica, in futuro possono verificarsi sanguinamenti. I disturbi metabolici sono caratterizzati dalla perdita di oligoelementi vitali (calcio, sodio).

Misure diagnostiche

Per identificare la patologia, è necessario condurre un esame completo. I sintomi che sono stati descritti sopra possono indicare una varietà di malattie. Il medico raccoglie un'anamnesi, quindi prescrive test. Se necessario, il bambino viene inviato a medici specializzati: neurologo, gastroenterologo, endocrinologo, neuropatologo. È necessario scoprire come il bambino ha mangiato negli ultimi 5 giorni, forse ha mangiato cibi incompatibili. I genitori dovrebbero dire che cosa era il vomito (con sangue, pus, muco). Sono necessari esami fisici, esami del sangue e delle urine. I test delle urine rivelano una patologia renale.

Come va il trattamento?

La terapia dipende dall'età del bambino e dalla diagnosi. L'obiettivo è salvare il paziente da manifestazioni di patologia, ripristinare una salute soddisfacente, prevenire complicazioni. Con il vomito è necessario il primo soccorso. Per impedire al vomito di rientrare nell'esofago, il bambino dovrebbe essere posizionato su un lato e dire di trovarsi in quella posizione. Non consentire la disidratazione: si consiglia di bere pesantemente.

Se il vomito in un bambino si manifesta ripetutamente, il medico prescrive mezzi speciali. Vengono presi farmaci separati per abbassare la temperatura. Se il bambino è malato e la temperatura aumenta, può essere prescritto Cerucal. Il farmaco previene i crampi causati da nausea e vomito. Lo strumento ripristina il funzionamento dei muscoli del sistema digestivo. Cerucal viene assunto secondo la prescrizione del medico, il farmaco è raccomandato per un periodo di 2 mesi.

Il vomito in un bambino con febbre viene trattato con vari farmaci. Se c'è la febbre, vengono prescritti antipiretici.

Il clistere aiuta a purificare l'intestino. Se si verifica un avvelenamento durante il quale il bambino ha la febbre (1 anno) e il vomito, possono essere utilizzati per alleviare il benessere generale. Il medicinale viene selezionato tenendo conto del peso corporeo del bambino. Il medico può prescrivere una supposta di cefecon, questo rimedio raramente provoca allergie. Se il corpo mostra ipersensibilità ai suoi componenti, vale la pena abbandonare l'uso. La pancreatite è associata a un malfunzionamento del pancreas. Con la progressione della patologia, vengono prescritti antispasmodici, analgesici, antistaminici.

Se il bambino è malato e la temperatura non diminuisce, il medico può prescrivere Pancreatinum. Aiuta con diarrea non infettiva, flatulenza. Il medicinale è disponibile sotto forma di compresse, il dosaggio e la frequenza di somministrazione sono determinati dal medico.

Il trattamento in ogni caso è individuale. Se un bambino di 5 anni alla temperatura sviluppa nausea e febbre, può essere prescritta amoxicillina. Il farmaco raramente dà effetti collaterali, ma se c'è ipersensibilità ai suoi componenti, vale la pena rifiutare di usare. Se necessario, vengono presi tranquillanti.

Il diazepam è raccomandato se il vomito e la febbre in un bambino sono causati dalla malattia intestinale. Controindicazioni per l'uso sono patologie ai reni, al fegato, alle malattie cardiache. Il dosaggio delle vitamine dipende dall'età e dal benessere del bambino. I complessi vitaminici aiutano a rafforzare l'immunità. Per evitare malattie del tratto digestivo, devi mangiare bene. Il cibo dovrebbe contenere vitamine e minerali utili, le droghe sintetiche sono usate come ultima risorsa. A seconda delle caratteristiche del sistema immunitario, il medico può prescrivere farmaci con magnesio. Il trattamento fisioterapico completa il nucleo. Agopuntura, elettroforesi aiutano con vari disturbi.

Rimedi e medicine popolari per farti sentire meglio

I rimedi popolari non dovrebbero sostituire i farmaci prescritti. Sono efficaci nel primo soccorso:

  1. Il limone viene lavato, la scorza viene rimossa da esso, tritata e posta in un bicchiere di acqua bollita calda. Il rimedio viene infuso per mezz'ora.
  2. Risciacqua e fai bollire la mela cotogna. Grattugiare la frutta su una grattugia fine, mescolare con 0,5 cucchiaini. Sahara.
  3. Prendi un cucchiaino di menta o tè verde, mescola con 200 ml di acqua bollente.

Un'infusione di erbe medicinali può essere bevuta prima dei pasti, riduce il vomito. Tuttavia, se la malattia è causata da avvelenamento, è necessario purificare il corpo.

A seconda della diagnosi, possono essere prescritti rimedi omeopatici. Rafforzano il sistema immunitario, aiutano a combattere le malattie e forniscono prevenzione delle complicanze. Farmaci efficaci Duodenochel e Vertigohel. I farmaci omeopatici sono prescritti per la tachicardia, patologie derivanti da neoplasie.

Duodenochel è raccomandato per le malattie gastrointestinali. Il farmaco aiuta a far fronte ai sintomi di gastrite, gastroduodenite. Duodenochel non è prescritto per i bambini di età inferiore a 4 anni. Se il corpo mostra ipersensibilità ai componenti del farmaco, vale la pena abbandonare l'uso di.

Con una commozione cerebrale nei bambini, vertigini, Vertigohel aiuta a superare questo sintomo. Il medicinale non ha controindicazioni e raramente dà effetti collaterali. Se il vomito è causato da emicrania o patologia del tratto gastrointestinale, viene prescritto Nux vomica-Homaccord. Il farmaco è consentito per i bambini dai 2 anni. Se hai un'allergia, dovresti rifiutare di usare.

Farmaci per il vomito

Con il permesso del medico, puoi dare al bambino Smect. Il medicinale previene il vomito, elimina gonfiore e disagio e fa sentire meglio il paziente. Se un bambino di 4 anni ha un'infezione intestinale, Smecta aiuterà nel trattamento. Affinché il medicinale funzioni, è necessario iniziare la terapia il prima possibile. Smecta è una polvere, una soluzione deve essere fatta da essa (i dosaggi sono indicati sulla confezione). Viene spesso confrontato con il carbone attivo, ma questo farmaco ha un effetto più potente..

A una temperatura elevata che si verifica sullo sfondo del vomito, è necessario somministrare Paracetamol. Se il vomito si verifica dopo aver mangiato, potrebbe essere un disturbo digestivo. Enterofuril è usato per sopprimere il vomito. Il farmaco è disponibile sotto forma di sospensione, il corso massimo di somministrazione è di una settimana, il dosaggio è individuale.

Ci sono casi in cui il trattamento della patologia porta alla costipazione, quindi il medico prescrive candele a base di glicerolo. I mezzi non vengono utilizzati costantemente, poiché possono causare allergie, per lo stesso motivo, è necessario utilizzarli con cautela.

Mezim forte può anche essere assegnato ai bambini. Contiene enzimi che aiutano a digerire il cibo. Il vomito separato nei bambini a partire dai due anni di età può indicare disbiosi. Se il medico identifica questo disturbo, prescrive Primadofilus. Se il bambino ha vomito e febbre, il pediatra può prescrivere Creon. Il medicinale è una capsula con una polvere, devono essere aperti, la polvere - aggiungere al cibo. Motilium farmacologico efficace. Lactofiltrum previene gli impulsi spiacevoli e rimuove i batteri dal corpo, ma è raccomandato per i bambini dagli 8 anni.

Nei casi più gravi, è necessario un trattamento chirurgico. Se si manifestano sintomi di appendicite acuta, è necessaria un'operazione il prima possibile. Se il trattamento conservativo della pancreatite non funziona, il medico prescrive un trattamento chirurgico..

I genitori dovrebbero monitorare la salute del bambino. È necessario assicurarsi che mangi correttamente, dorma abbastanza, più spesso si lavi le mani. Alcune malattie si verificano sullo sfondo dello stress psico-emotivo, a questo proposito, dovrebbe essere protetto dallo stress. Ora sappiamo perché il bambino ha il vomito con la febbre e cosa fare per eliminare questi sintomi..

Vomito con febbre in un bambino


L'alta temperatura, sia negli adulti che nei bambini, è uno dei primi sintomi di un grave processo infiammatorio nel corpo. Appare con SARS, infezioni virali, tonsillite e altre malattie infettive, nonché infiammazione degli organi interni. In combinazione con vomito e disturbi intestinali, la febbre alta può indicare infezioni intestinali. Vomito e diarrea sono reazioni protettive del corpo, con l'aiuto del quale cerca di liberarsi delle tossine che vi sono penetrate..

Diarrea, vomito e temperatura in un bambino sono sintomi molto pericolosi che possono portare a disidratazione del corpo del bambino per un breve periodo. Va tenuto presente che più giovane è il bambino, più velocemente si sviluppa questa complicazione. Se il vomito si manifesta in combinazione con la febbre, è necessario un aiuto medico qualificato per scoprire le cause di questa condizione del bambino e la sua eliminazione precoce.

Cause di vomito e febbre

Vomito e febbre possono verificarsi nei bambini per i seguenti motivi:

  • ingestione di un agente patogeno intestinale;
  • intossicazione con cibo, sostanze chimiche, droghe;
  • malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale nella fase acuta (appendicite, gastroenterite, ecc.);
  • raffreddori e malattie infiammatorie.

Importante: nei bambini piccoli, il vomito può verificarsi a causa di un rapido aumento della temperatura a 38 ° C o superiore, indipendentemente da ciò che ha causato l'ipertermia..

Infezione intestinale

Le infezioni intestinali sono le cause più comuni di vomito, diarrea e febbre infantili. Includono una serie di malattie, i cui agenti causali colpiscono principalmente il tratto gastrointestinale. Questi includono:

  • infezione da rotavirus;
  • dissenteria;
  • salmonellosi;
  • tifo;
  • colera;
  • infezione da enterovirus;
  • Escherichiosi e altri.

Il sistema immunitario di un bambino piccolo non è ancora completamente formato, quindi non può far fronte efficacemente a tutti i batteri e virus patogeni che entrano nel corpo. L'infezione si verifica mangiando cibo, acqua o contatto contaminati da un paziente con un'infezione intestinale.
Con infezione intestinale nei bambini, si osserva vomito ripetuto, che non porta sollievo, sono possibili feci verdi con una miscela di sangue, schiuma o muco e una temperatura elevata entro 40 ° C. Questi sintomi possono persistere per diversi giorni se il trattamento non viene avviato in modo tempestivo..

Il più comune nell'infanzia è l'infezione da rotavirus. I suoi sintomi all'inizio della malattia assomigliano a influenza, mal di gola, scarlattina e SARS. Il bambino ha:

  • debolezza;
  • mancanza di appetito;
  • rinorrea
  • mal di testa;
  • tosse;
  • gola infiammata.

Quindi il vomito si unisce, compaiono dolori addominali, la temperatura corporea aumenta, le feci diventano acquose e sciolte.

Importante: l'infezione da rotavirus si trova più spesso nei bambini di età compresa tra due anni e la malattia ha un decorso molto grave..

Intossicazione

La comparsa di vomito e temperatura in un bambino può essere causata dall'intossicazione di un piccolo organismo. Questa condizione di solito porta a:

  • mangiare cibi raffermo;
  • esposizione a veleni e sostanze chimiche;
  • overdose di droga.

Con intossicazione alimentare, insieme a cibo, batteri patogeni o altri microrganismi entrano nel corpo che danneggiano le mucose dell'apparato digerente e ne interrompono il normale funzionamento. Il deterioramento delle condizioni del bambino si osserva diverse ore dopo aver mangiato cibo avariato. Ha brividi, debolezza, estremità fredde, mancanza di appetito, pallore della pelle, dolore addominale.

Importante: con intossicazione alimentare dopo vomito e diarrea, il bambino ha un miglioramento delle condizioni generali a causa di una diminuzione della concentrazione di tossine nel corpo.

Raffreddori e malattie infiammatorie


La causa del vomito con un raffreddore può essere non solo una febbre alta, ma anche una tosse. Con una tosse secca, si verifica un riflesso del vomito a causa di un sovraccarico alla gola. La tosse umida nei bambini è quasi sempre accompagnata dalla deglutizione dell'espettorato e del muco dai bronchi o dai seni. L'accumulo di queste secrezioni nello stomaco provoca il vomito..
Con raffreddore e influenza, nella maggior parte dei casi, il vomito e la temperatura in un bambino si verificano senza diarrea e altri disturbi intestinali.

Importante: durante la dentizione possono verificarsi vomito e temperatura nel bambino.

Malattie gastrointestinali

Alcune malattie infiammatorie gastrointestinali possono verificarsi nel periodo acuto con febbre e vomito. Questi includono:

  • gastrite;
  • enterite e gastroenterite;
  • colite ed enterocolite;
  • appendicite;
  • epatite virale e altri.

Il vomito è uno dei primi sintomi di queste malattie. Inoltre, il bambino ha dolori all'addome di varia localizzazione e intensità, a seconda dell'organo interessato, possono esserci disturbi intestinali, nausea, gonfiore.

La condizione più pericolosa è l'appendicite acuta, che richiede un intervento chirurgico immediato per evitare complicazioni..

Trattamento del vomito e della temperatura nei bambini

Se un bambino ha vomito e febbre, cosa dovrebbero fare i genitori in questo caso? È importante rimanere calmi, specialmente se tali sintomi compaiono in bambini molto piccoli. Il panico e la confusione dei genitori possono essere trasmessi al bambino e le sue condizioni saranno anche peggiori.

Raccomandazioni generali per vomito e temperatura in un bambino:

  • Non cercare di fermare il vomito e la diarrea in caso di avvelenamento e infezione intestinale;
  • se si verifica vomito nei neonati, devono essere prese misure per evitare l'ingresso di vomito nel sistema respiratorio;
  • non dare droghe dal vomito fino a quando il medico non arriva e le ragioni sono stabilite;
  • a temperature superiori a 38 ° C è necessario somministrare al bambino farmaci antipiretici, preferibilmente sotto forma di supposte rettali;
  • è indispensabile ricostituire il fluido perso dal corpo;
  • non provare a nutrire il bambino poco dopo un attacco di vomito (eccezione allattamento al seno).

Il compito principale con il vomito, e specialmente in combinazione con la diarrea, è prevenire la disidratazione del corpo del bambino. Per fare questo, non prima di mezz'ora dopo l'ultimo vomito, è necessario iniziare a dare al bambino ogni 10 minuti piccole porzioni di acqua bollita e soluzioni di sale di glucosio (Gastrolit, Regidron o loro analoghi), alternandole.

I segni di disidratazione sono:

  • diminuzione della minzione (meno di 3 volte al giorno);
  • pelle secca e mucose;
  • debolezza, mal di testa, sonnolenza;
  • occhi cadenti e fontanella (nei neonati).

Iniziare a dare da mangiare al bambino dopo il vomito non dovrebbe essere prima di dopo le 6 ore. Poiché i primi prodotti sono raccomandati cracker, cereali sull'acqua (riso, farina d'avena), uova sode, patate bollite, brodo magro. Non puoi offrire immediatamente prodotti lattiero-caseari, frutta e verdura fresche. Il passaggio al cibo normale dovrebbe avvenire gradualmente.

Se la causa del vomito e della temperatura nel bambino è avvelenamento o infezione intestinale, sono necessari lavanda gastrica, somministrazione di enterosorbenti, farmaci antibatterici o antivirali. Di norma, il trattamento dei bambini in questo caso viene effettuato in ospedale.

Ci sono situazioni in cui è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza per il vomito. Questi includono i seguenti casi:

  • la comparsa di vomito dopo una lesione;
  • vomito e diarrea indomabili, accompagnati dallo sviluppo di disidratazione;
  • rifiuto del bambino dall'acqua e mancanza di capacità di berlo;
  • forte dolore addominale e mancanza di feci;
  • la presenza di tracce di sangue nel vomito o nelle feci;
  • un forte deterioramento delle condizioni del bambino, letargia, alterazione del tono muscolare, perdita di coscienza.

Importante: il trattamento del vomito e della temperatura nei bambini dovrebbe essere finalizzato all'eliminazione delle cause che li hanno causati e alla prevenzione dello sviluppo di complicanze.

Vomito e temperatura in un bambino

Non esiste una persona che non ha esperienza di vomito. Questo avvelenamento: chimico, cibo, alcool. Pochi iniziano a misurare la temperatura, a farsi prendere dal panico. Eccezione: le madri presentano sintomi per la prima volta.

Vomito: il rilascio completo del contenuto dello stomaco. È un sintomo di malattia o un bisogno solitario.

  • abbondante salivazione;
  • cardiopalmus;
  • nausea.

Alta temperatura per un bambino fino a un anno da 37, 3 gradi. Per bambini di età inferiore a 2 anni - 37 gradi.

Se un bambino ha la febbre, c'è solo un vomito. Il caso opposto è un po 'di vomito, febbre - avvelenamento, infezioni del tratto gastrointestinale.

I genitori devono guardare al contenuto delle masse. Oltre al cibo non digerito, può verificarsi la bile giallo verdastra. Con vomito frequente, il bambino sviluppa disidratazione.

Se ti senti male e una bassa temperatura (35 - 36 gradi) è la prova di bassa pressione sanguigna, indebolimento del corpo.

Le cause

Il corpo del bambino risponde a molte cose: infezione intestinale, virale (SARS, influenza), avvelenamento, pertosse, bronchite, tonsillite, polmonite, meningite, malattie chirurgiche (appendicite, ernie), colpo di calore.

Per le malattie, ci sono sintomi caratteristici, aiuto. La vita del bambino dipende dalla corretta reazione dei genitori.

Infezione intestinale

Le infezioni gastrointestinali portano a ripetuti attacchi di vomito, mal di stomaco, debolezza, diarrea, perdita di appetito. Dovresti chiamare un pediatra o un'ambulanza, iniziare a combattere la disidratazione.

Malattie virali e infettive

Malattia simil-influenzale. Il vomito è più spesso single, mal di testa con temperatura (38 - 39 - 40 gradi), dolori alle ossa, corpo. Devo chiamare un dottore a casa.

Avvelenamento di qualsiasi tipo

È accompagnato da sintomi: debolezza, malessere, mancanza di appetito, dolore addominale, diarrea, vomito ripetuto. Chiama un medico, previene lo sviluppo di disidratazione.

Malattie della tosse

Tosse convulsa, polmonite, tonsillite, bronchite, polmonite. Sullo sfondo di attacchi di tosse, vengono provocati attacchi di vomito. Mal di gola, debolezza. Dovrebbe chiamare un medico.

Meningite

Una malattia accompagnata da infiammazione delle membrane del midollo spinale o del cervello. Non puoi saltare, lascia inosservata la malattia. Le conseguenze raggiungono il fallimento del cervello.

Sintomi: debolezza, fotofobia, febbre (temperatura superiore a 39 gradi), ansia, rifiuto di bere e mangiare, eruzione cutanea, convulsioni. Chiamata in ambulanza di emergenza per ulteriore assistenza medica.

Malattie che richiedono un intervento chirurgico

Infiammazione della cavità addominale, che richiede una soluzione operativa: infiammazione dell'appendice, ernia. Può essere riconosciuto da dolore addominale acuto, debolezza. Devi chiamare un'ambulanza: la procrastinazione è pericolosa.

Shock termico (solare)

"Malattie" di questo tipo si verificano con letargia generale, arrossamento, pelle secca, vertigini gravi, frequenza cardiaca, respirazione, accelerazione del ritmo. Chiama un medico, metti il ​​paziente in un luogo fresco, gira la testa su un lato.

Disidratazione

Con ripetute tentazioni di vomito, frequente diarrea, esiste il rischio di disidratazione.

  • debolezza corporea irritata;
  • il bambino piange, non ci sono lacrime;
  • pelle secca;
  • mancanza di minzione per 3-4 ore.

Aiuta con disidratazione - ripristinando l'equilibrio idrico del corpo.

Diarrea

Un sintomo speciale è la presenza, l'assenza di diarrea con vomito.

Le feci liquide in un bambino sono un segno sicuro di avvelenamento, infezione intestinale. Il corpo cerca di rimuovere sostanze pericolose, tossine, per funzionare senza danni, in buone condizioni..

Gli adulti chiamano immediatamente un medico per assistenza immediata al bambino. L'intossicazione porta a tristi conseguenze. Il recupero del corpo è lungo, doloroso.

In caso di vomito senza diarrea, esaminare le condizioni del bambino. Aiuterà a fornire le giuste cure mediche a casa, non a nuocere. Se non c'è diarrea, l'intestino va bene.

Chiamata dal dottore

Quando il vomito è singolo, la temperatura non supera i 37, non c'è motivo di chiamare un'ambulanza. Gli adulti monitorano le condizioni del bambino. Il bambino è allegro, allegro, il suo appetito non è scomparso - non ci sono ragioni per il panico. In un bambino, nei primi mesi di vita, il vomito può essere un segno di uno sviluppo inferiore del tratto gastrointestinale, un peculiare adattamento del corpo al nuovo cibo. Il cibo abbondante, la cinetosi, l'ingestione con il cibo provoca vomito.

Sintomi che richiedono la chiamata di un medico:

  • vomito ripetuto;
  • disidratazione, incapacità di assumere acqua a causa del vomito;
  • la comparsa di altri sintomi a una temperatura superiore a 39;
  • letargia, debolezza, peggioramento;
  • la presenza di sangue con vomito, feci;

La vita del bambino dipende dalla velocità di reazione dei genitori.

Aiuto a casa

Gli adulti hanno bisogno di calmarsi, rassicurare i bambini. La mamma è nervosa, piange, isteria: il bambino non si arrende. Le lacrime, i capricci del bambino non aiuteranno, contribuiranno ad aggravare la condizione.

Non puoi lasciare il bambino dopo aver vomitato incustodito - l'impulso verrà ripetuto, il bambino semplicemente soffocerà sul vomito, soffocerà. È meglio girare la testa del bambino su un lato sul cuscino. Con ripetuti impulsi, questo proteggerà dagli effetti collaterali.

Per evitare la disidratazione, il bambino ha bisogno di bere. Ma non abbondante - provocherà un nuovo impulso. Piccole porzioni (5 cucchiaini da tè per 10-15 minuti) di acqua aiuteranno a ripristinare la composizione di sale d'acqua del corpo, a sostenere le forze per la lotta. Ci sono soluzioni speciali con sostanze minerali in farmacia. Il succo non è raccomandato - provoca il vomito.

Fino a quando non viene stabilita la diagnosi, al bambino non viene fornita assistenza medica. Non trovare un trattamento per i tuoi genitori.

Trattamento

Il medico prescrive la terapia dopo un'accurata visita medica, diagnosi.

Ad alte temperature, si consiglia di somministrare al bambino un antipiretico, concordato con il medico. Per gli adulti, assicurarsi che la temperatura non superi quella precedente. Quando è riuscito a ridurre, prevenire la disidratazione.

Dice il dott. Komarovsky

Nei bambini piccoli, vomito, febbre accompagnata da diarrea. Molti batteri nocivi che contribuiscono allo sviluppo dell'infezione intestinale entrano nel corpo del bambino attraverso la bocca. Questa è una causa popolare di questo tipo di malattia. L'età di una persona non ha importanza. Da lei non ci sono vaccinazioni, assicurazioni.

Il concetto di infezione intestinale indica la presenza di bastoncini di stafilococco, salmonella, dissenteria, febbre tifoide. La loro presenza, assenza, mostrerà i test prescritti dal medico.

Azioni se il bambino ha un'infezione intestinale:

  1. Pensare a ciò che è stato mangiato. Molto probabilmente, la punizione avvelenata supererà tutti i membri della festa.
  2. Ci sono dubbi sul cibo preso dal bambino separatamente (all'asilo), i genitori dovrebbero chiamare i loro compagni di classe. Previene, previene il rischio di diffusione di massa di infezione.
  3. Il resto della famiglia deve seguire le precauzioni di sicurezza. Non mangiare da una ciotola, attenersi a una dieta.
  4. Se i genitori sono fiduciosi nella diagnosi, non bere assorbenti diversi dal carbone attivo. Assorbe le tossine, le rimuove dal corpo, facilitando il lavoro. L'uso di grandi quantità di farmaci antidiarroici e antiemetici comporta il rischio di aumentare la durata dell'infezione dal corpo. Aiuta a rimuovere l'eccesso: risciacqua lo stomaco con abbondante acqua, una soluzione di permanganato di potassio, aggiungi carbone. Risciacqua l'intestino con un clistere.
  5. Non dimenticare di reintegrare il fluido nel corpo con i mezzi disponibili.
  6. Rispettare il regime di temperatura delle bevande. Acqua fredda, acqua bollente renderà difficile l'assorbimento nel sangue dallo stomaco.
  7. Le porzioni del liquido dovrebbero essere piccole. Bere poco, spesso.
  8. Non dovrebbe essere ai primi segni di miglioramento per iniziare a mangiare in abbondanza. Questo non ripristinerà il corpo, peggiorerà la condizione. All'inizio del processo di recupero, puoi dare a tuo figlio cereali, brodo di pollo magro con pane, pangrattato. Per le miscele di neonati, l'allattamento al seno non può essere annullato: consultare un medico per una corretta alimentazione del neonato.
  9. In presenza di altri segni, aumento del vomito, mancanza di minzione, comparsa di sangue nel vomito o nelle feci, deterioramento - consultare immediatamente un medico.

Fatte salve le norme igieniche, cure adeguate: il recupero del paziente sarà indolore e rapido.

Vomito e temperatura in un adolescente

Per i bambini più grandi, non è necessario chiamare un medico ogni volta. Il loro corpo si sviluppa e diventa come un adulto. Con l'avvelenamento ordinario, la temperatura corporea inizialmente è bassa e quindi, quando è passato il vomito, è completamente bassa. Il giorno successivo, è necessario misurare la mattina, il pomeriggio, la sera e la notte per monitorare la salute.

Il vomito può essere causato dalla temperatura. Soprattutto durante la pubertà, quando il corpo reagisce ai cambiamenti troppo attivamente. Un leggero aumento sistematico della temperatura durante questo periodo non dovrebbe causare panico.

Vomito forte e frequente dopo che la temperatura dà origine a chiamare un medico.

Vomito nei bambini con febbre alta

Un aumento della temperatura corporea a un livello di 37-38 gradi Celsius, che è associato al rilascio di vomito e spasmo attivo delle fibre muscolari situate nella circonferenza del tratto gastrointestinale, indica la presenza di un processo infiammatorio acuto che colpisce la mucosa e il tessuto digestivo più denso sistema. La presenza di patologie in un'altra parte del corpo del bambino, che colpisce il tratto digestivo, non è esclusa. Indipendentemente da quale fattore abbia influenzato lo sviluppo di uno stato così insoddisfacente della salute del bambino, la nausea, il vomito e la febbre, combinati in una singola serie di sintomi, sono considerati segni pericolosi ed estremamente dolorosi che richiedono una diagnosi urgente del corpo con l'ulteriore formazione di un regime terapeutico efficace. Consideriamo più in dettaglio in quali casi nei bambini di diverse fasce d'età si verifica un riflesso del vomito attivo e la temperatura corporea raggiunge i 38 gradi Celsius.

Possibili cause di vomito alla temperatura di un bambino

Il corpo dei bambini è molto tenero e suscettibile a un gran numero di stimoli sia esterni che interni. Pertanto, ci sono molte ragioni che direttamente o indirettamente, ma possono avere un impatto negativo sul sistema digestivo del bambino, oltre a provocare una febbre da 37,5 a 38 gradi Celsius.

Tutti sono associati ai seguenti tipi di malattie che si sviluppano in forma cronica o acuta:

  • infezione intestinale batterica, che è entrata nel tratto digestivo insieme a cibo scadente e scaduto, o cibo che non ha subito un trattamento termico sufficiente;
  • elmintiasi, che è in una fase avanzata e per un lungo periodo di tempo, i genitori non hanno adottato misure terapeutiche per garantire che il bambino riceva un trattamento di qualità per i parassiti;
  • chiuso craniocerebrale con commozione cerebrale e formazione di un coagulo di sangue che si è accumulato nella regione cranica, che deve essere rimosso con urgenza dall'intervento chirurgico;
  • la formazione di composti nodali sui tessuti della ghiandola tiroidea, che provocano la crescita patologica di questo organo del sistema endocrino, che a sua volta porta a un'eccessiva sintesi di ormoni o alla loro carenza;
  • colecistite associata a una violazione del deflusso della bile (la patologia può essere associata alla torsione dei dotti biliari, alla formazione di calcoli, depositi di sabbia, agenti patogeni infettivi e microrganismi semplici che conducono uno stile di vita parassitario all'interno dei dotti;
  • pancreatite, espressa in una mancanza di enzimi digestivi che sono prodotti dai tessuti pancreatici e forniscono un processo stabile di digestione, assimilazione e scissione del cibo nei suoi componenti costitutivi (in questo caso, il cibo è nello stomaco per troppo tempo e non si sposta nel duodeno e nell'intestino tenue, che provoca uno spasmo con espulsione consumata);
  • gastrite, che si trova nella fase di esacerbazione (un'ulcera nell'infanzia è una malattia che viene diagnosticata raramente, ma l'infiammazione della mucosa gastrica è abbastanza comune, che richiede un'esposizione urgente al farmaco, in modo che l'erosione non abbia inizio);
  • danno alla corteccia cerebrale da parte di un patogeno batterico di infezione da meningococco (sintomi simili si osservano nelle prime fasi della malattia, e quindi il benessere del paziente peggiora solo, forte mal di testa, febbre, svenimento);
  • appendicite (considerata la causa più pericolosa di vomito associata a un aumento della temperatura corporea in un bambino e il trattamento viene eseguito esclusivamente con il metodo chirurgico, il cui principio è rimuovere il cieco);
  • la disbiosi intestinale, quando un bambino ha assunto farmaci antibiotici per un lungo periodo di tempo, non ha ricevuto una buona alimentazione e, in questo contesto, ha sviluppato uno squilibrio di microflora benefica e patogena nella direzione della prevalenza di microrganismi di quest'ultimo tipo;
  • trombosi venosa mesenterica, che ha sempre un quadro clinico in sviluppo dinamico associato a ostruzione intestinale, vomito, febbre e processi irreversibili in tutte le parti dell'intestino (in tali casi, il trattamento è sempre chirurgico e mirato a ripristinare la circolazione del flusso sanguigno o rimuovere alcuni dei tessuti interessati );
  • processi oncologici negli organi dell'apparato digerente (qualsiasi organo del tratto gastrointestinale può essere interessato e le metastasi di neoplasie maligne possono diffondersi in tutto il corpo del bambino, provocando vomito a causa di disfunzione dello stomaco, nonché l'aspetto del calore, che è una reazione immunitaria a un gran numero di cellule tumorali ).

In questo caso, le cause più comuni e comuni dei disturbi dello scambio di calore nei bambini di tutte le età sono presentate con un raggiungimento della temperatura corporea di 37,5-38 gradi Celsius, nonché con lo sviluppo del riflesso del vomito, che si verifica periodicamente durante il giorno, o solo dopo aver mangiato.

Diagnosi e analisi per chiarire la diagnosi

Al fine di stabilire la vera causa di una tale condizione dolorosa del bambino, è necessario condurre un esame completo di tutto l'organismo, superare i seguenti test e sottoporsi a una serie di misure diagnostiche:

  • sangue da un dito per la ricerca clinica e per determinare la percentuale di cellule vitali coinvolte nel metabolismo e fornire nutrimento a tutto il corpo;
  • urine del mattino, che si arrende al mattino, quando il bambino non ha ancora assunto cibo (viene eseguita un'analisi biochimica delle urine per il livello di VES, leucociti, proteine, che riflettono la gravità dell'infiammazione attuale, che influenza successivamente la selezione di un adeguato dosaggio di farmaci antinfiammatori ;
  • feci per verificare la presenza di infezioni batteriche, virali e fungine, nonché larve e uova di elminti, che possono aumentare la temperatura corporea, interrompere l'appetito e provocare il vomito;
  • Diagnostica ecografica di tutti gli organi addominali con uno studio dettagliato dei tessuti del fegato, della cistifellea e dei suoi dotti, intestino, pancreas;
  • sangue da una vena per eseguire un'analisi biochimica di questo fluido biologico e ottenere un quadro clinico dettagliato dello stato di salute del bambino;
  • esame endoscopico dell'intestino con l'aiuto di speciali apparecchiature mediche: un endoscopio dotato di videocamera digitale che trasmette un'immagine di alta qualità al monitor del computer del medico che esegue la diagnosi (il dispositivo viene inserito nell'ano e si sposta verso l'intestino sottile e spesso con uno studio sequenziale dello stato di salute della mucosa e più denso tessuti);
  • gastroscopia dello stomaco per escludere la gastrite e lo stato pre-ulcerato di questo organo dell'apparato digerente con inizio tempestivo del trattamento.

In casi particolarmente gravi, quando il pediatra, così come gli specialisti di diverso profilo, non sono in grado di determinare la vera causa dello stato di malattia del bambino, può essere prescritta la risonanza magnetica della cavità addominale e l'intero corpo nel suo complesso.

Questo metodo diagnostico consente di esaminare tutti i sistemi, organi e tessuti in qualsiasi parte del corpo del paziente.

Cosa fare, come trattare se il bambino vomita e la temperatura è 37,5-38?

È importante capire che l'elevata temperatura corporea e il vomito non sono malattie indipendenti, ma solo sintomi che indicano un numero enorme di patologie. Pertanto, il compito principale nel processo di trattamento è stabilire la vera causa della malattia. Prima di fare una diagnosi accurata, è consentito intraprendere solo azioni terapeutiche generali che assicurino il benessere del bambino e la riduzione del calore, che consistono nelle seguenti manipolazioni:

  • farmaci antipiretici tradizionali sotto forma di compresse, sciroppi e iniezioni intramuscolari (Panadol, acido acetilsalicilico, paracetamolo, papaverina cloridrato con Analgin);
  • strofinando il corpo con aceto (1 cucchiaio di aceto viene aggiunto a 1 litro di acqua a temperatura ambiente, un asciugamano o qualsiasi altro panno viene inumidito e il corpo di un bambino che soffre di calore viene pulito);
  • lavare lo stomaco con acqua calda o pulire l'intestino del bambino con un clistere (efficace se la causa dello stato di malattia è il cibo o avvelenamento chimico);
  • assorbenti sotto forma di carbone attivo, Enterosgel, Smecta, Atoxil, carbone bianco, che assorbono la maggior parte delle sostanze nocive e dei microrganismi patogeni che possono causare febbre e vomito.

Dopo aver prestato assistenza medica primaria al bambino e aver abbassato la febbre, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza in modo che gli specialisti del profilo appropriato diagnostichino lo stato di salute del paziente e adottino adeguate misure di risposta medica. È possibile che si sviluppi un processo infiammatorio acuto nella cavità addominale, che richiede un intervento chirurgico completo con un'incisione su striscia e la rimozione di tessuti alterati.

Tali malattie includono ostruzione intestinale, vena mesenterica e trombosi dell'arteria, appendicite, torsione e blocco della cistifellea. In tali situazioni, non solo la durata della guarigione del bambino dopo il trattamento, ma anche la qualità della sua vita futura dipende dalla velocità delle misure adottate..

Trattamento del vomito in un bambino

Il contenuto dell'articolo

Equipaggiamento protettivo

La prima cosa da capire - e il vomito, e una temperatura di circa 37 gradi in un bambino sono meccanismi di protezione coordinati dal sistema ormonale, immunitario e nervoso. Vomito - il rilascio del contenuto dello stomaco attraverso la bocca, è attivato dall'irritazione dei recettori del vomito della gola, dell'esofago, della parete dello stomaco e di altri organi, se un'ulteriore digestione comporta una potenziale minaccia.

Inoltre, il vomito può provocare stress emotivo. Si ritiene che in questo modo una persona sia libera dal "carico in eccesso" e possa dirigere tutte le energie verso la salvezza in una situazione pericolosa..

Allo stesso tempo, l'aumento della temperatura corporea a 37-38 gradi attiva le difese del corpo - accelera la sintesi delle proteine ​​immunitarie, aumenta la circolazione sanguigna e impedisce la moltiplicazione dei microrganismi patogeni. Inoltre, in un bambino di età compresa tra 1 anno e 3 anni, il vomito può essere il risultato della febbre e viceversa. Ciò è dovuto all'immaturità del tratto gastrointestinale e ai processi di termoregolazione nei primi anni di vita.

Ricorda che non è consigliabile sopprimere il vomito e ridurre la febbre nelle prime 2-3 ore di malattia.

Inoltre, se sei sicuro che il bambino sta vomitando e che ha una temperatura elevata proprio a causa dell'avvelenamento, aiuta il suo corpo a purificarsi dalle tossine. Cosa fare per questo? Beviamo molta acqua, puoi persino provocare artificialmente una pulizia dello stomaco agendo sui recettori del riflesso del vomito (alla radice della lingua).

Stato di pericolo

Come abbiamo già scoperto, se un bambino vomita e ha una temperatura di 37, è necessario ottimizzare il processo di disintossicazione. Questa condizione è pericolosa in sé? La risposta è sicuramente sì.

Gli effetti negativi di vomito e ipertermia:

  1. I bambini, in particolare i neonati, possono soffocare con il vomito. Ciò si verifica se i detriti alimentari entrano nella trachea. In posizione prona, aumenta il rischio di soffocamento. La temperatura e il vomito nel bambino sono spesso correlati e scorrono l'uno nell'altro. Per evitare il vomito nelle vie respiratorie, adagia il bambino semi-verticalmente, solleva la testa e inclinalo leggermente di lato.
  2. Se il bambino è malato e la temperatura sale a 38 gradi, il suo corpo perde rapidamente acqua (con vomito, quindi). La disidratazione è l'effetto negativo più drammatico in caso di avvelenamento. È necessario reintegrare costantemente le riserve di liquidi nel corpo - spesso bere acqua, tè. È meglio rifiutare il latte (non si applica ai bambini).
  3. L'ipertermia può sfuggire di mano. Se gli indicatori hanno raggiunto i 39 gradi, è meglio assumere un farmaco antipiretico. Per i bambini che hanno problemi al cuore o al sistema nervoso, inclini a convulsioni o delirium tremens, gli antipiretici vengono somministrati con valori di termometria da 38,5 C in poi.
  4. Se il vomito è così forte e frequente che il bambino non può mangiare o bere, c'è il pericolo di sfinimento. In questo caso, è necessaria assistenza medica..

Ecco perché è molto importante monitorare le condizioni di un bambino malato: misurare la temperatura corporea, monitorare il colore e il numero di vomito, la frequenza degli impulsi. Non puoi lasciare un bambino con intossicazione da solo.

Primo soccorso

Cosa fare se una persona inizia a vomitare e allo stesso tempo la temperatura corporea aumenta? È necessario cercare di aiutarlo: migliorare la salute, ridurre la probabilità di complicanze e accelerare il processo di pulizia del corpo.

Per fare ciò, segui questo algoritmo di azioni:

1. Non bloccare i processi di eliminazione delle tossine (vomito, diarrea e febbre) nelle prime ore della malattia.

2. Se sei sicuro che il bambino abbia mangiato un prodotto di bassa qualità o una sostanza non commestibile e non ci siano bavagli, devi chiamarli artificialmente. Allo stesso tempo, assicurati di bere molta acqua, preferibilmente minerale alcalino, o semplicemente soda bollita con un pizzico.

3. Non utilizzare alcun farmaco prima che il medico abbia esaminato il paziente e fatto una diagnosi. L'eccezione sono gli assorbenti (carbone attivo, enterosgel, ecc.).

4. È necessario bere spesso, in piccole porzioni, poiché un grande volume del liquido ubriaco provocherà la successiva pulizia dello stomaco e il corpo non avrà il tempo di aspirare il liquido.

5. Gli alimenti devono essere eliminati per diverse ore. Quando il bambino sta meglio, chiederà cibo. Inizia con una piccola porzione di cibi leggeri, prodotti a base di latte grasso e acido - con un divieto temporaneo.

6. Se è necessario ridurre la febbre (38,5-39 C), dare la preferenza alle supposte rettali, perché lo stomaco può rifiutare di assumere pillole o sciroppi.

7. Monitora il benessere di tuo figlio. Se non ci sono miglioramenti entro 12 ore, chiama un pediatra: le malattie mortali sono spesso cause di vomito e temperatura in un bambino.

Cause di vomito e ipertermia

La causa di questa condizione può essere varie malattie: infettive, congenite, chirurgiche. Inoltre, una non conformità elementare alle norme igieniche, alle condizioni sanitarie, al regime alimentare e alla composizione degli alimenti può rivelarsi un provocatore.

Cause comuni di indigestione e ipertermia nei bambini:

  • processi infettivi (infezioni virali respiratorie acute, infiammazione batterica, infezioni intestinali) - la ragione più comune per cui un bambino è malato; a seconda dell'agente patogeno, la temperatura corporea varia da 37 a 39 gradi;
  • parassiti intestinali;
  • la dentizione è spesso accompagnata da una violazione del tratto gastrointestinale (il bambino ha vomito, diarrea), febbre; tuttavia, il Dr. Komarovsky raccomanda di non attribuire questi sintomi ai "denti", ma di mostrare il bambino al pediatra;
  • cause psicogene - disturbi alimentari, stress - possono scatenare una scarica del contenuto dello stomaco e persino alzare il termometro di mezzo grado, tuttavia non c'è dolore allo stomaco e l'impulso emetico è spesso a colpo singolo;
  • intolleranza al latte (mucca o materna);
  • alimentazione insostenibile (eccesso di cibo, età alimentare inadeguata);
  • malattie degli organi addominali, ad esempio appendicite, ostruzione intestinale, colecistite, gastrite o ulcera allo stomaco, le ernie sono sempre accompagnate da dolore addominale, disturbi digestivi e possono causare grave ipertermia.

Alcune delle condizioni di cui sopra non sono molto pericolose, altre possono essere potenzialmente letali..

Di solito, il vomito singolo non indica una patologia grave..

Molto spesso, questo è un segnale che il regime alimentare, la composizione del cibo, l'ambiente emotivo e altre condizioni non sono adatti al bambino. In questo caso, è necessario sciacquarsi la bocca, dare da bere, portare il corpo in posizione verticale e calmo. Se ciò non aiuta e il vomito si ripete, è ovvio che il bambino sta sviluppando una condizione dolorosa ed è necessario determinarne la causa il prima possibile.

Malattie infettive

Le malattie infettive sono causate dall'introduzione di microrganismi patogeni nel corpo: virus, batteri e funghi. L'attività vitale del microbo interrompe il normale funzionamento del corpo umano. Molto spesso, i microrganismi rilasciano sostanze tossiche nel sangue. L'avvelenamento da veleni di origine biologica (tossine) è chiamato intossicazione. L'intossicazione accompagna le infezioni del tratto respiratorio, del sangue, del tratto gastrointestinale e così via. Sintomi di intossicazione - ipertermia, compromissione della funzione cardiaca, sonnolenza, perdita di forza, scarso appetito, problemi digestivi.

Il vomito in un bambino di 1-2 anni può essere causato da un brusco salto della temperatura corporea durante infezioni virali respiratorie acute, influenza o infezione batterica (otite media, bronchite, polmonite, ecc.). Allo stesso tempo, gli impulsi sono rari, il più delle volte solitari. In questo caso, l'addome del bambino non è gonfio, con la palpazione non c'è dolore. È anche possibile un disturbo intestinale con un raffreddore: la diarrea. Può anche essere il risultato di farmaci. Se il vomito e la diarrea del bambino sono causati dalla SARS, avvertirà necessariamente sintomi come tosse, naso che cola, temperatura corporea di circa 37 C. Nei neonati, tosse grave e rinite possono causare vomito se l'espettorato delle vie aeree che scorre lungo la gola irrita i recettori riflesso del vomito.

In un bambino più grande, la SARS è relativamente rara con un disturbo del tratto digestivo..

Vomito, diarrea e temperatura (37-39 ° C) in un bambino sono sintomi di intossicazione alimentare. Molto spesso, una violazione delle norme igienico-sanitarie di cottura, conservazione o alimentazione porta all'avvelenamento. I bambini e gli adolescenti a volte trascurano l'igiene, non si lavano le mani prima di mangiare, mangiano frutta non lavata. Vomito e temperatura in un bambino in mare possono essere causati da un brusco cambiamento nella dieta o dall'uso di cibo avariato. La più grande minaccia è il pesce viziato, il cibo in scatola, la carne marcia. Anche molto spesso l'avvelenamento è causato da frutta e verdura (ad esempio angurie) coltivate utilizzando quantità eccessive di nitrati. Vomito e temperatura in un bambino di età compresa tra 1 e 4 anni sono più pericolosi che nei bambini più grandi, poiché i bambini piccoli perdono liquidi molto più velocemente e il surriscaldamento è più traumatico per loro.

La strategia principale per l'avvelenamento è quella di reintegrare la perdita di liquidi e controllare la temperatura corporea.

Malattie chirurgiche

Le malattie chirurgiche degli organi addominali sono sempre accompagnate da dolore acuto e grave nell'addome, una violazione della termoregolazione e della digestione (il bambino sta vomitando, temperatura di 38 ° C e oltre).

Poiché tali sintomi sono difficili da ignorare, quasi sempre i genitori consegnano il bambino alla clinica in tempo.

Allo stesso tempo, a volte l'infiammazione dell'appendice non provoca dolore acuto, ma dolorante. Se provi a sopportarlo, puoi aspettare che l'appendice si rompa, il suo contenuto entri nella cavità addominale e, di conseguenza, peritonite e avvelenamento del sangue.

In caso di dolore addominale acuto, è inaccettabile provare ad alleviarlo con antidolorifici - questo creerà solo una falsa impressione di sollievo.

Cause psicogene

Vomito e febbre in un bambino più grande (dai 7 anni circa) possono avere cause psicoemotive. Lo stress grave (incidente, perdita di persone care, paura) può causare il rilascio riflesso dello stomaco e un aumento della temperatura corporea ai valori del sottofibrile (36,9-37,9 C). C'è anche il concetto di "vomito dimostrativo" nel tentativo di attirare l'attenzione degli adulti, per ottenere qualcosa da loro (come un modo di manipolazione, simile a un capriccio).

Vomito e temperatura in un adolescente possono essere associati a disturbi alimentari - anoressia o bulimia.

Nei casi di cui sopra, solo la consultazione di un terapeuta e un trattamento adeguato aiuteranno.

Quando chiamare un medico?

Cosa fare se il bambino è malato e la temperatura non scende per molto tempo, nonostante gli sforzi dei genitori? Potrebbe essere necessario l'aiuto di un medico.

Devi chiamare un'ambulanza se:

  • Sai per certo o sospetti che il bambino abbia mangiato una sostanza velenosa (veleno per insetti, roditori, detersivi per piatti, medicine);
  • il vomito e la temperatura in un bambino sono una risposta al trattamento prescritto da un medico per una malattia e non è possibile assumere farmaci;
  • sollecita così frequentemente che è impossibile annaffiare il paziente;
  • la termometria è salita sopra i 39 gradi;
  • non c'è cibo nel vomito, ma solo succo gastrico, o hanno impurità nel sangue;
  • il bambino ha un'eruzione cutanea sul suo corpo;
  • il paziente è in uno stato semi-cosciente, delirante;
  • i sintomi non si placano per 12 ore.

Ricorda che molte delle possibili malattie che causano vomito e febbre sono potenzialmente letali. È meglio consultare nuovamente i medici piuttosto che rischiare la salute del bambino.