Antispastici

io

Antispasmodicoesicedstva (spasmolytica; crampi spasmos greci, spasmi + lytikos alleviare, alleviare)

farmaci che riducono il tono e l'attività motoria dei muscoli lisci e sono usati per prevenire o eliminare gli spasmi degli organi muscolari lisci. Esempi di effetti clinicamente significativi di questi farmaci sono: l'eliminazione del dolore causato da spasmi dei muscoli degli organi della cavità addominale, una migliore ventilazione dei polmoni dovuta all'espansione dei bronchi durante il broncospasmo, una diminuzione della pressione sanguigna e un aumento del flusso sanguigno nei vasi periferici a seguito di una diminuzione del tono della parete vascolare.

Secondo il meccanismo d'azione, si distinguono gli antispasmodici miotropici e neurotropici. Myotropic S. s. ridurre il tono degli organi muscolari lisci influenzando direttamente i processi biochimici che si svolgono nelle cellule muscolari lisce. In esperimenti su organi isolati, abbassano il tono della muscolatura liscia, dei vasi sanguigni, dei bronchi, dell'intestino, delle vie urinarie e biliare, ecc. Nelle condizioni di un intero organismo, separano gruppi di S. miotropici con. esibiscono un ineguale tropismo a vari organi muscolari lisci e a questo proposito sono usati principalmente per alcune indicazioni, ad esempio come broncodilatatori (broncodilatatori), antiipertensivi (antiipertensivi) e anche per il dolore causato da spasmi dei muscoli lisci del tratto gastrointestinale.

I farmaci miotropici antispasmodici appartengono a diverse classi di composti chimici. Tra questi si distinguono: nitriti e nitrati - nitroglicerina amil nitrito, nitrosorbide, ecc.; derivati ​​dell'isochinolina - papaverina, no-shpa; derivati ​​della purina - teobromina, teofillina, xantinolo nicotinato, ecc.; derivati ​​del benzimidazolo - dibazolo; esteri di acidi carbossilici - gangleron, diprofen, ecc. a S. miotropico con. diverse strutture chimiche con un pronunciato effetto vasodilatatore includono diazossido, apressina e sodio nitroprussiato, che nella direzione principale dell'azione sono generalmente considerati vasodilatatori. Come pagina di S., efficaci per la malattia coronarica e ipertensione arteriosa, vengono utilizzati i bloccanti dei canali del calcio - fenigidina, verapamil e diltiazem. Captopril, un inibitore dell'enzima di conversione dell'angiotensina, è anche usato come agente ipotensivo, che era efficace non solo nella renina-dipendente, ma anche in altre forme di ipertensione arteriosa..

Myotropic S. s. di derivati ​​purinici, rilassano i muscoli lisci dei bronchi, espandono i vasi coronarici del cuore, i vasi cerebrali, abbassano il tono dei vasi periferici e abbassano la pressione sanguigna, la pressione nei vasi polmonari e stimolano il lavoro del cuore, aumentando la sua richiesta di ossigeno. Tuttavia, l'effetto broncodilatatore dei farmaci di questo gruppo è della massima importanza pratica..

S. neurotropica praticamente importante della pagina. Gli anticolinergici m sono farmaci belladonna, atropina, ecc., così come gli anticolinergici m e n, ad esempio antispasmodici (vedi anticolinergici), bloccanti dei gangli - benzoesonio, dimecolina, pirene, ecc. (vedi Ganglioblockers). L'effetto antispasmodico degli anticolinergici è dovuto alla capacità dei farmaci di questo gruppo di inibire l'innervazione colinergica degli organi muscolari lisci. Tuttavia, alcuni anticolinergici, come la platifillina, hanno anche proprietà antispasmodiche miotropiche. Neurotropic S. s. dei farmaci m-anticolinergici, sono i più utilizzati per la prevenzione e il sollievo degli spasmi della muscolatura liscia del tratto gastrointestinale e del tratto urinario, nonché per i broncodilatatori. I bloccanti del ganglio sono principalmente usati come agenti antiipertensivi..

A S. neurotropico della pagina che ha l'effetto prevalentemente broncodilatatore sono gli agonisti adrenergici isadrina, l'orciprenalina, il salbutamolo, il fenoterolo, l'adrenalina e altri (vedi agonisti Adrenergici), nonché l'efedrina simpaticomimetica. Sono usati per fermare e prevenire attacchi di asma bronchiale. L'effetto broncodilatatore di questi farmaci è dovuto al loro effetto stimolante sul β2-recettori adrenergici. Tuttavia, tutti questi farmaci in misura maggiore o minore stimolano anche il β1-adrenorecettori del miocardio, che sono la causa di numerosi effetti collaterali (tachicardia, extrasistole, ecc.) quando sono usati come broncodilatatori. Queste proprietà sono meno pronunciate nel cosiddetto β selettivo2-bloccanti adrenergici (salbutamolo, fenoterolo, ecc.). L'effetto antispasmodico degli agonisti β-adrenergici in relazione al miometrio è praticamente importante, perché, stimolando β2-recettori adrenergici uterini, agonisti adrenergici abbassano il tono e l'attività contrattile e, quindi, sono usati come agenti tocolitici (agenti tocolitici).

II

Antispasmodicoesicedstva (spasmolytica; sinonimo: antispasmodici, antispasmodici)

farmaci che alleviano lo spasmo dei muscoli lisci degli organi interni (atropina, papaverina, teofillina, ecc.).

Antispasmodici: un elenco di medicinali

Antispasmodici: farmaci per eliminare il dolore causato dagli spasmi dei muscoli lisci. Questi farmaci farmacologici non solo riducono la gravità dei sintomi, ma sono anche usati nel complesso trattamento di varie malattie. Molto spesso, gli antispasmodici vengono utilizzati nel trattamento delle patologie dei sistemi urinario e cardiovascolare, nonché del tratto gastrointestinale. I produttori producono farmaci sotto forma di soluzioni iniettabili, compresse, capsule, confetti, supposte rettali. Nelle ricette della medicina tradizionale vengono citate erbe, fiori e radici con proprietà antispasmodiche..

Caratteristiche caratteristiche dei medicinali

I muscoli umani sono costituiti da muscoli lisci e striati. La riduzione di quest'ultimo controlla il sistema nervoso centrale. Con l'aiuto di muscoli striati, una persona mantiene l'equilibrio, si muove, cambia la posizione del corpo nello spazio. Si trovano principalmente negli arti, nel tronco del collo e nella testa. I muscoli muscolari lisci si trovano nelle pareti:

Gli organi interni cavi si contraggono a causa della presenza di membrane muscolari lisce. Mantengono il tono di tutti i vasi sanguigni, grazie a loro, il cibo si sposta lungo il tratto gastrointestinale. Se una persona potesse controllare la muscolatura liscia, non ci sarebbero problemi in vari sistemi della sua vita. Ma questo tipo di muscolo è sotto il controllo del sistema autonomo, quindi i disturbi dell'innervazione e altri disturbi portano a spasmi.

Per ripristinare l'attività funzionale di stomaco, intestino, cistifellea o vescica, i farmaci aiutano. Questi includono antispasmodici, rilassanti i muscoli lisci degli organi interni cavi. Come risultato di una diminuzione del tono delle fibre muscolari, le sensazioni spiacevoli provocate dagli spasmi si arrestano rapidamente.

Classificazione

Il dolore spastico è parte integrante del quadro clinico di molte malattie. Il loro trattamento inizia con l'uso di antispasmodici, che alleviano i sintomi, consentono una completa terapia eziotropica e patogenetica. Alcuni di questi farmaci (ad esempio Duspatalin) colpiscono solo la muscolatura liscia di alcuni organi interni. Tale selettività aiuta ad evitare complicazioni e conseguenze indesiderabili. Altri antispasmodici (drotaverina) colpiscono tutti i muscoli lisci del corpo umano. Ciò limita significativamente il numero di pazienti nel cui trattamento possono essere utilizzati tali farmaci..

Avvertenza: “Gli antispasmodici con un ampio spettro di azione sono usati con cautela nel trattamento delle donne in gravidanza. I farmaci influenzano l'utero, che può causare una nascita prematura. Le donne che hanno un bambino dovrebbero essere serie nella scelta delle pillole, anche per un comune mal di testa. ".

Farmaci miotropici

Sotto l'influenza di antispasmodici miotropici, l'equilibrio ionico nelle membrane cellulari cambia a seguito di un effetto diretto sulla muscolatura liscia. L'attività contrattile delle cellule diminuisce dopo il lancio di complesse reazioni biochimiche. Gli antispasmodici di questo gruppo sono in grado di rilassare i muscoli lisci di alcuni organi interni, riducendo la gravità del dolore e del disagio. Questi medicinali includono:

  • papaverina;
  • Bicyclan;
  • Halidor;
  • drotaverine;
  • Gimekromon;
  • Nitroglicerina;
  • Dinitrato di isosorbide;
  • triclabendazolo;
  • Gimekromon;
  • mebeverina.

Gli antispasmodici miotropici sono usati per disturbi del tratto gastrointestinale, dolore mestruale, disturbi digestivi di eziologia neurogena. Riducono rapidamente il tono degli organi muscolari lisci. La papaverina cloridrato normalizza la conduzione interna del muscolo cardiaco.

Avvertenza: "Non è possibile assumere antispasmodici di vario tipo senza prescrizione medica. I farmaci hanno varie controindicazioni, tra cui infezioni intestinali, morbo di Crohn, età da bambini ".

Farmaci neurotropici

Gli antispasmodici neurotropici sono farmaci che possono influenzare la condotta degli impulsi nel sistema nervoso autonomo. Tali farmaci non hanno un effetto diretto, ma diretto sulla muscolatura liscia degli organi interni. Sono utilizzati nel trattamento di malattie dell'apparato respiratorio e biliare, degli organi dell'apparato urinario e del tratto digestivo. Oltre ai farmaci terapeutici, i neurotropi presentano proprietà antispasmodiche. I seguenti agenti terapeutici possiedono la massima efficacia terapeutica:

  • Difacil;
  • Buscopan
  • Scopolamina arpenal;
  • hyoscyamine;
  • Platyphyllin;
  • Aprofen;
  • Solfato di atropina;
  • Ganglefen.
Gli antispasmodici neurotropici possono differire nel meccanismo d'azione sulla muscolatura liscia. Alcuni farmaci normalizzano l'innervazione degli impulsi nel sistema nervoso centrale a causa della loro capacità di influenzare i recettori situati nei vasi sanguigni. Grazie a questo meccanismo, l'attività delle ghiandole endocrine diminuisce, la frequenza cardiaca diventa più frequente, la secrezione di succo gastrico aumenta.


Il secondo gruppo di antispasmodici neurotropici agisce in modo più selettivo. Colpiscono direttamente i recettori della vescica, dell'uretra, dello stomaco, dell'intestino. I principi attivi di questi farmaci non penetrano nelle fibre muscolari lisce degli organi interni di altri sistemi vitali.

Farmaci neuromiotropici

Questo tipo di antispasmodici presenta proprietà miotropiche e neurotropiche. Le medicine sono incluse in questo gruppo non solo nella composizione chimica, ma anche nel complesso effetto sulla muscolatura liscia degli organi interni e dei vasi sanguigni. La camilofina ha un effetto neuromiotropico grazie alla sua struttura, mentre altri farmaci contengono diversi ingredienti con determinate proprietà antispasmodiche..

Farmaci combinati

Per gli antispasmodici combinati o complessi, la manifestazione di numerosi effetti terapeutici è caratteristica. Baralgin, Spazgan, Spazmalgon hanno effetti analgesici e antispasmodici. Alcuni farmaci aiutano a fermare il processo infiammatorio e persino a ridurre la febbre. Di conseguenza, la condizione umana migliora eliminando la causa della patologia e i sintomi provocati da essa.

Proprietà terapeutiche

Esiste un'altra classificazione degli antispastici, la cui preparazione ha tenuto conto dell'effetto terapeutico generale dei farmaci sul corpo umano. Inoltre, compresse e soluzioni iniettabili mostrano effetti collaterali che non ne consentono l'uso nel trattamento di pazienti con malattie croniche. Ad esempio, alcuni antispasmodici possono abbassare la pressione sanguigna. Non possono essere assunti per normalizzare il tratto gastrointestinale ipotonico.

antidolorifici

I medici raccomandano questi medicinali a pazienti con diagnosi di colecistite, pancreatite e colica biliare. Sono efficaci per i crampi dolorosi durante le mestruazioni. A causa della capacità di dilatare i vasi sanguigni, antidolorifici, antispasmodici vengono utilizzati per tali patologie:

  • emicrania
  • ipertensione arteriosa;
  • disturbi dell'apporto di sangue al cervello.

Alcuni antispasmodici eliminano il dolore al cuore, altri colpiscono i muscoli lisci situati nei bronchi. Questo gruppo include farmaci (Duspatalin), che vengono utilizzati nel trattamento delle malattie digestive. Non solo riducono la gravità del dolore dopo aver mangiato, ma aiutano anche a normalizzare il funzionamento del tratto gastrointestinale.

Vasodilatatore

Il gruppo di antispasmodici miotropici comprende farmaci con un effetto vasodilatatore, che si verifica a causa del rilassamento dei muscoli lisci degli organi interni cavi e dei vasi sanguigni. I farmaci vengono utilizzati principalmente per eliminare il dolore. Gli antispasmodici miotropici sono usati non solo per il trattamento di organi di vari sistemi vitali, ma anche come profilassi per la prevenzione della ricaduta di patologie croniche.

Eufillin non solo mostra proprietà antispasmodiche, ma è anche in grado di dilatare i vasi sanguigni. Questo farmaco viene spesso utilizzato in forma di dosaggio iniettabile per ridurre la pressione venosa o intracranica persistente. Eufillin non è usato per il trattamento di pazienti con insufficienza coronarica, poiché uno dei suoi effetti collaterali è la tachicardia.

antiipertensivo

La niacina, il fenobarbital e la papaverina cloridrato sono utilizzati in modo completo per alleviare gli spasmi dei vasi sanguigni situati nel cervello e ridurre la pressione sanguigna. L'uso di antispasmodici nel trattamento dell'ipertensione è più rilevante per l'aterosclerosi. Drotaverin, sebbene leggermente, ma abbassa la pressione sanguigna. Questo farmaco non influenza la causa della patologia, ma elimina bene il suo sintomo principale: mal di testa..

Raccomandazione: “Se il dolore negli organi digestivi, nella testa, nell'addome inferiore si verifica più spesso 2-3 volte al mese, quindi non affogarli con antispasmodici. È necessario fissare un appuntamento con un medico per condurre un esame e determinare la causa del disagio ".

Antispasmodici (in gastroenterologia)

Antispasmodici: farmaci che riducono lo spasmo della muscolatura liscia.

Gli antispasmodici sono la prima scelta nel trattamento del dolore addominale debole e moderato. Gli antispasmodici sono usati nel trattamento farmacologico di pazienti con dispepsia funzionale, pazienti con sindrome dell'intestino irritabile, discinesia del tratto biliare, nonché nel trattamento dell'esacerbazione dell'ulcera peptica prima di prescrivere l'eradicazione dell'Helicobacter pylori, l'esacerbazione della malattia del calcoli biliari prima di eseguire la colecistectomia, ecc. Vengono anche utilizzati gli antispasmodici. fondi per alleviare gli spasmi muscolari bronchiali, per stimolare l'attività cardiaca nel trattamento dell'angina pectoris.

Antispasmodici miotropici utilizzati in gastroenterologia
  • farmaci con il principio attivo papaverina: papaverina, papaverina cloridrato, papaverina MS, papaverina bufus
  • medicinale con un principio attivo complesso papaverina + bendazolo: Papazol
  • farmaci con il principio attivo drotaverin: Bespa, BioShpa, Vero-Drotaverin, Droverin, Droverin iniezione 2%, Drotaverin, Drotaverin MS, Drotaverin forte, Drotaverin-AKOS, Drotaverin-KMP, Drotaverin-MIK, Drotaverin-Drotaverin-Drotaverin, Drotaverin-FPO, Drotaverin-ellara, Drotaverin cloridrato, Drotaverin cloridrato compresse 0,04 g, No-shpa, No-shpa forte, Nosh-bra, Spazmol, Spazmonet, Spazmonet forte, Spazmoverin, Spakovin
  • medicinali con il principio attivo mebeverina: Duspatalin, mebeverin cloridrato, Niaspam, Sparex
  • farmaci con il principio attivo trimebutina: Neobutin, Neobutin Retard, Trimebutin SZ, Trimedat, Trimedat Valenta e Trimedat Forte.
  • antispasmodico selettivo, che agisce esclusivamente sullo sfintere di Oddi, lo sfintere di Lutkens e i dotti biliari - gimekromon (nome commerciale Odeston)
  • antispasmodico destinato ai bambini a partire dalle due settimane di età (a base di estratto di frutta e olio di finocchio): Plantex
  • medicina complessa Meteospasmil (alverina antispasmodica + simeticone antischiuma)
  • fitoterapia a base di 9 erbe - Iberogast
Le aree di distribuzione e gravità dell'effetto antispasmodico sono indicate nella tabella seguente (Minushkin O.N. et al.):

Bloccanti selettivi del canale del calcio della muscolatura liscia gastrointestinale

La funzione motoria del tratto gastrointestinale è sotto il controllo di numerosi impulsi regolatori dal sistema nervoso centrale, periferico ed enterico. Inoltre, l'attività motoria è regolata da un folto gruppo di peptidi gastrointestinali e molecole bioattive che agiscono da paracrina e come neurotrasmettitori a livello dei plessi nervosi di Meissner e Auerbach. Nella fase finale, il funzionamento bilanciato dell'apparato della muscolatura liscia dipende dalla concentrazione di calcio nel citoplasma del miocita e dai suoi movimenti attraverso la membrana cellulare. Un aumento della concentrazione di calcio è accompagnato dalla formazione del complesso actina-miosina e dalla contrazione e la sua diminuzione porta al rilassamento dei muscoli lisci (Belousova EA). I bloccanti dei canali del calcio chiudono i canali del calcio delle membrane cellulari, inibiscono l'ingresso degli ioni calcio nel citoplasma e causano un rilassamento della muscolatura liscia. In medicina, un ruolo importante è svolto dai bloccanti del calcio non selettivi, come la nifedipina, il verapamil, il diltiazem e altri. Tuttavia, questo gruppo di farmaci agisce principalmente sul sistema cardiovascolare; per ottenere effetti gastroenterologici sono necessarie dosi elevate, che praticamente ne escludono l'uso in gastroenterologia (Minushkin O.N., Maslovsky L.V.).

Per alleviare gli spasmi negli organi addominali, vengono utilizzati bloccanti selettivi dei canali del calcio dei muscoli lisci che, a dosi terapeutiche, non influenzano il sistema cardiovascolare. Agenti selettivi sui bloccanti dei canali del calcio del tratto gastrointestinale, antispasmodici miotropici: bromuro di pinaveria (nome commerciale per dicetel) e bromuro di otilonio (spasmomen).

Confronto di antispasmodici miotropici

Il primo antispasmodico usato finora è la papaverina. Fu isolato dall'oppio nel 1848. In volumi industriali, la papaverina è prodotta dal 1930 dalla società Hinoin, in Ungheria. Nel 1961 fu ottenuto un derivato idrogenato della papaverina, la drotaverina, che aveva il nome commerciale no-shpa. No-shpa è vicino nella struttura chimica e nel meccanismo d'azione della papaverina. Entrambi sono inibitori della fosfodiesterasi di tipo IV e antagonisti della calmodulina. Allo stesso tempo, la selettività dell'azione di non-shp rispetto alla PDE è notevolmente maggiore e la selettività del suo effetto sui muscoli lisci è 5 volte superiore a quella della papaverina. No-spa è un farmaco più efficace della papaverina, ma in Russia la papaverina rimane una medicina popolare, sia per la tradizione consolidata che per il prezzo basso.

Mebeverin è un antispasmodico miotropico a doppio effetto che allevia lo spasmo e non provoca atonia. È importante che la mebeverina non influenzi il sistema colinergico e quindi non causi effetti collaterali come secchezza delle fauci, disabilità visiva, tachicardia, ritenzione urinaria, costipazione e debolezza. Nel trattamento degli organi del tratto digestivo, la mebeverina è più efficace e ha meno effetti collaterali rispetto alla drotaverina e alla papaverina.

Elenco di antispastici per il dolore nell'intestino

Gli antispasmodici sono un gruppo di farmaci che, differendo nel loro meccanismo d'azione, alleviano lo spasmo e il dolore in vari organi (bronchi, tratto gastrointestinale, vasi sanguigni, ecc.).

Lo spasmo è una contrazione patologica migliorata delle cellule muscolari lisce negli organi che si verifica sotto l'influenza di fattori avversi e si manifesta nel dolore. La maggior parte delle malattie del tratto gastrointestinale si manifestano con dolore contro uno spasmo. Per alleviare questi sintomi, vengono utilizzati antispasmodici gastrointestinali, che sono inclusi nel gruppo generale di antispasmodici, ma si differenziano per un effetto più selettivo sul tratto digestivo.

Tipi ed elenco di farmaci di antispasmodici gastrointestinali

Gli antispasmodici, a seconda del meccanismo d'azione, sono divisi in due grandi gruppi:

Antispasmodici miotropici

Il meccanismo d'azione si basa sulla rimozione dello spasmo influenzando direttamente le cellule muscolari lisce. I farmaci in questo gruppo possono essere utilizzati a lungo..

Si distinguono i seguenti antispasmodici miotropici utilizzati in gastroenterologia:

  • Papaverina cloridrato (Papaverina). Il meccanismo d'azione è associato al blocco della fosfodiesterasi, un enzima che è coinvolto nel trasporto degli ioni calcio nelle cellule muscolari lisce. L'eccesso di calcio all'interno della cellula porta alla sua contrazione, mentre bloccando questo processo si verificano rilassamento e rilassamento dello spasmo. Il farmaco è approvato per l'uso in bambini e donne in gravidanza. È ampiamente usato nella pratica gastroenterologica. Allevia rapidamente lo spasmo e allevia il dolore, ma è 5 volte più debole della drotaverina.
  • Drotaverin (Drotaverin, No-Shpa, Spazmol). Antispasmodico alla papaverina. Con il meccanismo d'azione non differisce dalla papaverina, ma ha un effetto antispasmodico più pronunciato, che ha una durata più lunga dell'azione della papaverina. Non penetra nel sistema nervoso centrale. È un antispasmodico universale e ha una buona tolleranza. A dosi terapeutiche, non provoca effetti collaterali. Penetra rapidamente nei tessuti e negli organi e ha un effetto indipendentemente dalla causa che ha causato lo spasmo. Incluso negli standard per la cura del dolore addominale.
  • Bromuro di pinaveria (dicetel). Blocco selettivo dei canali del calcio. Prevenire la penetrazione del calcio nella cellula, porta al suo rilassamento. Viene utilizzato principalmente per alleviare lo spasmo nell'intestino crasso. Con un uso prolungato non provoca ipotensione intestinale. A causa del basso assorbimento dall'intestino, non ha un effetto sistemico sul corpo e praticamente non provoca reazioni avverse. L'efficacia e la sicurezza clinica sono confermate da studi multicentrici. Nessun effetto sul sistema cardiovascolare.
  • Bromuro di ottilonio (Spasmomen). Secondo il meccanismo d'azione e la farmacodinamica (distribuzione nel corpo, escrezione, effetti collaterali) praticamente non differisce da Dietetel, ma in Russia la domanda di questo farmaco non è alta.
  • Mebeverin cloridrato (Duspatalin). È un bloccante del canale del sodio. Il sodio è coinvolto nella contrazione muscolare. Quando si bloccano i canali del sodio, la sua penetrazione è limitata e la contrazione cellulare viene soppressa. Il principale luogo di azione è l'intestino crasso e quello piccolo. Il farmaco non si accumula nel corpo, pertanto non richiede la correzione della dose terapeutica nei pazienti anziani. Ben consolidato nel trattamento del dolore spastico nelle persone con sindrome dell'intestino irritabile.

Antispasmodici neurotropici

Il meccanismo d'azione dei farmaci di questo gruppo è associato al blocco della conduzione dell'eccitazione dalle terminazioni nervose o dai gangli alle cellule muscolari lisce degli organi interni.

La maggior parte dei farmaci si riferisce agli M-anticolinergici. L'effetto antispasmodico è associato al blocco dei recettori colinergici M nel corpo umano. Questi recettori sono responsabili della secrezione di acido cloridrico nello stomaco, del lavoro delle ghiandole salivari e del sudore, aumentano il tono dei muscoli lisci dell'apparato digerente e riducono la frequenza cardiaca. Quando sono bloccati, i muscoli del tratto gastrointestinale si rilassano, in particolare le sezioni superiori (esofago, sfintere di Oddi, stomaco, cistifellea). I recettori colinergici M non si trovano praticamente nell'intestino, quindi la maggior parte dei farmaci in questo gruppo non influenza il dolore addominale causato da una malattia del tratto digestivo inferiore, che ne limita l'uso.

  • Atropina solfato (Atropina). È una pianta alcaloide di un numero di piante velenose (henbane, droga). Colpisce i recettori colinergici M situati nella periferia e nel sistema nervoso centrale. Ha un effetto sul lavoro di un gran numero di organi (apparato digerente, respiratorio, cardiovascolare, ghiandole endocrine, cervello, iris, ecc.). L'applicazione è limitata dal frequente sviluppo di reazioni avverse da vari organi e sistemi. Ha una bassa gamma di dosi terapeutiche, che aumenta il rischio di sovradosaggio.
  • Platifillin hydrotartrate (Platifillin). Pianta alcaloide del figlioccio. 5 volte più debole dell'atropina in termini di effetto sul tratto gastrointestinale. In misura minore, provoca effetti collaterali rispetto all'atropina. Utilizzato nelle cure di emergenza per alleviare lo spasmo del dolore.
  • Ibrina butil bromuro (Buscopan, Neoscopan). Uno degli antispasmodici più studiati, che ha un rapporto ottimale di efficacia-sicurezza. Il farmaco ha un effetto sui sottotipi dei recettori colinergici M, che si trovano nel tratto gastrointestinale e quindi non influisce sul sistema nervoso centrale, sui bronchi e sui vasi sanguigni. L'effetto antispasmodico sul tratto gastrointestinale è 44 volte più forte dell'effetto della drotaverina. L'applicazione principale sono le condizioni spastiche del tratto digestivo superiore (esofago, stomaco). Durante l'assunzione del farmaco, raramente si possono verificare secchezza delle fauci, sonnolenza, aumento della frequenza cardiaca e altri effetti simili all'atropina che non richiedono un trattamento speciale.
  • Metacin. Non attraversa la barriera emato-encefalica. Riduce la secrezione di acido cloridrico nello stomaco. Riduce il tono del tratto digestivo superiore. Provoca effetti collaterali simili all'atropina (secchezza delle fauci, paralisi della sistemazione, ecc.) È usato principalmente per il trattamento dell'ulcera gastrica come parte della terapia complessa.
  • Chlorosyl. Si differenzia poco dalla metacina nell'azione farmacologica e negli effetti collaterali..

Antispasmodici per bambini

Nell'infanzia, i disturbi funzionali del tratto gastrointestinale sono più comuni come discinesia spastica. Tutte le parti dell'apparato digerente (cistifellea, intestino, stomaco, ecc.) Subiscono uno stato spastico. Nei bambini, entrambi i gruppi di antispasmodici sono usati per trattare tali condizioni, ma le limitazioni di età e le caratteristiche del corpo del bambino sono prese in considerazione a diversi intervalli di età (immaturità di alcuni enzimi epatici sotto i 12 anni, acidità di stomaco in tenera età e nei bambini più grandi, ecc.), I farmaci sono prescritti rigorosamente secondo le indicazioni.

I seguenti farmaci antispasmodici sono ammessi nei bambini:

Indicazioni per l'uso

  • colica intestinale con sindrome dell'intestino irritabile;
  • proctite;
  • tenesmo;
  • pylorospasm;
  • ulcera peptica del duodeno e dello stomaco;
  • discinesia biliare spastica;
  • colite spastica;
  • discinesia intestinale.

Controindicazioni

AssolutoParente
  • ipersensibilità a qualsiasi componente del farmaco;
  • ostruzione intestinale paralitica per Buscopan;
  • glaucoma e ingrossamento della prostata per M-anticolinergici.

Antispasmodici naturali

  • Plantex.
  • Aneto Frutto Odoroso.
  • Gastrocap.
  • Plantacid.
  • Frutto Di Finocchio.

Altri metodi di gestione del dolore

I metodi non farmacologici per alleviare gli spasmi del dolore includono procedure fisioterapiche:

  • Elettroforesi con novocaina, platifillina, atropina, papaverina.
  • Terapia con paraffina. Il calore porta al sollievo dal dolore, alla vasodilatazione, al rilassamento delle cellule muscolari.

Farmaci antispasmodici: classificazione, azione, istruzioni per l'uso e recensioni

Gli antispasmodici sono farmaci che eliminano il dolore spastico, uno dei sintomi più spiacevoli in presenza di patologie degli organi interni. Contribuire alla riduzione del dolore, rilassare i muscoli, alleviare lo spasmo.

Aiuta bene, agisci in fretta.

Classificazione

Classificare i farmaci antispasmodici in base al loro meccanismo d'azione su quanto segue:

  • Miotropici, che hanno un effetto direttamente sulle cellule muscolari lisce, mentre cambiano al loro interno i processi biochimici in corso. Le basi di questi spasmolitici sono: gimekromon, halidor, bromuro di pinaverio, bromuro di otilonio, mebeverina, nitroglicerina, dinitrato di isosorbide, gimecromon, bendazolo, papaverina, benzociclano, drotaverina. Abbastanza un ampio elenco di farmaci antispasmodici.
  • Per il mal di testa, usano spesso neurotropi che influenzano i processi di trasmissione degli impulsi nervosi ai nervi, che stimolano la muscolatura liscia degli organi interni. Questi sono principalmente M-anticolinergici, come atropina solfato e simili: buscopan, ioscina butil bromuro, ganglefen, aprofen, difacil, arpenal, bromuro di prifinio, metocinio, belladonna, iosilammina, scopolamina, platifillina.

Tra cui esiste una classificazione dei farmaci antispasmodici in base alla loro origine:

  • Medicinali artificiali.
  • Antispasmodici naturali: menta, erba di Chernobyl, tanaceto, belena nera, mughetto, tè ai reni (ortosifone), palude di calamo, origano, camomilla, belladonna, levistico della farmacia.

Modulo per il rilascio

Rilasciano farmaci antispasmodici sotto forma di:

  • Fiala (per via intramuscolare e endovenosa) - "Platifillin", "Papaverine", "Spakovin", "No-shpa", "Droverin", "Trigan", "Dibazol".
  • Capsula - Duspatalin, Sparex.
  • Gocce assunte per via orale - "Zelenin", "Valoserdin".
  • Frutto Intero - Cumino.
  • Granello per preparare una soluzione - "Plantacid", "Plantaglucid".
  • Supposte rettali - "Papaverina", estratto di belladonna, "Buscopan".
  • Tinture - tintura di menta piperita.
  • Compresse: "Platifillin", "Papaverine", "Besalol", "Bekarbon", "Papazol", "Trimedat", "Nikoshpan", "Vesikar", "Dicetel", "Spazoverin", "Driptan", "No-Shpalgin" "," Spazmonet-Forte "," Spazmol "," Spazmonet "," No-Shpa Forte "," Nosh-Bra "," Drotaverin-Hellas "," Drotaverin "," No-Shpa "," Galidor "," Buscopan.

Indicazioni per l'uso

Indicazioni comuni per l'uso di farmaci sono: malattie cardiovascolari, ipertonicità, eliminazione del dolore nella sindrome dell'intestino irritabile, alleviare la colica, eliminare gli spasmi del tratto urinario e biliare, muscoli lisci del tratto digestivo.

Tutti i tipi di farmaci antispasmodici devono essere utilizzati, seguendo rigorosamente le istruzioni del medico, a condizione che la diagnosi venga fatta esattamente.

Antispasmodici per bambini

Ogni produttore indica le caratteristiche per l'assunzione del farmaco da parte dei bambini. Ad esempio, alcune forme di drotaverina non sono prescritte per i bambini di età inferiore a 2 anni, mentre altre raccomandano che i bambini di età compresa tra 1 e 6 anni utilizzino una dose giornaliera di 40-120 mg fino a 3 volte al giorno, per i bambini da 6 anni di età, una dose di 80-200 mg fino a 5 volte giorno.

Il butilbromuro di Hyoscine è vietato ai bambini di età inferiore a 6 anni. Il bromuro di pinaveria non è raccomandato per i bambini di età inferiore ai 18 anni. Gli antispasmodici naturali sono preparati da singole piante o raccolte che contengono steli, foglie, radici, fiori. I bambini sono prescritti per malattie che sono accompagnate da convulsioni e crampi. Possono essere prescritti antispasmodici intestinali.

Per i neonati, sono usati in modo molto limitato. Esistono solo pochi articoli approvati dai pediatri per l'uso nei neonati. Più spesso, i medici prescrivono ai bambini preparati a base di erbe che contengono antispasmodici naturali: olio di aneto, anice, frutto di finocchio, menta piperita.

Per mal di testa

Gli antispasmodici per il mal di testa sorto a causa di disturbi circolatori nel cervello o spasmi dei vasi cerebrali contribuiscono a una diminuzione della loro intensità (compresse di Bencyclan, Papaverina, Drotaverin). Tra cui alleviare le convulsioni e dare un buon effetto, preparazioni complesse contenenti antidolorifici e componenti antinfiammatori, oltre agli antispastici. L'elenco dei farmaci per il dolore addominale è presentato di seguito..

Con cistite

Con la cistite, la nomina di antispasmodici può aiutare ad alleviare lo spasmo doloroso, ridurre il tono, ridurre la minzione e alleviare i sintomi spiacevoli. Per il trattamento di questa malattia, i farmaci a base di drotaverina sono efficaci: iniezioni di “Benciclan”, “Platifillin”, “Papaverine” e “No-Shpy”.

Gli antispasmodici sono prescritti agli anziani con cautela, prestando attenzione a patologie e malattie concomitanti, incluso l'uso simultaneo di altri farmaci, i cui effetti possono influenzare l'efficacia degli antispasmodici e viceversa.

Gli antispasmodici per la colica renale, che è caratterizzata da un forte dolore, sono principalmente usati per alleviare il dolore durante un attacco. Al paziente vengono prescritte iniezioni di platifillina da 1 mg o compresse da 5 mg, per i bambini in base alla loro età, il dosaggio è prescritto da 0,2 a 3 mg, possono essere prescritte anche compresse di Atropina e Drotaverin.

Preparazioni intestinali

Quando si prescrivono farmaci antispasmodici intestinali, è necessario tenere presente che possono causare stitichezza, soprattutto nelle persone anziane con funzione intestinale indebolita. Pertanto, questo punto deve essere considerato anche quando si prescrivono farmaci. Il bromuro di pinaveria ha un eccellente effetto antispasmodico in varie malattie intestinali (assunto con pasti ricchi di liquidi, senza masticare o sciogliere 50 mg fino a 4 volte al giorno). La ricezione non è raccomandata per i bambini.

Per il trattamento dei disturbi delle feci, del dolore addominale, con sindrome dell'intestino irritabile e spasmi secondari, Mebeverin viene usato 1 compressa 3 volte al giorno, 1 capsula 2 volte prima dei pasti in 20 minuti (la dose giornaliera è di 400 mg). Nelle malattie intestinali, l'uso di farmaci anticolinergici è limitato a causa della bassa efficacia e degli effetti collaterali. L'elenco dei farmaci antispasmodici per l'intestino può essere controllato con il medico.

Gli antispasmodici per la colecistite aiutano a ridurre i sintomi del dolore, ad esempio prescrivono anticolinergici (Platifillina, Atropina), nonché Drotaverina e Papaverina. Il più efficace può essere considerato la nomina di mebeverina cloridrato 2 volte al giorno per 200 mg, pinaveria bromuro 3 volte al giorno per 100 mg. L'uso di farmaci tonici è indicato per la discinesia ipotonica, ma gli antispasmodici dovrebbero essere evitati. Per il trattamento della colecistite, si consiglia di prendere l'infuso di menta piperita (antispasmodico naturale) in mezzo bicchiere dopo aver mangiato 3 volte al giorno.

Con osteocondrosi

Con l'osteocondrosi, gli antispasmodici aiutano ad alleviare la tensione muscolare, a migliorare la circolazione sanguigna nella zona locale e questo, a sua volta, riduce la gravità del dolore e influisce sul benessere del paziente. Quando l'osteocondrosi viene spesso prescritta "Drotaverinum" e "Papaverine".

Con la gastrite, gli antispasmodici sono chiamati uno dei farmaci più efficaci che alleviano le sensazioni dolorose e spiacevoli. Recensioni di questo indicano. È necessario prendere in considerazione quando si prende che gli anticolinergici possono contribuire alla comparsa di un effetto aggiuntivo, vale a dire abbassare l'indice acido, quindi, quando si prendono in considerazione, viene presa in considerazione una secrezione eccessiva.

Malattia dell'urolitiasi

Con l'urolitiasi, una delle sue manifestazioni è caratterizzata da cambiamenti nei reni e nel tratto urinario. Durante la colica, si verifica dolore, raramente acuto, spesso costante, sordo, doloroso e quindi l'assunzione di farmaci spasmolitici, compresi quelli complessi, aiuta ad alleviare le condizioni del paziente alleviando lo spasmo dei muscoli lisci degli ureteri. "Bencyclan" e "Drotaverin", inclusi complessi antispasmodici, devono essere combinati con farmaci che possono portare allo scarico e alla distruzione di calcoli.

Colite

Se il paziente ha una colite ischemica o cronica, gli vengono prescritti “Drotaverin” e “Papaverina” 1-2 compresse 2–3 volte al giorno, nonché “Platifillin” per indebolire la motilità intestinale violenta, alleviare i crampi e ridurre il dolore. Durante la diarrea, gli agenti avvolgenti e astringenti devono essere combinati con atropina solfato.

Le piante antispasmodiche sono prese come infusioni o decotti per scopi medici e istruzioni. Inoltre, fanno spesso parte dei principali componenti attivi di vari farmaci. Il farmaco può avere completamente un'origine naturale o combinare ingredienti sintetici e naturali.

Gruppo speciale

Uno speciale gruppo di antispasmodici comprende preparazioni complesse (ad esempio analgesici e antispasmodici "Spazmalgon", "Baralgin"), che combinano antispasmodici di vario spettro d'azione, nonché bicarbonato di sodio, metamizolo di sodio, acido nicotinico, estratti vegetali (tanaceto, belladonna, menta) antidolorifici e altri componenti. Questi antispasmodici per il mal di testa aiutano molto bene..

Le recensioni indicano che sono efficaci per gli spasmi del cervello, le arterie periferiche, aiutano ad eliminare i disturbi funzionali del sistema cardiovascolare e il dolore spastico. Prima di usare questo o quel farmaco, è necessario consultare un medico.

Abbiamo rivisto l'elenco dei farmaci antispasmodici per il dolore. Speriamo che le informazioni ti siano state utili..

Antispasmodici miotropici: meccanismo d'azione

Le medicine del gruppo di antispasmodici alleviano gli spasmi dei muscoli lisci degli organi interni, che causano dolore. A differenza dei neurotropi, non agiscono sui nervi, ma sui processi biochimici nei tessuti e nelle cellule. L'elenco dei farmaci comprende sia rimedi erboristici che medicinali a base di composti chimici artificiali.

Cosa sono gli antispasmodici miotropici

I cosiddetti farmaci, il cui effetto principale è quello di alleviare gli spasmi della muscolatura liscia presenti in quasi tutti gli organi vitali. A causa degli spasmi, il flusso sanguigno ai tessuti ristretti è limitato, il che intensifica solo la sindrome del dolore. Per questo motivo, è importante rilassare il tessuto muscolare liscio per alleviare il dolore. A tal fine, usano antispasmodici di azione miotropica.

Classificazione di antispasmodici

L'effetto principale dei farmaci miotropici e di altri farmaci antispasmodici è una diminuzione dell'intensità e del numero di spasmi muscolari lisci. Questo aiuta ad alleviare il dolore, ma questo effetto può essere ottenuto in modo diverso a seconda del tipo di antispasmodico. La loro classificazione si basa sulla natura della reazione spastica, che è influenzata da questi farmaci. Sono divisi nei seguenti gruppi principali:

  • M-anticolinergici o farmaci neurotropici. La loro azione è di bloccare la trasmissione degli impulsi nervosi ai muscoli, il che rilassa i muscoli. Inoltre, i farmaci anticolinergici M hanno un effetto antisecretorio..
  • Antispasmodici miotropici. Agire direttamente sui processi all'interno del muscolo contratto stesso. Le sostanze contenute nei farmaci miotropici non consentono ai muscoli di contrarsi, alleviare le convulsioni.
  • Antispasmodici combinati. Combina contemporaneamente più componenti attivi, quindi non solo rilassa le fibre muscolari lisce, ma ha anche un effetto analgesico.
  • Origine vegetale. Questi includono decotti e infusi di erbe medicinali. Alcuni di essi contengono sostanze che influenzano la capacità dei muscoli lisci di contrarsi..

neurotropic

Il gruppo di farmaci antispasmodici neurotropici comprende farmaci che influenzano il sistema nervoso centrale e periferico. Il primo include il cervello e il midollo spinale. Il sistema nervoso periferico è composto da singole catene nervose e gruppi che penetrano in tutte le parti del corpo umano. A seconda del meccanismo d'azione, i farmaci neurotropici sono suddivisi nelle seguenti categorie:

  • Azione centrale: Aprofen, Difacil. L'impulso è bloccato dai recettori del 3o tipo, che si trovano nei muscoli lisci, e del 1o tipo, localizzati nei nodi nervosi autonomi. Inoltre hanno un effetto sedativo.
  • Azione periferica: Buscopan, Neskopan, metocinia e profinia bromuro. Blocca i recettori colinergici M nel corpo umano, grazie ai quali i muscoli lisci si rilassano.
  • Azione centrale e periferica: Atropina, estratto di belladonna. Hanno gli effetti dei due gruppi sopra elencati..

Myotropic

Sotto l'influenza dei farmaci dell'azione miotropica, non vi è un blocco degli impulsi nervosi che vanno ai muscoli, ma un cambiamento nel flusso dei processi biochimici all'interno dei muscoli. Tali farmaci sono anche divisi in diversi gruppi:

  • Bloccanti dei canali del sodio: mebeverina, chinidina. Impediscono al sodio di interagire con il tessuto muscolare e i recettori, prevenendo così i crampi..
  • Nitrati: Nitroglicerina, Nitrong, Sustak, Erinit, Nitrospray. Tali agenti riducono i livelli di calcio attraverso la sintesi di guazina monofosfato ciclico, una sostanza che reagisce con vari composti all'interno del corpo..
  • Analoghi della colecistochinina: colecistochinina, Gimekromon. Rilassando gli sfinteri della vescica e del tessuto muscolare della cistifellea, migliorano il deflusso della bile nel duodeno e abbassano la pressione all'interno del tratto biliare.
  • Inibitori della fosfodiesterasi: Drotaverin, No-shpa, Bentsiklan, Papaverin. Colpisce l'enzima omonimo, che fornisce il rilascio alle fibre muscolari di sodio e calcio. Quindi questi farmaci riducono il livello di questi oligoelementi e riducono l'intensità delle contrazioni muscolari.
  • Bloccanti dei canali del calcio non selettivi e selettivi: Nifedipina, Dicetel, Spazmomen, Bendazole. Il potassio provoca contrazioni muscolari spastiche. I farmaci di questo gruppo gli impediscono di penetrare nelle cellule muscolari.

Combinato

Più popolari sono i preparati contenenti diversi ingredienti attivi. Il motivo è che una compressa di tali farmaci non solo allevia gli spasmi, ma ferma immediatamente sia il dolore che la sua causa. La composizione di antispasmodici combinati può includere i seguenti ingredienti attivi:

  • paracetamolo;
  • fenilefrina;
  • Guaifenesin;
  • ibuprofene;
  • propiphenazone;
  • dicycloverine;
  • naproxene;
  • metamizolo sodico;
  • pitophenone;
  • bromuro di fenpivirinia.

Il componente centrale è spesso il paracetamolo. È combinato con sostanze antinfiammatorie non steroidee. Molte preparazioni contengono combinazioni di pitofenone, metamizolo sodico, bromuro di fenpivirinio. Tra i noti antispasmodici combinati spiccano:

Naturale

Le fibre muscolari lisce possono anche influenzare alcune piante. Questi includono belladonna, finocchio, menta, tanaceto e camomilla. I loro estratti sono disponibili in diverse formulazioni in compresse. Oggi sono noti i seguenti preparati a base di erbe:

  • Plantex. Efficace per i crampi intestinali, può essere usato per trattare i bambini.
  • Fuoriuscito. Allevia lo spasmo dei muscoli lisci dei bronchi, riduce l'intensità della tosse.
  • Azulan. Utilizzato per il trattamento di gastrite, duodenite, colite, flatulenza.
  • Altalex. Ha un effetto antispasmodico nei disturbi della secrezione biliare e nelle malattie infiammatorie del tratto respiratorio..
  • Iberogast. Consigliato per malattie del tratto gastrointestinale.
  • Tanacehol. Efficace per discinesia biliare, sindrome post-colecistectomia, colecistite cronica non calcarea.

Caratterizzazione di farmaci antispasmodici

L'industria farmaceutica offre varie forme di antidolorifici. Grazie a questo, puoi scegliere il tipo di medicinale che sarà efficace con una certa localizzazione del dolore. I farmaci antispasmodici sono disponibili sia sotto forma di preparati topici che per somministrazione orale. Le principali forme di farmaci antispasmodici:

  • Compresse. Destinato alla somministrazione orale. Svantaggio: hanno effetti collaterali sul tratto digestivo e su altri sistemi di organi. Il più popolare in questa categoria è la papaverina..
  • candele Sono usati per via rettale, cioè per l'inserimento nel retto attraverso l'ano. Dopo l'uso, le candele si sciolgono e vengono rapidamente assorbite nella mucosa degli organi interni.
  • Iniezioni in fiale. Destinato alla somministrazione intramuscolare. Il vantaggio di tali fondi è l'assenza di effetti collaterali dagli organi del tratto gastrointestinale. Spazmalgon è molto diffuso. Con la sua somministrazione intramuscolare, i componenti attivi vengono rapidamente assorbiti, grazie ai quali l'effetto dell'anestesia si ottiene più velocemente.
  • Erbe aromatiche. Utilizzato per la preparazione di decotti, tinture, infusi.

indicazioni

I farmaci antispasmodici hanno un ampio elenco di indicazioni. Sono destinati all'uso nel dolore e nei crampi di varie eziologie. A causa dell'azione lunga e veloce possono essere usati per trattare:

  • mal di testa, emicrania;
  • cistite e urolitiasi;
  • periodi dolorosi;
  • Mal di denti
  • condizioni traumatiche;
  • colica renale e intestinale;
  • gastrite;
  • pancreatite
  • colecistite;
  • colite ischemica o cronica;
  • aumento della pressione del fondo;
  • insufficienza cerebrovascolare cronica;
  • attacchi acuti di angina pectoris;
  • asma bronchiale;
  • vasospasmo nell'ipertensione;
  • condizioni di shock;
  • condizioni dopo il trapianto di organi o tessuti interni;
  • dolore nel periodo postoperatorio.

Effetti collaterali

La comparsa di alcuni effetti collaterali durante l'assunzione di antispasmodici dipende dal gruppo del farmaco, dal metodo di utilizzo e dalle caratteristiche individuali della salute umana. I seguenti sintomi sono reazioni negative comuni che possono verificarsi dopo l'uso di farmaci antispasmodici:

  • insonnia;
  • atassia;
  • nausea;
  • mucose secche;
  • ansia;
  • tachicardia;
  • debolezza;
  • azione lenta;
  • confusione di coscienza;
  • allergia;
  • cardiopalmus;
  • mal di testa;
  • sonnolenza;
  • lentezza d'azione;
  • potenza ridotta;
  • atassia;
  • visione offuscata;
  • ritenzione urinaria;
  • paresi di alloggio;
  • stipsi.

Controindicazioni

Poiché i farmaci antispasmodici hanno un meccanismo d'azione complesso, prima di usarli, è necessario studiare le controindicazioni all'uso di tali farmaci. Durante la gravidanza o l'allattamento e durante l'infanzia, sono prescritti con cautela, poiché molti antispasmodici sono vietati per il trattamento di queste categorie di pazienti. Le controindicazioni assolute includono:

  • ipertiroidismo;
  • megacolon;
  • pseudomembranosis;
  • infezioni intestinali acute;
  • miastenia grave;
  • Malattia di Down;
  • insufficienza delle funzioni delle ghiandole surrenali;
  • iperplasia prostatica;
  • neuropatia autonomica;
  • stadio acuto di malattie infiammatorie croniche;
  • intolleranza individuale ai preparati costituenti;
  • grave sclerosi dei vasi cerebrali.

Antispasmodici efficaci

In gastroenterologia, tali farmaci sono raccomandati per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile, della dispepsia funzionale e delle esacerbazioni delle ulcere peptiche. Gli antispasmodici miotropici per la VVD (distonia vegetativa-vascolare) aiutano a ridurre la pressione, ma non trattano la causa della malattia. Alcuni farmaci antispasmodici sono efficaci nelle patologie dei bronchi, altri aiutano con l'angina pectoris e altri hanno un effetto positivo sulla colelitiasi. Per ogni gruppo di malattie, si distinguono diversi antispasmodici efficaci..

Con malattia intestinale

Quando si scelgono farmaci antispasmodici per il trattamento del dolore con problemi intestinali, è importante studiare in dettaglio le istruzioni per i farmaci. Molti antispasmodici causano costipazione. Questo è particolarmente vero per gli anziani. I seguenti farmaci sono considerati più efficaci per le malattie intestinali:

  • Mebeverina. Chiamato per lo stesso componente attivo nella composizione. Appartiene alla categoria degli antispasmodici miotropici. Disponibile sotto forma di compresse che vengono assunte per via orale senza masticare. Il dosaggio è determinato dal medico.
  • Bromuro di pinaveria. Questo è il principio attivo del farmaco. Ha un effetto antispasmodico miotropico: un debole M-anticolinergico e inibisce i canali del calcio. Modulo di rilascio - compresse. È necessario assumere 1-2 compresse 1-2 volte al giorno.

Con colecistite e pancreatite

Nel caso di tali patologie, gli antispasmodici aiutano a ridurre il dolore - acuto, duraturo. In combinazione con altri farmaci, i farmaci antispasmodici facilitano il decorso della malattia. Spesso applicabili per colecistite e pancreatite sono:

  • No-shpa. Contiene drotaverina - una sostanza che ha un effetto miotropico a causa dell'inibizione della fosfodiesterasi. No-spa è disponibile sotto forma di compresse e una soluzione in fiale. Il primo è assunto per via orale da 3-6 pezzi. in un giorno. La dose giornaliera media di drotaverina in fiale è di 40-240 mg. Il farmaco viene somministrato per via intramuscolare per 1-3 volte.
  • Platyphyllinum. La stessa sostanza nella composizione del farmaco ha un effetto vasodilatatore, antispasmodico, sedativo. La platifillina appartiene alla categoria degli anticolinergici M. Il farmaco viene presentato in compresse e fiale con una soluzione. Le iniezioni vengono eseguite 3 volte al giorno per 2-4 mg. Le compresse sono destinate alla somministrazione orale di 1 pz. 2-3 volte al giorno.

Per mal di testa e mal di denti

Le compresse antispasmodiche sono più efficaci contro mal di testa o mal di denti. Il loro effetto è potenziato in combinazione con l'uso di antinfiammatori o analgesici non steroidei. Spesso applicato:

  • Bicyclan. Questo è un antispasmodico miotropico basato sullo stesso principio attivo. Ha la capacità di bloccare i canali del calcio, inoltre mostra un effetto antiserotonina. La forma di rilascio di Bencyclan è compresse. Sono presi 1-2 volte al giorno per 1-2 pezzi..
  • Papaverina. Esiste sotto forma di supposte rettali, compresse e iniezione. Tutti contengono papaverina cloridrato, una sostanza che inibisce la fosfodiesterasi, esercitando in tal modo un effetto antispasmodico miotropico. Le compresse vengono assunte per via orale 3-4 volte al giorno. Il dosaggio è determinato dall'età del paziente. Le supposte di papaverina vengono utilizzate in una dose di 0,02 g, aumentandola gradualmente a 0,04 g.Non è consigliabile utilizzare più di 3 supposte al giorno. La soluzione viene somministrata per via endovenosa o intramuscolare. La dose dipende dall'età del paziente..

Con le mestruazioni

Alcune donne avvertono un dolore così forte durante le mestruazioni che non riescono ad alzarsi dal letto. La sindrome del dolore è associata ad una maggiore sensibilità del corpo femminile ai cambiamenti in atto o all'eccitabilità emotiva. Una causa comune di dolore è la contrazione dell'utero. Possono essere rimossi con agenti antispasmodici. Di questi, più spesso utilizzati:

  • Drotaverinum. Chiamato per la stessa sostanza nella composizione. La drotaverina appartiene alla categoria degli anticolinergici M. Forme del farmaco: iniezione, compresse. Questi ultimi vengono assunti per via orale a 40-80 mg. La soluzione viene somministrata per via endovenosa o sottocutanea. Il dosaggio è di 40-80 mg 3 volte al giorno.
  • Dicicloverina. Il cosiddetto componente attivo nella composizione del farmaco. La dicicloverina è un antispasmodico del gruppo di anticolinergici. Il farmaco esiste solo sotto forma di soluzione. Viene somministrato per via intramuscolare. La dose è impostata individualmente.
  • Bromuro butilico di Hyoscine. Il principio attivo con lo stesso nome ha la capacità di bloccare i recettori colinergici M. Il farmaco è presentato in compresse e supposte. I primi vengono assunti per via orale, i secondi vengono somministrati per via rettale. La dose dipende dall'età del paziente. Il bromuro di butile di Hyoscine è anche disponibile sotto forma di una soluzione che viene somministrata per via intramuscolare o endovenosa. Dose per adulti - 20-40 mg.

Con vasospasmo

Per alleviare il vasospasmo, vengono utilizzati farmaci che hanno anche un effetto vasodilatatore. Non vale la pena prenderli per molto tempo, poiché tali droghe possono creare dipendenza. I seguenti farmaci sono in grado di alleviare gli spasmi dei vasi sanguigni:

  • Nikoverin. Contiene papaverina e acido nicotinico. È un antispasmodico combinato che ha effetti antispasmodici e ipotensivi. Appartiene anche alla categoria degli inibitori della fosfodiesterasi. La forma di rilascio di Nikoverin è compresse. Prendono 1 pz. fino a 3-4 volte al giorno.
  • Eufillin. Contiene aminofillina - una sostanza che ha un effetto antispasmodico di natura miotropica e appartiene al gruppo degli inibitori della fosfodiesterasi. Le compresse di eufillina sono assunte per via orale. La dose è determinata dal medico. Le iniezioni endovenose vengono somministrate alla dose di 6 mg / kg. Il farmaco viene diluito con 10-20 ml di soluzione di NaCl allo 0,9%.

Con asma

L'uso di antispasmodici per l'asma bronchiale richiede cure particolari. Il motivo è che l'uso prolungato di tali farmaci può provocare l'accumulo di espettorato nei polmoni a causa del costante rilassamento dei bronchi. Di conseguenza, aumenteranno gli ingorghi, che possono solo aggravare la condizione di un paziente affetto da asma. Con il permesso del medico, sono ammessi i seguenti farmaci:

  • Teofillina. Nominato dal componente con lo stesso nome. Appartiene al gruppo di antispasmodici miotropici e alla categoria di inibitori della fosfodiesterasi. Inoltre, la teofillina riduce il trasporto di ioni calcio attraverso le membrane cellulari. La dose giornaliera media è di 400 mg. Con una buona tolleranza, la dose di compresse può essere aumentata del 25%.
  • Atrovent. Forme di Atrovent: soluzione e aerosol per inalazione. Contengono bromuro di ipatropio. Questo principio attivo è un bloccante dei recettori colinergici M. Le inalazioni vengono eseguite 4 volte al giorno. Per la loro implementazione, 10-20 gocce della soluzione vengono poste in un inalatore. Dose di aerosol - 2 iniezioni fino a 4 volte al giorno.

Con urolitiasi

Il sintomo principale dell'urolitiasi è la colica renale. Si verifica a causa di cambiamenti nel tratto urinario e nei reni e della formazione di calcoli in essi. La colica è accompagnata da dolore sordo e dolente. Tormenta costantemente una persona, a volte è molto acuta. Per questo motivo, l'uso di antispasmodici per l'urolitiasi è uno dei metodi obbligatori di trattamento. Aiuta ad affrontare il dolore:

  • Buscopan. Contiene bromuro di butile e glicina. È un farmaco neurotropico del gruppo di M-anticolinergici. Forme di rilascio di Buscopan: compresse, candele. Questi ultimi sono destinati alla somministrazione rettale di 1-2 pezzi. fino a 3 volte al giorno. Le compresse vengono assunte per via orale per 1-2 pezzi. fino a 3 volte al giorno.
  • Spazmalgon. Contiene pitofenone, metamizolo sodico e bromuro di fenpiverinio. A causa di questi componenti, Spazmalgon ha effetti antinfiammatori, analgesici e antipiretici. Le compresse di Spazmalgon vengono assunte per via orale per 1-2 pezzi. dopo il pasto. La procedura viene ripetuta 2-3 volte al giorno. Sotto forma di soluzione, il medicinale viene somministrato 5 ml fino a 3 volte durante il giorno.
  • Atropina. Contiene il componente attivo dell'atropina solfato. Appartiene alla categoria degli anticolinergici M neurotropici. La principale forma di rilascio di Atropine è una soluzione per iniezione. Un altro farmaco esiste sotto forma di colliri. La soluzione viene iniettata in una vena, muscolo o sottocutanea. Il dosaggio per l'ulcera gastrica o duodenale è di 0,25-1 mg. Le gocce vengono utilizzate per l'instillazione negli occhi 2-3 volte al giorno.

video

Trovato un errore nel testo?
Selezionalo, premi Ctrl + Invio e lo ripareremo!