Trattamenti efficaci per l'esofagite

L'esofagite è una malattia che è associata allo sviluppo di un processo infiammatorio sulla mucosa dell'esofago. Questa patologia porta alla comparsa di dolore bruciante dietro lo sterno, bruciore di stomaco e aumento della salivazione, deglutizione compromessa. Pertanto, il trattamento dell'esofagite comporta un trattamento completo ed efficace. Ciò eviterà lo sviluppo di ulcere peptiche e perforazione, stenosi esofagea, malattia di Barrett.

Funzionalità terapeutiche

Come trattare l'infiammazione dell'esofago? Il regime di trattamento è determinato dal decorso della malattia (forma acuta o cronica), dalla natura del processo infiammatorio (catarrale, erosivo, edematoso, esfoliativo, emorragico, esofagite flemmona). Dovrebbe essere finalizzato all'eliminazione delle cause che hanno provocato lo sviluppo dell'esofagite: fumo, sovrappeso, nutrizione squilibrata, situazioni stressanti, eliminazione di agenti chimici e batterici.

La malattia può essere completamente curata solo con un approccio integrato: l'uso di farmaci, l'uso di ricette di medicina tradizionale e il passaggio a una dieta parsimoniosa.

Terapia dell'esofagite acuta

Se si sviluppa un danno alla mucosa dell'esofago a causa dell'esposizione a sostanze chimiche, il paziente ha bisogno di un lavaggio gastrico urgente. Con una lieve forma di patologia, il medico curante può raccomandare di astenersi dal mangiare per 2-3 giorni, assumere antiacidi (Fosfalugel, Almagel) e bloccanti del recettore H2-istamina (Famotidina, Ranitidina). Ciò ridurrà l'acidità del succo gastrico, prevenendo l'ulteriore irritazione dell'esofago.

Nell'esofagite grave, può essere necessaria la nutrizione enterale, l'assunzione di agenti avvolgenti e antiacidi. Se il paziente ha segni di intossicazione (debolezza, vertigini, confusione, mal di testa, nausea, sonnolenza), si consiglia di eseguire la terapia per infusione con l'aiuto di farmaci disintossicanti. Se l'infiammazione è causata da agenti infettivi, viene indicato un antibiotico ad ampio spettro..

Se il paziente sviluppa una grave stenosi dell'esofago (restringimento dell'organo a valori critici), che non è suscettibile di dilatazione, è necessario un intervento chirurgico urgente.

Terapia dell'esofagite cronica

Questa forma della malattia si sviluppa di solito sullo sfondo della malattia da reflusso gastroesofageo (GERD). Il trattamento dell'esofagite cronica comporta il cambiamento dello stile di vita del paziente, l'osservanza di una dieta rigorosa e una dieta speciale. Durante il periodo di esacerbazione, si consiglia di utilizzare cibi puri caldi, esclusi i prodotti dalla dieta che possono aumentare l'irritazione della mucosa dell'esofago (bevande piccanti, fritte, grasse, gassate, alcoliche).

Il paziente deve smettere di fumare e utilizzare farmaci che possono ridurre il tono del cardiaco (sedativi, prostaglandine, tranquillanti, teofillina). La cena dovrebbe essere 2 ore prima di coricarsi, dopo un pasto non puoi assumere una posizione orizzontale. I gastroenterologi raccomandano di alzare la testata del letto di 40 0 ​​per prevenire lo sviluppo di reflusso durante la notte. Dovresti rifiutare di indossare abiti che si adattano alla vita.

I farmaci per il trattamento farmacologico comprendono quanto segue:

  • antiacidi (Almagel, Gaviscon, Phosphalugel). Hanno lo scopo di neutralizzare il succo gastrico, quindi riducono indirettamente l'incidenza del reflusso;
  • inibitori della pompa protonica (omeprazolo, lansoprazolo). Il farmaco inibisce la produzione di acido cloridrico;
  • Bloccanti del recettore dell'istamina H2 (ranitidina, famotidina), che riducono la funzione secretoria dello stomaco;
  • procinetici (Tserukal, Motilium, Trimedat). Causano un aumento del tono del cardiaco, normalizzano la motilità dello stomaco.

Per aumentare l'efficacia del trattamento farmacologico, ai pazienti con GERD viene mostrato un trattamento fisioterapico (fangoterapia, elettroforesi dei bloccanti dei gangli, terapia con amplipulse, balneoterapia). Tuttavia, durante un'esacerbazione o in un decorso grave della malattia, vale la pena abbandonare i metodi di cui sopra.

Caratteristiche del trattamento di alcune forme morfologiche:

  • il trattamento dell'esofagite erosiva comporta la nomina di antiacidi, procinetici, inibitori della pompa protonica. Per fermare il dolore, puoi usare antispasmodici (Drotaverin, Papaverina, Spasmolgon). Il paziente deve aderire a una dieta. Se si sviluppano complicanze, viene indicato un intervento chirurgico;
  • la terapia delle lesioni emorragiche acute dell'esofago richiede la nomina del trattamento emostatico. Per il resto, viene utilizzato un regime terapeutico standard: antiacidi, inibitori della pompa protonica, procinetici;
  • il trattamento dell'esofagite candidata prevede la nomina di agenti antifungini (nistatina, ketoconazolo, fluconazolo), con bruciore di stomaco, antiacidi e inibitori della pompa protonica, in caso di disturbi del sonno - vitamine del gruppo B, sedativi. A colpo sicuro, il paziente deve assumere agenti immunostimolanti (IRS-19, Ehingin, Imudon). Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla nutrizione: spezie, orzo perlato, dolci, funghi, alcool, caffè, poiché il fungo sta attivamente crescendo e moltiplicandosi quando si mangiano i prodotti di cui sopra;
  • la terapia dell'esofagite e dell'ascesso flemmoni richiede un'attenzione speciale. I pazienti hanno bisogno di nutrizione parenterale, prescrivono anche l'introduzione di sostituti del sangue, antibiotici, farmaci disintossicanti. Le pustole sono soggette a drenaggio. Con lo sviluppo del flemmone, è indicato l'intervento chirurgico.

L'uso della medicina tradizionale

Il trattamento dell'esofagite con rimedi popolari prevede l'uso delle seguenti ricette:

  • l'esofagite è trattata con olio di olivello spinoso. Il medicinale viene preparato da bacche appena raccolte, che vengono lavate e asciugate. Quindi i frutti vengono avvolti nel tessuto, spremendo il succo in eccesso. La polpa risultante deve essere versata con olio vegetale (in un rapporto di 1: 1,5). La composizione viene posta in un luogo buio per 21 giorni, dopo essere stata trasferita in frigorifero per una conservazione a lungo termine. L'olio di olivello spinoso risultante viene assunto 1 cucchiaino da tè dopo aver mangiato fino a 3 volte al giorno. La durata della terapia è di 2 settimane. L'olivello spinoso viene utilizzato non solo per il trattamento dell'esofagite peptica, ma consente anche di ripristinare gli organi digestivi nel loro insieme;
  • succo di piantaggine. Lo strumento è usato per trattare l'esofagite catarrale, che si sviluppa sullo sfondo della gastrite non trattata con secrezione normale o ridotta. Per preparare il prodotto, le foglie devono essere accuratamente lavate, asciugate, schiacciate, spremute attraverso la garza. La durata della composizione finita non è superiore a 2 giorni. Prendi il farmaco per 1 cucchiaio prima del pasto principale;
  • i fiori di tarassaco vengono lavati e posti in una bottiglia da tre litri, cospargendo lo zucchero grezzo con lo zucchero per formare uno sciroppo. Un cucchiaino di prodotto deve essere sciolto in 100 ml di acqua e bevuto prima di un pasto. Il corso della terapia non dura più di 2 settimane, se non ci sono controindicazioni;
  • succo di patate. Con esofagite da reflusso, ulcera gastrica, è indicato il succo di patate appena preparato. È sufficiente bere 1 cucchiaio di prodotto prima di colazione per 3 settimane per eliminare i spiacevoli sintomi della malattia;
  • per alleviare il dolore acuto, si consiglia di deglutire e lavare 3 piselli di pepe nero con 200 ml di acqua. Questa ricetta non aiuterà a migliorare il decorso dell'esofagite, ma allevia efficacemente il dolore;
  • come curare l'esofagite fungina? In questo caso, la tintura di timo aiuterà. Per questo, 100 g di materia prima vengono versati con 1 litro di vino bianco. La composizione deve essere insistita per 7 giorni. Dopo che il prodotto è stato bollito, insistono ancora per una settimana. Prendi il farmaco 50 ml tre volte al giorno prima di un pasto. Ciò contribuirà a curare l'esofagite, aumentando l'immunità..

La terapia con rimedi popolari è possibile se il paziente non ha controindicazioni alla sua attuazione.

Terapia dietetica

Particolare attenzione con l'esofagite deve essere data ai prodotti che vengono presi, perché non esiste una dieta specifica per la patologia. Durante la preparazione della dieta, il paziente deve monitorare attentamente la risposta del corpo ad ogni piatto.

Tuttavia, esiste un elenco generale di prodotti vietati:

  • pane di grano fresco;
  • Pane di segale;
  • varietà grasse di pesce e carne;
  • piatti salati, fritti, affumicati e piccanti;
  • preservazione;
  • margarina e lardo;
  • porridge di orzo perlato, miglio e orzo;
  • legumi;
  • latticini;
  • zuppe con brodo di carne, pesce e funghi;
  • frutta fresca (escluse le banane);
  • verdure: pomodori, ravanelli, melanzane, cipolle crude e aglio, ravanello;
  • caffè e cioccolato;
  • gelato;
  • bevande gassate e alcoliche;
  • spezie piccanti (senape, peperoncino, wasabi).

L'esofagite è una malattia che può essere completamente curata se si osservano il regime della giornata, l'alimentazione e il trattamento farmacologico. In assenza di complicazioni sotto forma di stenosi, perforazione, sanguinamento, la patologia ha una prognosi favorevole.

Esofagite: cause, sintomi, trattamento, prevenzione

L'esofago è un canale del tubo muscolare che porta dalla gola allo stomaco. L'esofagite è un'infiammazione della mucosa dell'esofago causata da infezione o irritazione della membrana interna (mucosa) di questo tubo.

I sintomi più comuni di esofagite sono bruciore di stomaco e dolore durante la deglutizione. Se l'esofagite non viene rilevata e trattata in tempo, può causare problemi di deglutizione, ulcerazione, cicatrici nell'esofago o nell'esofago di Barrett, che può essere un presagio di cancro esofageo.

Cause e tipi di esofagite

L'esofagite si sviluppa a seguito di infezioni o irritazione dell'esofago. Batteri, virus e funghi possono causare infezioni. Le persone con sistema immunitario indebolito sono più sensibili a queste infezioni e il loro rischio di sviluppare esofagite è significativamente più alto..

Le infezioni da esofagite includono:

  • Candida (Candida) - un'infezione da lievito dell'esofago (candidosi dell'esofago). Nelle persone con un sistema immunitario indebolito, come il diabete o durante la chemioterapia, o le persone che hanno recentemente assunto una terapia antibiotica, un'infezione da lievito Candida può diffondersi all'esofago, causando infiammazione e dolore. La candidosi esofagea può essere trattata con farmaci antifungini.
  • L'herpes è un'infezione virale che può svilupparsi nell'esofago quando il sistema immunitario del corpo è indebolito. Questo virus è di solito trattato con farmaci antivirali..

L'irritazione della superficie mucosa interna dell'esofago può causare esofagite. Il reflusso di acido gastrico nell'esofago è una causa comune di irritazione dell'esofago. Ciò può accadere a causa di diverse malattie o condizioni patologiche:

  • Malattia da reflusso gastroesofageo (GERD). La debolezza dei muscoli situati tra lo stomaco e l'esofago (sfintere esofageo inferiore) può far entrare l'acido dello stomaco nell'esofago (reflusso acido), causando irritazione del rivestimento interno della mucosa. Nei casi più gravi di questa malattia, può verificarsi esofagite erosiva. Informazioni sulla malattia da reflusso gastroesofageo (GERD).
  • vomito Le malattie che portano a vomito frequente o cronico possono anche causare danni acidi all'esofago. Il vomito eccessivo o forzato provoca piccole lacrime nella parete interna dell'esofago, che può portare a ulteriori danni..
  • Ernie. Parte dello stomaco può spostarsi al di sopra del diaframma, causando un'ernia iatale. Questa violazione può portare al deflusso di acido dello stomaco nell'esofago..
  • Acalasia. Questa è una malattia in cui la parte inferiore dell'esofago non è in grado di aprirsi normalmente. Di conseguenza, il cibo rimane spesso bloccato nell'esofago o nei rutti.
  • Sindrome di Zollinger-Ellison. Una condizione in cui si sviluppano tumori (gastrinomi) nel corpo che aumentano la produzione dell'ormone gastrina, che porta ad una maggiore secrezione di acido gastrico. Di conseguenza, l'eccesso di acido può facilmente danneggiare la mucosa dell'esofago durante il reflusso acido, che porta all'esofagite. Ulteriori informazioni sulla sindrome di Zollinger-Ellison.

Il trattamento come causa dell'esofagite

Le procedure di trattamento, come la chirurgia, il trattamento farmacologico e altri trattamenti, possono portare allo sviluppo dell'esofagite.

Chirurgia

Alcuni tipi di chirurgia bariatrica (chirurgia dell'obesità) possono portare ad un aumentato rischio di esofagite.

Medicinali

L'aspirina e altri farmaci antinfiammatori possono irritare la mucosa dell'esofago. Possono anche portare ad una maggiore produzione di acido nello stomaco, che porta al reflusso acido. Prendere compresse di grandi dimensioni senza abbastanza acqua o prenderle poco prima di coricarsi può farle dissolvere o rimanere bloccate nell'esofago, causando irritazione.

Irradiazione toracica

Durante la radioterapia nel trattamento del cancro, le radiazioni toraciche possono causare ustioni, portando a cicatrici e infiammazioni dell'esofago.

Altre cause di esofagite

Esistono anche altre cause di esofagite, che includono:

  • L'ingestione di sostanze tossiche pericolose può irritare, danneggiare o provocare ustioni sulla mucosa dell'esofago, causando esofagite..
  • L'alcol e il fumo possono anche aumentare il rischio di sviluppare esofagite..
  • Se non trattata, l'infiammazione dell'esofago può portare a cambiamenti nelle cellule che rivestono il rivestimento interno della superficie mucosa dell'esofago. Questa condizione si chiama esofago di Barrett, che aumenta il rischio di cancro esofageo..
  • L'esofagite eosinofila è un'infiammazione dell'esofago dovuta all'eccessiva proliferazione dei leucociti (eosinofili) nella mucosa della parete dell'esofago, che si verifica più spesso durante l'infanzia. Ciò porta a una ridotta motilità dell'esofago e difficoltà a deglutire. Si ritiene che questa malattia sia associata a vari tipi di reazioni allergiche nelle persone soggette a febbre da fieno, rinite e dermatite. Leggi in dettaglio - Esofagite eosinofila nei bambini: cause, sintomi, trattamento.

Sintomi di esofagite

Con l'esofagite, potresti riscontrare i seguenti sintomi:

  • Deglutizione difficile e / o dolorosa, specialmente se c'è una sensazione di marmellata nel cibo mentre passa attraverso l'esofago.
  • Bruciore di stomaco, reflusso acido o alitosi.
  • Mal di gola o raucedine.
  • Ulcere della bocca.
  • Nausea, vomito o mal di stomaco.
  • Dolore al petto (al centro del torace) che si irradia alla schiena, di solito associato alla deglutizione o che si verifica subito dopo aver mangiato.
  • Alitosi.
  • Rottura eccessiva.

Quando rivolgersi al medico

Se avverti dolore toracico che dura più di qualche minuto, specialmente se è accompagnato da mancanza di respiro o sudorazione, o se i sintomi di reflusso sono accompagnati da febbre, mancanza di respiro, tosse eccessiva, soffocamento o vomito, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza.

Se i sintomi sono lievi ma persistono per diversi giorni, consultare il medico.

Diagnosi di esofagite

Dopo che il medico ha eseguito un esame fisico approfondito e studiato l'anamnesi del paziente, è possibile prescrivere una serie di farmaci per alleviare i sintomi dell'esofagite. Se i farmaci non aiutano, il medico può indirizzare il paziente a un gastroenterologo (un medico specializzato in malattie gastrointestinali).

Un gastroenterologo può raccomandare alcune procedure diagnostiche per determinare la causa e l'estensione dell'esofagite. Potrebbe raccomandare le seguenti procedure diagnostiche:

  • Endoscopia superiore. Questa è una procedura in cui viene utilizzato un endoscopio per esaminare l'esofago e lo stomaco, che viene inserito direttamente nell'esofago e nello stomaco. Questo di solito viene eseguito in regime ambulatoriale con lieve anestesia. I campioni di tessuto (biopsia) possono essere prelevati durante questa procedura per valutare la gravità del danno all'esofago..
  • Radiografia del tratto gastrointestinale superiore con deglutizione di bario. Questa è una procedura diagnostica in cui vengono rilevati problemi alla gola, all'esofago, allo stomaco e all'intestino tenue. A causa della radiografia del tratto gastrointestinale superiore, il medico può vedere la posizione e il grado di danno all'esofago.

Trattamento dell'esofagite

Nel trattamento dell'esofagite, il medico inizia sempre dalla causa del suo verificarsi.

  • Se l'esofagite è causata da un'infezione, viene trattata con farmaci usati per sopprimere l'infezione..
  • Se l'esofagite è causata dal reflusso acido, viene trattata con farmaci che bloccano la produzione di acido, ad esempio con l'aiuto di medicinali per il bruciore di stomaco. In questo caso, possono essere utilizzati vari tipi di farmaci, a seconda della causa del reflusso..
  • Se l'esofagite è dovuta a una procedura medica, al paziente può essere prescritto un farmaco bloccante l'acido su base continuativa..
  • Se i farmaci sono diventati causa di esofagite, potrebbe essere necessario sostituire questi medicinali con altri. Consultare sempre il proprio medico prima di interrompere i farmaci prescritti o sostituirli con altri.

Dieta per esofagite da reflusso

Una dieta corretta è spesso la chiave per eliminare i sintomi dell'esofagite. La dieta per l'esofagite da reflusso (malattia da reflusso gastroesofageo o GREB) ha lo scopo di ridurre il reflusso acido, che è la causa principale dell'esofagite.

  • evitare cibi grassi
  • evitare cibi piccanti
  • evitare cibi acidi (agrumi e pomodori) e succhi acidi
  • mangiare piccoli pasti
  • mangiare cibi morbidi che sono facili da digerire
  • Evita il caffè (anche decaffeinato), l'alcool, le bibite e il cioccolato

Scopri di più su cosa puoi mangiare con esofagite e cosa non puoi - Dieta per esofagite: cosa puoi e cosa non puoi.

La dieta per l'esofagite è un fattore importante nel trattamento e nella prevenzione di questa malattia.

Lo stile di vita cambia con l'esofagite

Alcuni cambiamenti nel tuo stile di vita possono anche aiutare ad alleviare i sintomi di MRGE ed esofagite:

  • smettere di fumare
  • stare in piedi durante e dopo i pasti
  • mangiare in piccoli pezzi, masticando il cibo con cura e lentamente
  • l'ultimo pasto dovrebbe essere di 3 ore prima di coricarsi, non di più
  • riportare il peso corporeo alla normalità (vedi Nutrizione corretta - come perdere peso)
  • indossare abiti larghi

Trattamento dell'esofagite in medicina clinica

  • Se l'esofagite viene diagnosticata abbastanza presto, l'uso di droghe e cambiamenti nella dieta o nello stile di vita sono sufficienti per aiutare il corpo a recuperare.
  • Se il danno alla mucosa dell'esofago è significativo o porta alla formazione di tessuto cicatriziale, causando difficoltà nella deglutizione, può essere necessario un trattamento invasivo..
  • L'endoscopia può essere utilizzata per rimuovere eventuali frammenti di compresse, cibo o corpi estranei bloccati nell'esofago. Con l'endoscopia, può anche essere eseguito un allungamento (dilatazione) dell'esofago..
  • Potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere le sezioni danneggiate dell'esofago. Nel caso dell'esofago di Barrett, che aumenta il rischio di cancro, può essere indicato anche un intervento chirurgico.
  • Con l'esofagite eosinofila, può essere necessario un attento allungamento dell'esofago (dilatazione) e l'uso di farmaci che aiutano a ridurre il numero di globuli bianchi nella mucosa dell'esofago.
  • Se l'assunzione di farmaci non migliora le condizioni dell'acalasia, può essere necessario un esofago (dilatazione)..

Farmaci per l'esofagite

Il trattamento farmacologico per l'esofagite dipende dalla causa della malattia..

  • Gli antidolorifici e i farmaci antinfiammatori come i corticosteroidi sono usati per eliminare il dolore e ridurre l'infiammazione. Possono essere usati come adiuvanti nel trattamento di qualsiasi tipo di esofagite..
  • Per l'esofagite da candida vengono utilizzati farmaci antifungini come il fluconazolo (Diflucan) o la nistatina (biostatina, micostatina, losanghe di micostatina, Nilstat), che possono essere somministrati per via endovenosa o orale..
  • L'esofagite erpetica è trattata con farmaci antivirali come Acyclovir (Zovirax), che possono essere somministrati per via endovenosa o orale.
  • Il reflusso acido è trattato con antiacidi come carbonato di calcio (Tams, Maalox, ecc.) E Gaviscon. Il medico può prescrivere farmaci che riducono la produzione di acido gastrico. Questi farmaci sono chiamati bloccanti del recettore H2-istamina (ranitidina [Zantak], famotidina [pepcid], cimetidina [tagamet] e nizatidina [axide]) o inibitori della pompa protonica (Pantoprazole [Protonix], Esomeprazole [Nexium], Rabeprazole [A] [Prevacid] e Omeprazole [Omez]).
  • L'esofago di Barrett viene inizialmente trattato con inibitori della pompa protonica. Se non aiutano, ai pazienti viene spesso prescritta metoclopramide (Raglan), che aiuta a rafforzare lo sfintere esofageo inferiore e ridurre il reflusso.
  • L'esofagite eosinofila viene trattata con pompa protonica e inibitori del fluticasone propionato (Flovent), uno steroide per inalazione che riduce la proliferazione dei globuli bianchi (eosinofili) e l'infiammazione.
  • L'acalasia viene trattata con nitrati (isosorbide dinitrato [Isoket]) e calcio-antagonisti (Nifedipine [Procardia] e Verapamil [Kalan]). Questa malattia viene anche trattata iniettando miorilassanti mediante iniezione direttamente nell'esofago, come la tossina botulica..

Prevenzione dell'esofagite

Seguendo le raccomandazioni dietetiche e sullo stile di vita che abbiamo esaminato sopra, puoi prevenire lo sviluppo di alcuni tipi di esofagite..

Se si verificano alcuni sintomi di esofagite, consultare il proprio medico per rilevare questa malattia in modo tempestivo e iniziare immediatamente il trattamento per prevenire un'infiammazione più grave..

previsione

In generale, l'esofagite causata da infezione o infiammazione può essere trattata molto bene con farmaci dietetici ed evitando fattori di rischio che possono peggiorare i sintomi della malattia. In alcuni casi, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. La maggior parte delle persone guarisce completamente a seguito del trattamento, ma alcuni possono manifestare infiammazione cronica, che può essere controllata da dieta e farmaci..

Alcuni pazienti con MRGE possono sviluppare l'esofago di Barrett. Meno dell'1% dei pazienti con esofago di Barrett sviluppa il cancro. Tuttavia, tutti i pazienti con esofago di Barrett hanno un aumentato rischio di sviluppare il cancro esofageo e si consiglia vivamente di essere regolarmente osservati da un gastroenterologo.

La prognosi per i pazienti con esofagite eosinofila è abbastanza favorevole. Questa malattia cronica ricorrente non è in genere pericolosa per la vita. Il trattamento di solito prevede l'uso di vari immunomodulatori al fine di ridurre le reazioni allergiche..

L'acalasia è una malattia progressiva, ma curabile. È richiesto un attento monitoraggio da parte di un gastroenterologo. Un piccolo numero di persone con acalasia può sviluppare carcinoma a cellule squamose (carcinoma).

Esofagite a colpo d'occhio

L'esofagite è un'infiammazione della mucosa dell'esofago. L'esofagite è causata da infezione o irritazione dell'esofago..

Tipi di esofagite:

  • esofagite da candida
  • esofagite erpetica
  • reflusso esofageo
  • esofagite eosinofila

I sintomi più comuni di esofagite includono:

  • bruciore di stomaco
  • disfagia
  • reflusso acido
  • gola infiammata
  • mal di stomaco
  • dolore al petto
  • alitosi
  • nausea e vomito

Il trattamento dell'esofagite dipende dalla causa.

Questo articolo ti è stato utile? Condividilo con gli altri!

Reflusso esofageo. Cause, sintomi, diagnosi moderna e trattamento efficace della patologia.

L'esofagite da reflusso è una malattia cronica caratterizzata da una secrezione patologica del contenuto dello stomaco nell'esofago.

Secondo numerosi studi condotti in Europa, negli Stati Uniti e in Russia, la prevalenza di questa malattia tra la popolazione adulta è del 40-60% e negli ultimi anni si è registrato un aumento significativo di questo indicatore.

Vorrei sottolineare che non abbiamo ancora realizzato appieno il pericolo di esofagite da reflusso e cercare assistenza medica quando si stanno già sviluppando complicazioni.

Video di panoramica della malattia

Anatomia e fisiologia dell'esofago e dello stomaco

Per capire come si sviluppa il reflusso - esofagite, passiamo alla struttura del tratto gastrointestinale. L'esofago è un organo cavo situato dietro la trachea. La sua lunghezza, di regola, è di 23-24 cm, per le donne e 25-30 per gli uomini.

L'esofago è costituito da diversi strati: la mucosa, la membrana muscolare e la membrana esterna. La funzione principale dell'esofago è di spostare un grumo di cibo nello stomaco. La mucosa forma 7-10 pieghe longitudinali che aiutano a spostare il cibo nello stomaco.

Anche nell'esofago ci sono molte ghiandole che secernono il fluido mucoso. Questo fluido non solo aiuta a spostare il cibo verso lo stomaco, ma protegge anche l'esofago dai danni..

Strato muscolare: serve ad accelerare il movimento del nodulo di cibo attraverso l'esofago. I muscoli dell'esofago formano 2 sfintere (valvola) superiore e inferiore. La valvola inferiore si trova al confine tra lo stomaco e l'esofago. Quando una persona non mangia lo sfintere è chiuso. Quando il cibo viene ingerito, lo sfintere si apre, passando il cibo nello stomaco.
Il corretto funzionamento dello sfintere è molto importante, poiché una sua violazione porta alla malattia da reflusso.

Quando il cibo entra nello stomaco, produce succo gastrico. È costituito da vari enzimi, acido cloridrico, che sono coinvolti nella digestione del cibo. La lavorazione degli alimenti aiuta anche i movimenti dello stomaco (peristalsi).

Normalmente, a causa della peristalsi dello stomaco, una persona ha 20-30 reflussi fisiologici (reflusso del contenuto dello stomaco nell'esofago), ma la persona non avverte alcun disagio (sintomi, che discuteremo di seguito). Poiché il reflusso stesso non è una malattia. La malattia si verifica solo quando i meccanismi protettivi dell'esofago sono interrotti.

Quindi che tipo di meccanismi di difesa è nata la natura? La prima barriera protettiva dell'esofago è la sua mucosa. Protegge l'esofago dai danni meccanici durante il passaggio del cibo (specialmente quando il cibo è scarsamente masticato) e l'acido cloridrico che entra nell'esofago durante i reflussi fisiologici.

Il secondo meccanismo protettivo è lo sfintere esofageo inferiore, che impedisce al contenuto gastrico di entrare troppo spesso nell'esofago.

La terza barriera protettiva è un buon apporto di sangue all'esofago, che consente di ripristinare rapidamente la mucosa dell'esofago in caso di danni. Tutti questi meccanismi proteggono l'esofago..

Cause di esofagite reflusso

Il motivo principale per lo sviluppo della malattia da reflusso è una violazione dello sfintere esofageo inferiore, una diminuzione del tono muscolare. Lo sfintere esofageo inferiore rimane aperto o parzialmente aperto tutto il tempo, il che consente al contenuto dello stomaco di entrare liberamente nell'esofago. Le ragioni di questa violazione:

  1. sovraccarico nervoso
  2. fattori chimici o nutrizionali
  3. aumento della pressione nella cavità addominale
Un altro motivo per lo sviluppo della malattia da reflusso può essere un'ernia iatale. Attraverso l'apertura esofagea espansa del diaframma (ernia), con un aumento della pressione intra-addominale (ad esempio, un aumento di gravità), parte dello stomaco e il suo contenuto penetrano nella cavità toracica.

Fattori predisponenti per lo sviluppo della malattia da reflusso:

1. la posizione forzata del corpo con un'inclinazione in avanti
2. sovrappeso
3. fumare, bere
4. l'uso di spezie, caffè, cioccolato
5. gravidanza
6. assunzione di alcuni farmaci, come nitroglicerina, metoprololo
7. ulcera peptica e 12 ulcera duodenale

In linea di principio, qualsiasi fattore può causare il lancio del contenuto gastrico nell'esofago. A volte è sufficiente chinarsi e si verifica disagio.

Maggiori informazioni su gastrite, ulcera gastrica e ulcera duodenale nell'articolo:

Sintomi di esofagite reflusso

Il sintomo più comune è il bruciore di stomaco - una sensazione di bruciore nella parte superiore dell'esofago. Il bruciore di stomaco si verifica dopo aver mangiato, soprattutto dopo cibi come caffè, alcool, spezie, cibi grassi e cibi caldi. Appare quando si inclina in avanti o in orizzontale.

  • Ruttare con aria o contenuto acido è il secondo sintomo più comune di una malattia.
  • Difficoltà a deglutire e passare il cibo (disfagia). Il dolore durante il passaggio del cibo attraverso l'esofago è più spesso osservato con una grave infiammazione della mucosa dell'esofago. Va notato che ci sono manifestazioni extra-esofagee (maschere).
  • "Maschera polmonare" - sullo sfondo del riflusso dell'esofagite si sviluppa un'ostruzione bronchiale (ostruzione bronchiale con un segreto viscoso) e si manifesta come una tosse cronica (di lunga durata). La tosse appare più spesso di notte. Il meccanismo di comparsa dell'ostruzione bronchiale consiste nella microaspirazione (l'ingresso di piccole particelle) dall'esofago nei bronchi. Attualmente, l'esofagite da reflusso è considerata un fattore scatenante (meccanismo scatenante) dell'asma bronchiale. La presenza di malattia da reflusso spesso spiega gli attacchi notturni nell'asma bronchiale..
  • La "maschera cardiaca" appare dietro i dolori sternali simili all'angina pectoris (dolore cardiaco). A differenza del dolore all'angina con una "maschera cardiaca", il reflusso dell'esofagite appare dopo aver mangiato troppo, mangiando cibi acidi e piccanti.
  • "Maschera otorinolaringoiatrica" ​​- si manifesta con lo sviluppo di rinite (infiammazione della mucosa nasale), faringite (infiammazione della mucosa faringea). La comparsa di rinite e faringite è spiegata dal frequente contatto del contenuto acido dello stomaco, che di nuovo attraverso il reflusso entra nella laringe.
  • "Maschera dentale" - appare a causa del reflusso acido dall'esofago nella cavità orale. L'acido distrugge lo smalto dei denti fornendo così tutte le condizioni per lo sviluppo della carie.
La cosa più spiacevole è che i pazienti non sospettano nemmeno che la malattia da reflusso possa essere così mascherata. A volte i pazienti trattano malattie completamente diverse, che sono menzionate sopra. Ma naturalmente, il trattamento non dà risultati. Non puoi farcela senza l'aiuto di un dottore. Pertanto, quando compaiono i suddetti sintomi, si consiglia vivamente di consultare un medico o un gastrologo.

Il corso dell'esofagite da reflusso
La malattia stessa dura da anni. Senza un trattamento adeguato, le manifestazioni della malattia aumentano nel tempo..

Vorrei sottolineare che questa malattia viene trattata con successo, ma dopo l'interruzione della terapia la ricaduta si verifica abbastanza spesso (il ritorno dei sintomi della malattia), specialmente se il paziente non cambia il suo stile di vita.

Per ulteriori informazioni su altre cause di bruciore di stomaco, consultare l'articolo:

Diagnosi di reflusso di esofagite

La diagnosi inizia sempre con una conversazione con il medico. Durante la conversazione, il medico identificherà i reclami della malattia, la loro gravità, durata. Chiederà i possibili fattori che accompagnano la malattia. Indaga in modo particolarmente attento agli alimenti che mangi più spesso. Successivamente, il medico ti esaminerà.

Esame orale

Il medico ti chiederà di aprire la bocca e mostrare la lingua. Con esofagite da reflusso, la lingua è ricoperta da un rivestimento bianco.

Palpazione dell'addome (palpazione):

Dopo l'esame, il medico prescrive esami strumentali.

FEGDS (fibroesophagogastroduodenoscopy) è il principale metodo di ricerca per l'esofagite da reflusso. Questo studio viene condotto utilizzando una sonda a fibra ottica con una telecamera all'estremità. Questa sonda viene inserita attraverso la bocca, spostando la telecamera nell'area desiderata del reparto digestivo.

In questo caso, vengono esaminati l'esofago e parzialmente lo stomaco. L'immagine viene proiettata su un monitor di un computer e il medico funzionalista vede la mucosa dell'esofago. Con l'esofagite da reflusso, la mucosa rossa (iperemica), si può anche rilevare il reflusso stesso (gettando il contenuto dello stomaco nell'esofago). Alcuni pazienti hanno paura di eseguire questa procedura, spiegando che è estremamente spiacevole. In effetti, la procedura stessa provoca solo un leggero disagio e, inoltre, non dura affatto a lungo. Senza FGDS, è impossibile dire con certezza se l'esofagite è reflusso o meno. Inoltre, con l'aiuto di questo esame, puoi prendere una biopsia (un pezzo di tessuto dall'esofago) se necessario.

Studio a raggi X usando il contrasto. Il bario è usato come contrasto. Questo è un liquido bianco simile al latte. Sa di gesso. Questo liquido è assolutamente atossico, non viene assorbito nell'intestino, ma è chiaramente visibile ai raggi X (bianco). Per questa procedura, ti verrà chiesto di bere un bicchiere di miscela di bario e sdraiarti sulla schiena. In questa posizione, sarai preso con una radiografia, dove sarà visibile il reflusso patologico del bario dallo stomaco all'esofago.

Misurazione giornaliera del pH: uno studio per determinare l'aumento giornaliero di acidità (pH inferiore) nell'esofago. Normalmente, il pH nell'esofago dovrebbe essere sempre maggiore di 4 (cioè più alcalino) con frequente ingestione del contenuto dello stomaco (specialmente acido cloridrico) nell'esofago, il pH diminuisce e diventa acido.
Di conseguenza, secondo la fluttuazione giornaliera del pH, si può giudicare la frequenza del reflusso (più spesso il reflusso è inferiore al pH). Più spesso si verifica il reflusso durante il giorno, più forti compaiono i sintomi della malattia (forma più pesante).

Esofagomanometria: uno studio per valutare il lavoro (contrattilità) dello sfintere esofageo inferiore. Per questo, speciali cateteri vengono inseriti attraverso la bocca o il naso, che misurano la pressione all'interno del lume dell'esofago. La pressione nello sfintere esofageo inferiore in assenza di patologia è di 6-25 mm RT. st.
Con la patologia, la pressione diminuisce (rilassamento dello sfintere) e si verifica il reflusso.

In presenza di "maschere", vengono prescritte consultazioni specialistiche e altri test per escludere altre malattie.

ECG (elettrocardiogramma) - eseguito per escludere le malattie cardiache (angina pectoris)

Radiografia del torace - per escludere la malattia polmonare (bronchite)

Consultazioni del dentista e dell'otorinolaringoiatra in presenza di "maschere odontoiatriche e otorinolaringoiatriche".

Trattamento del reflusso dell'esofagite

Il trattamento deve sempre iniziare con l'eliminazione di possibili cause: smettere di fumare, eliminare l'eccesso di peso corporeo, evitare lo stress. Molto spesso è necessario modificare la dieta.

Senza correzione della dieta, l'effetto del trattamento farmacologico sarà minimo. La dieta deve essere mantenuta in ogni momento, in particolare aderire rigorosamente ad essa durante la presenza di sintomi della malattia.


Stile di vita dietetico di un paziente con esofagite da reflusso

1. La routine quotidiana dovrebbe essere progettata per escludere lo stress nervoso sul lavoro o a casa.

2. Dormire. È anche importante dormire a sufficienza (se possibile, per 7-8 ore al giorno). Ed è consigliabile dormire su un piccolo cuscino in modo che la testa sia più alta di 25-30 gradi rispetto al corpo. Questa posizione è necessaria per ridurre il numero di reflusso durante la notte..

3. La dieta deve essere progettata in modo tale che l'assunzione di cibo avvenga almeno 4-5 volte al giorno e in piccole porzioni. È importante che il pasto serale fosse consumato entro 2-4 ore prima di coricarsi.

Mentre mangi, cerca di non mangiare troppo e mangia lentamente (il centro di saturazione viene attivato 20 minuti dopo l'inizio del pasto), quindi, se una persona mangia rapidamente, pensa di avere ancora fame, continuando a mangiare, anche se questo non è più necessario.

Dopo aver mangiato, non dovresti mentire o sederti. Si consiglia una passeggiata dopo i pasti, che consente di assorbire il cibo più velocemente e di spostarsi più rapidamente dallo stomaco all'intestino..

4. Non è consigliabile indossare abiti attillati: aumenta la pressione intra-addominale

5. Cerca di non sollevare pesi, oltre a ridurre la tensione sui muscoli addominali

6. Per escludere l'uso di farmaci che riducono il tono dello sfintere esofageo inferiore (nitrati, bloccanti b, euphilin, sedativi, sonniferi e altri).

Dieta per esofagite da reflusso

  • Alcol (aumenta l'acidità del succo gastrico, aumentando così la sua aggressività e rilassa ancora di più lo sfintere esofageo inferiore)
  • Bevande gassate (entrare nei gas dello stomaco irrita la mucosa gastrica causando un aumento della secrezione di acido cloridrico)
  • Caffè e tè forte
  • Cioccolato (provoca il rilassamento dello sfintere esofageo inferiore)
  • Condimenti piccanti
  • Funghi
  • Legumi (piselli) - aumentano la pressione intra-addominale portando ad un aumento del numero di reflussi
  • Marinate, carni affumicate
  • Qualsiasi cibo in scatola
  • Cibi grassi
  • Succhi acidi
  • Cavolo (fresco e in salamoia)
  • Pane nero
  • Maionese al ketchup
  • Chip e prodotti di questo tipo
  • Gomma da masticare
  • Fast Food (hamburger, patatine fritte, hot dog e così via)
  • Carne fritta, pesce, verdure

  • Latte magro e panna acida
  • Pollo alla coque o uova di quaglia
  • Ricotta a bassa percentuale di grassi
  • Fette biscottate o pane bianco imbevuto
  • Tutti i tipi di porridge bolliti sull'acqua
  • Cotolette Di Vitello
  • Mele non acide al forno
  • Verdure Al Forno
  • Puoi anche preparare varie insalate o stufati con verdure bollite.
  • Pesce bollito e al forno non varietà grasse
  • Ovviamente, questa non è la lista completa dei possibili piatti..

Farmaco per reflusso di esofagite

Il reflusso di esofagite da dieta curativa può essere solo in una forma lieve. In altri casi, è richiesto anche un trattamento..

Esistono diversi gruppi di farmaci prescritti per la malattia da reflusso.

1. Procinetici: farmaci che aumentano il tono dello sfintere esofageo inferiore. Il principio attivo si chiama dompiridone, fa parte di tali farmaci (motilium, motilak). O un altro principio attivo itoprid (genaton).

  • Motilium - per adulti, 20 mg. (2 compresse) 3 volte al giorno, 20-30 minuti prima dei pasti, quando i sintomi sono presenti di notte e poi prima di coricarsi.
2. Antiacidi: farmaci che riducono l'acidità neutralizzandola.

Un tipico rappresentante di questo gruppo è Almagel.

  • Almagel - 5-10 mg. (1-2 misurini) 3-4 volte al giorno 10-15 minuti prima dei pasti.
In caso di forte dolore dopo aver mangiato, si consiglia Almagel A, poiché oltre a neutralizzare l'acido, allevia anche il dolore. La durata del trattamento con Almagel A non è più lunga di 7 giorni, dopo di che passa ad Almagel normale.

3. Farmaci antisecretori: farmaci che riducono l'acidità sopprimendone la formazione.

  • Omeprazolo - 20-40 mg (1-2 capsule al giorno), lavando giù la capsula con una piccola quantità di acqua. Non masticare una capsula.
  • Famotidina 20 mg. 2 volte al giorno.
La durata del trattamento e il numero di farmaci dipendono dalla gravità della malattia. In media, il trattamento viene eseguito con almeno 2 gruppi di farmaci (Motilium + Almagel, Motilium + Omeprazole). La durata del trattamento è di 4-6 settimane. Nei casi più gravi, vengono prescritti 3 gruppi di farmaci per più di 6 settimane.

Complicanze dell'esofagite da reflusso

Ulcera esofagea - si verifica con reflusso prolungato e frequente. Spesso l'ulcera è complicata dal sanguinamento, in questo caso è necessaria un'operazione endoscopica (un tubo viene inserito nell'esofago attraverso la bocca e un vaso sanguinante viene bruciato usando uno speciale coagulatore)

Stenosi (restringimento del lume) dell'esofago - a causa dell'infiammazione cronica dell'esofago, le sue pareti si addensano e appare la stenosi. Reclami: dolore durante la deglutizione, così come una sensazione di un nodo alla gola (il cibo passa male nell'esofago). Trattamento chirurgico e abbastanza complicato.

Esofago di Barrett: l'epitelio dell'esofago si trasforma nell'epitelio dello stomaco, aumentando così di 10 volte la probabilità di un tumore maligno dell'esofago.

È molto più facile trattare il reflusso di esofagite lieve rispetto alle complicanze. Un precedente trattamento medico significa un trattamento rapido ed efficace..

Reflusso esofageo

Esofagite da reflusso - un disturbo di natura cronica, che è caratterizzato dal lancio del contenuto dello stomaco nell'esofago, che è accompagnato dall'irritazione delle sue pareti.

Una caratteristica della malattia è che è espressa da sintomi lievi, quindi spesso la diagnosi della malattia si verifica quando vengono rilevati disturbi completamente diversi, ad esempio ulcera peptica o gastrite. Spesso questa condizione patologica è uno dei segni di una manifestazione di un'ernia dell'esofago.

Oltre alle suddette malattie, le cause della progressione di un tale disturbo possono essere: un peso corporeo eccessivamente elevato, l'introduzione di un tubo nasogastrico, necessario per l'alimentazione in alcune malattie, il mantenimento di uno stile di vita malsano, la presenza di gastrite e l'assunzione di farmaci volti a ridurre il tono dello sfintere. Inoltre, una dieta impropria o sbilanciata, così come alcuni singoli prodotti, può causare tale disturbo. Ad esempio, nei bambini è cioccolato, agrumi e pomodori.

Per gli adulti, puoi anche nominare bevande contenenti caffeina e alcol.

Le cause

Qualsiasi fattore che riduca o elimini completamente l'efficacia di questi meccanismi protettivi può portare al verificarsi di esofagite da reflusso. Possono essere:

  • fumatori;
  • peso in eccesso;
  • eccessivo sforzo fisico (specialmente sulla stampa addominale), incluso il sollevamento di un pesante carico;
  • errori dietetici (grassi, piccanti, piatti acidi);
  • mangiare troppo di notte;
  • abuso di alcool
  • gravidanza;
  • costipazione persistente;
  • sclerodermia;
  • sovraccarico emotivo;
  • vestiti attillati (bende, corsetti, ecc.);
  • danno allo sfintere esofageo durante l'intervento chirurgico o il bougieurage;
  • un'ernia dell'apertura esofagea del diaframma (parte dello stomaco si muove attraverso l'apertura diaframmatica troppo ampia nella cavità toracica);
  • uso prolungato di alcuni farmaci (antagonisti del calcio, farmaci antinfiammatori, nitrati, alcuni antibiotici, teofillina, antidepressivi, chinidina, sedativi, bloccanti adrenergici, ormoni, droghe, ecc.);
  • anomalie nella formazione dell'apparato neuromuscolare (nei bambini).

In primo luogo, l'acido cloridrico, gli enzimi gastrici attivi (pepsina), gli acidi biliari, la lisolecitina semplicemente irritano la mucosa esofagea, causando manifestazioni cliniche della malattia. Quindi inizia il processo infiammatorio. In caso di contatto massiccio e prolungato della mucosa con reflusso, si sviluppano erosioni che si trasformano gradualmente in ulcere. Questi difetti, a loro volta, possono essere la causa di deformità cicatriziali (stenosi) e sanguinamento. Inoltre, un'infiammazione incontrollata prolungata può provocare i primi cambiamenti precancerosi (esofago di Barrett) e quindi la degenerazione maligna (adenocarcinoma).

Sintomi negli adulti

Con esacerbazione dell'esofagite da reflusso, si osservano infiammazione delle pareti dell'esofago e insorgenza di dolore con cibo e liquidi. I pazienti lamentano un generale deterioramento del benessere, febbre, dolore toracico. Inoltre, i sintomi includono bruciore di stomaco, salivazione eccessiva, deglutizione compromessa..

Sintomi comuni negli adulti:

  • bruciore di stomaco costante da quasi tutti i prodotti,
  • sensazione di pesantezza allo stomaco,
  • sentirsi pieno,
  • eccesso di cibo,
  • mal di gola,
  • eruttazione costante ossessiva con aria o acido.

Inoltre, c'è dolore nella zona del torace, che viene spesso percepita come cardiaca. A volte questi sintomi sono completamente assenti, ma c'è una violazione del processo di deglutizione

L'esofagite da reflusso può verificarsi completamente nascosta e può infastidire il paziente con molte manifestazioni cliniche. In questo caso, i suoi sintomi sono divisi in:

  • esofageo
  • extraesofagei.
extraesofagei.Sintomi

  • Dolore di eziologia poco chiara - l'esofagite da reflusso può manifestarsi con dolore che si verifica nella mascella inferiore, nel collo e in altri organi.
  • Tosse;
  • Una voce rauca;
  • Malattie dentali e alitosi - l'alitosi persistente, da parte di un paziente è uno dei sintomi extra-esofagei caratteristici della malattia.
Esofageo.I sintomi esofagei sono spesso innescati da eccesso di cibo, cena tardi, errori dietetici, bevande alcoliche o gassate, disturbi psico-emotivi o sovraccarico fisico. Caratteristiche peculiari:

  • bruciore di stomaco o sensazione di bruciore dietro lo sterno associato all'alimentazione;
  • dolore al petto dopo aver mangiato;
  • nausea, eruttazione, alterazione del movimento del cibo;
  • rigurgito o ingestione retrograda (inversa) del contenuto dell'esofago nella cavità orale.

Oltre ai sintomi elencati dell'esofagite da reflusso, il paziente può mostrare segni di danni a bronchi, polmoni, corde vocali e trachea. Il reflusso acido può entrare nel tratto respiratorio e causare infiammazione di questi organi. Di conseguenza, una persona può essere trattata a lungo e senza successo per bronchite cronica, asma, laringite, polmonite ricorrente, ecc..

Esofagite da reflusso erosivo

Questa forma colpisce profondamente la mucosa dell'esofago. Con questo tipo di esofagite, si formano ulcere ed erosione sulla parete mucosa dell'esofago. L'esofagite da reflusso erosivo ha diverse fasi:

  1. Il primo stadio è caratterizzato dalla formazione di piccole singole erosioni nella parte inferiore;
  2. Durante il secondo stadio, l'area della lesione aumenta gradualmente fino a un terzo dell'esofago;
  3. Il terzo stadio è caratterizzato dalla formazione di un'ulcera cronica nell'esofago.

La situazione con esofagite da reflusso erosivo può peggiorare a causa dell'uso di prodotti ad alta acidità (agrumi, prodotti a base di acido lattico e succhi acidi), caffeina, fumo, alcool e alcuni farmaci (farmaci antinfiammatori non steroidei: aspirina, paracetamolo, analgin).

Se non trattate a lungo l'esofagite da reflusso erosivo, potete avere gravi complicazioni: sanguinamento (vomito di sangue scarlatto o "fondi di caffè"), cicatrici sulle pareti della mucosa, che possono restringere l'esofago (stenosi).

Gradi e stadi dell'esofagite

Con una forma erosiva, l'endoscopista descriverà necessariamente la patologia nella diagnosi. Lo fa con l'aiuto di segni alfabetici (A-D) e numerici (I-V), che riflettono il grado di esofagite da reflusso e il suo stadio. Per decrittografare questi dati, è possibile utilizzare le tabelle seguenti..

EnergiaClassificazione dell'esofagite di Los AngelesPalcoscenicoClassificazione dell'esofagite secondo Savary-Miler
UNAssottigliamento della mucosa lungo 1-5 mmioLa presenza di singole sezioni di diradamento (erosione) della mucosa.
DErosione superiore a 5 mmIIDrenare l'erosione, non coprendo l'intera circonferenza dell'esofago.
CLe erosioni coprono ¾ la circonferenza del corpoIIIIl processo erosivo e infiammatorio è comune intorno alla circonferenza dell'organo.
DL'area della lesione è più di 3/4IVAll'esame, il medico ha riscontrato gravi complicazioni: un cambiamento di lunghezza, restringimento delle pareti, ulcere, ecc..
VRilevazione di segni di precanceroso nella parte inferiore dell'organo - "Esofago di Barrett"

Per il paziente non è richiesta una trascrizione completa dei risultati del test. La cosa principale da sapere è che maggiore è lo stadio / grado della malattia, maggiore è la durata della terapia e maggiore è il rischio di complicanze.

Esofagite da reflusso biliare

Con una combinazione di malattie del sistema biliare e debolezza delle partizioni muscolari, può verificarsi un lancio nell'esofago dalla sezione iniziale dell'intestino, il duodeno 12. In questo caso, la bile piuttosto che il succo gastrico ha un effetto dannoso sulle mucose. Il reflusso biliare è spesso accompagnato da gastrite grave o formazione di ulcere. I principi del trattamento di questa forma sono gli stessi del decorso classico della malattia, tuttavia, è importante eliminare la causa della patologia, ovvero curare la malattia del sistema biliare.

complicazioni

Le complicanze dell'esofagite da reflusso della malattia sono direttamente correlate alla perturbazione del normale funzionamento dell'apparato digerente, un'attenzione separata è rivolta al fatto che tale sviluppo della malattia e il grado di danno possono dipendere da molti fattori, a partire da una predisposizione genetica e terminando con le conseguenze dell'automedicazione. Tuttavia, l'esofagite da reflusso, in questo caso, può essere considerata un "fattore scatenante", consentendo lo sviluppo e la non individuazione di complicanze. Al fine di prevenire lo sviluppo di complicanze, è importante sottoporsi a un esame in tempo e ottenere il giusto corso di trattamento.

Le complicanze più comuni del reflusso sono:

  1. Stenosi. Cos'è? Questo è un cambiamento nelle dimensioni del lume nell'esofago, che si verifica a causa di un processo infiammatorio costante. Le pareti muscolari diventano più spesse e il dolore durante la deglutizione o appare il cosiddetto "nodo alla gola". Il trattamento è possibile solo con la chirurgia.
  2. Ulcera peptica esofagea. Appare a causa del costante contatto dell'esofago con l'acido. Un'ulcera è pericolosa per un possibile sanguinamento. Quando compaiono, viene eseguita un'operazione chiamata endoscopia (cauterizzazione di una nave nell'esofago).
  3. Morbo di Barrett. È caratteristico che le cellule dell'esofago siano sostituite dalle cellule dello stomaco. Con questa malattia, la probabilità di cancro dell'esofago (tumore maligno) è alta.

Diagnostica

Nonostante la possibile gravità delle manifestazioni cliniche del reflusso dell'esofagite, sono necessarie ulteriori informazioni per ottenere una diagnosi accurata, che viene ottenuta attraverso l'esame.

I più informativi sono studi come:

  • esame del sangue;
  • Analisi delle urine;
  • radiografia dello sterno;
  • endoscopia: una procedura che consente di identificare formazioni erosive e ulcerative, nonché altri cambiamenti patologici nello stato dell'esofago;
  • biopsia;
  • analisi manometrica dello stato degli sfinteri;
  • scintigrafia - un metodo per valutare l'autopulizia esofagea;
  • pHmetro e pHmetro di impedenza dell'esofago - metodi per valutare il livello di motilità normale e retrograda dell'esofago;
  • monitoraggio giornaliero del livello di acidità nell'esofago inferiore.

L'esofagite da reflusso viene diagnosticata in presenza di cambiamenti istologici e morfologici nella mucosa dell'esofago.

Trattamento domiciliare

Prima di iniziare a prendere farmaci e correggere la dieta, è necessario apportare alcune modifiche al proprio stile di vita. È stato dimostrato che seguire semplici linee guida può ridurre significativamente il reflusso e il danno al lembo muscolare. Per i pazienti con infiammazione dell'esofago, è di fondamentale importanza eseguire le seguenti misure:

  1. Smettere di fumare. La nicotina non solo aumenta l'acidità dei succhi gastrici, ma ha anche un effetto rilassante sui muscoli del tratto digestivo. La combinazione di questi effetti porta ad un aumento dei sintomi dell'esofagite;
  2. Non sdraiarsi dopo aver mangiato. Entro 30 minuti dopo aver mangiato, si consiglia di sedersi in una posizione comoda o camminare lentamente. Sollevamento pesi, corsa e anche camminata veloce dovrebbero essere esclusi immediatamente dopo pranzo;
  3. Limitare l'attività fisica. Per ridurre la gravità dei sintomi, le donne non devono sollevare più di 3 kg e gli uomini più di 5 kg;
  4. È necessario escludere l'assunzione di cibo e l'uso di bevande contenenti alcol 2-3 ore prima di coricarsi;
  5. È necessario dormire su un cuscino alto o con un'estremità della testa sollevata di 15-20 cm;
  6. Rifiuta di indossare abiti aderenti, tra cui cinture, corsetti, cinture, ecc.;
  7. In presenza di malattie concomitanti (obesità, gastrite, ulcera peptica, sindrome di Ellison-Zollinger e altre), è necessario effettuare il loro trattamento completo. Altrimenti, il trattamento per l'esofagite da reflusso sarà inefficace..

Nella maggior parte dei casi, il trattamento per l'esofagite da reflusso è conservativo. I metodi di trattamento conservativo possono essere suddivisi in farmaci e non.

Durante il trattamento, vengono perseguiti i seguenti obiettivi:

  • protezione della mucosa esofagea,
  • neutralizzazione di componenti aggressivi di succo gastrico,
  • aumento della velocità di passaggio del grumo alimentare attraverso l'esofago,
  • aumento del tono del piloro e aumento dell'attività della sezione cardiaca dello stomaco.

Trattamento farmacologico

Se la malattia non viene avviata, le complicanze (sanguinamento, ulcere, ecc.) Non vengono rilevate, viene eseguito un trattamento conservativo. Prescrivere farmaci:

  • procinetici;
  • farmaci antisecretori;
  • antiacidi.

Prokinetics migliora il funzionamento dello sfintere esofageo inferiore, riduce il numero di reflussi.

Tra i farmaci antisecretori per la guarigione dell'erosione, sono preferiti gli inibitori della pompa protonica (PPI). Solo loro devono essere assunti correttamente (mezz'ora prima dei pasti), altrimenti l'effetto del loro uso sarà minimo.

Quando i pazienti sono resistenti alla PPI, viene eseguita la monoterapia antiacida. Nei casi più gravi, viene prescritto un complesso:

  • bloccanti H2-recettori dell'istamina;
  • antiacidi.

A volte la resistenza a PPI si verifica in pazienti con ipersensibilità dell'esofago. Pertanto, gli inibitori della pompa protonica sono prescritti con farmaci che riducono la sensibilità:

  • antidepressivi triciclici (amitriptilina);
  • inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (fluoxetina, paroxetina).

Gli antiacidi riducono l'effetto dell'acido cloridrico e di altri componenti del reflusso sulla mucosa dell'esofago.

Se si rivela che il contenuto del duodeno penetra nell'esofago, oltre al succo gastrico, prescrivere farmaci che neutralizzano gli acidi biliari:

  • acido ursodesossicolico;
  • antiacidi;
  • colestiramina.

Le compresse, in modo che non danneggino ancora di più l'esofago, devi prenderle mentre sei seduto o in piedi, bevile con molta acqua (100-150 ml).

operazione

In assenza dell'effetto della terapia farmacologica, è indicato un trattamento chirurgico, la cui essenza è ripristinare le normali relazioni anatomiche nell'esofago e nello stomaco.

I vantaggi della chirurgia endoscopica per le complicanze del reflusso dell'esofagite:

  • cicatrici postoperatorie invisibili;
  • lieve perdita di sangue;
  • minimo dolore postoperatorio;
  • elevata precisione di diagnosi e trattamento;
  • elevato principio di conservazione degli organi.

Le indicazioni per la chirurgia radicale includono:

  • la conservazione dei sintomi e delle manifestazioni endoscopiche dell'esofagite, ha fornito un trattamento medico adeguato per sei mesi;
  • sviluppo di complicanze (sanguinamento ricorrente, restringimento, ecc.);
  • Esofago di Barrett con displasia grave accertata;
  • polmonite frequente in via di sviluppo a causa dell'aspirazione di contenuti acidi gastrici;
  • una combinazione di esofagite da reflusso con trattamento inadeguato dell'asma bronchiale;
  • desiderio personale del paziente.

Dieta: cosa può e non può mangiare?

La dieta per l'esofagite da reflusso esclude tutti gli alimenti che possono aumentare l'acidità dello stomaco e causare gonfiore. La dieta di un paziente con esofagite è di 4-5 volte al giorno, in piccole porzioni. Il ricevimento serale dovrebbe essere entro e non oltre 2–4 ore prima di coricarsi.

  • Latte magro e panna acida
  • Pollo alla coque o uova di quaglia
  • Ricotta a bassa percentuale di grassi
  • Fette biscottate o pane bianco imbevuto
  • Tutti i tipi di porridge bolliti sull'acqua
  • Cotolette Di Vitello
  • Mele non acide al forno
  • Verdure Al Forno
  • Puoi anche preparare varie insalate o stufati con verdure bollite.
  • Pesce bollito e al forno non varietà grasse
  • Ovviamente, questa non è la lista completa dei possibili piatti..
  • Alcol (aumenta l'acidità del succo gastrico, aumentando così la sua aggressività e rilassa ancora di più lo sfintere esofageo inferiore)
  • Bevande gassate (entrare nei gas dello stomaco irrita la mucosa gastrica causando un aumento della secrezione di acido cloridrico)
  • Caffè e tè forte
  • Cioccolato (provoca il rilassamento dello sfintere esofageo inferiore)
  • Condimenti piccanti
  • Funghi
  • Legumi (piselli) - aumentano la pressione intra-addominale portando ad un aumento del numero di reflussi
  • Marinate, carni affumicate
  • Qualsiasi cibo in scatola
  • Cibi grassi
  • Succhi acidi
  • Cavolo (fresco e in salamoia)
  • Pane nero
  • Maionese al ketchup
  • Chip e prodotti di questo tipo
  • Gomma da masticare
  • Fast Food (hamburger, patatine fritte, hot dog e così via)
  • Carne fritta, pesce, verdure

Nel periodo acuto, non è consigliabile mangiare frutta e verdura fresca. Dovresti anche escludere tutti gli alimenti che ti fanno bruciare il cuore..

Come cucinare i tuoi cibi?

Prima di tutto, dovresti abbandonare i cibi fritti in oli vegetali o animali. Tali prodotti portano a un massiccio rilascio di succo gastrico e alla comparsa di reflusso aggressivo. La preferenza dovrebbe essere data al cibo bollito, al vapore o in umido nel suo stesso succo. A tal fine, puoi utilizzare non solo i metodi di cottura classici, ma anche i gadget moderni.

Ecco alcuni consigli su come cucinare piatti di carne gustosi e magri:

  1. Torrefazione in forno. Questo è il modo migliore per cucinare qualsiasi piatto per il paziente. La mancanza di olio aggiuntivo, oltre alla carne, consente di cucinare qualsiasi piatto magro. L'acqua con cui vengono versati gli ingredienti li rende morbidi e facili da digerire. La possibilità di cucinare in una teglia / contorno e piatto principale consente di risparmiare tempo. Tuttavia, va ricordato che la durata minima di tale cottura è di 60-70 minuti. Temperatura consigliata 180-200 о С.
  2. Impacco per il corpo In quasi tutte le catene di negozi, è possibile acquistare set speciali con sacchetti / fogli di carta. Il loro uso ti consente di cucinare quasi tutti i piatti di carne senza una goccia d'olio. Invece delle spezie fornite con il kit, è possibile utilizzare una quantità sufficiente di sale, erbe fresche o secche (aneto, prezzemolo, basilico) e verdure sbriciolate naturali (peperoni, cetrioli, melanzane, zucchine, una piccola quantità di cipolla e aglio);
  3. Uso di una doppia caldaia / cottura lenta. Per preparare un piatto gustoso e sano usando questi gadget, devi aggiungere verdure succose come carote, cipolle, pomodori o fette di zucca alla carne o al contorno. Grazie alla lavorazione a vapore, danno un succo abbondante, che impregna i piatti e gli conferisce un gusto gradevole. Inoltre, non dimenticare di aggiungere sale ai tuoi gusti e aggiungere erbe piccanti (aneto, coriandolo, prezzemolo, ecc.);
  4. Cucinare a fuoco aperto. Questo metodo non è adatto per l'uso quotidiano, ma quando si sceglie la natura, sarà indispensabile. Poiché tutto il grasso in eccesso viene evaporato dai prodotti sul fuoco e non viene aggiunto olio aggiuntivo, la carne è magra e abbastanza saporita. È adatto per un paziente con esofagite in una condizione - se la marinata acuta non è stata utilizzata per il suo trattamento.
  5. Cottura a microonde. I modelli moderni consentono di cucinare quasi tutti i tipi di carne o pesce utilizzando esclusivamente le radiazioni delle onde. Contrariamente alla credenza popolare, non influisce sulla qualità e sulla sicurezza del cibo, come confermato dagli studi scientifici dei medici occidentali. Allo stesso tempo, il cibo non è grasso e abbastanza gustoso. La cosa principale è il rispetto del regime durante la cottura, che è descritto nelle istruzioni. Ciò proteggerà il cibo dai microrganismi dannosi e farà risparmiare tempo nella scelta dello schema di cottura ottimale;

Durante il rifornimento, limitare la quantità di maionese e oli. Dovresti anche astenervi dal ketchup, dalla senape e dalle salse piccanti. Non solo danneggiano la mucosa, ma aumentano anche la secrezione acida nell'organo. Il cibo consumato dovrebbe essere a temperatura ambiente - anche cibi troppo caldi o freddi hanno un effetto negativo sugli organi digestivi.

Rimedi popolari

Usando erbe medicinali e rimedi popolari, puoi eliminare completamente reflusso, bruciore di stomaco e altre manifestazioni della malattia senza ricorrere a agenti farmacologici specializzati. Vale la pena ricordare che questo non sarà sufficiente per curare la forma avanzata della malattia..

  1. Un decotto di semi di lino. Questi semi aiutano a ridurre l'acidità e ripristinare la mucosa. Possono essere assunti in forma pura, ma in questo caso sono più difficili da assorbire dal corpo. Per preparare il brodo, devi macinare un cucchiaio di semi, metterlo in un thermos, quindi versare acqua bollente. Successivamente, il brodo dovrebbe durare per 10-12 ore.
  2. Olio di olivello spinoso. Questo strumento riduce la secrezione di succo gastrico, ha un effetto avvolgente. Contiene vitamine A, K ed E. Accelera i processi di recupero del tessuto epiteliale, compensando gli effetti dannosi dell'esofagite.
  3. Tisane Esistono molte piante ed erbe utili per le malattie dell'apparato digerente. Una delle ricette più efficaci è il tè di foglie di piante, prese in proporzioni uguali: camomilla, melissa e iperico. Per migliorare le proprietà curative di questo tè, vale la pena aggiungere propoli, assicurandosi che non vi siano allergie.

Esofagite da reflusso in un bambino: cosa fare?

Normalmente, nei bambini il numero di calchi è 2-3 volte superiore rispetto agli adulti. I suoi organi digestivi sono adattati a questa condizione, quindi l'esofagite in essi si sviluppa abbastanza raramente. Un pianto o un'ansia "senza causa", specialmente dopo aver mangiato, possono indicare una malattia iniziale. Forse una leggera temperatura, il bambino può indicare la metà del petto per indicare il luogo del dolore.

L'esofagite nei bambini di solito viene trattata senza farmaci. Prima di tutto, si consiglia di "terapia posturale". Durante l'alimentazione, il bambino viene tenuto più eretto, con un angolo di 50-60 °. Questo aiuta a ridurre il casting. Con l'inefficacia di questo evento, il bambino viene trasferito all'alimentazione con miscele adattate, che hanno una consistenza più spessa. Questi includono Nutrilon, Enfamil, Frisov, Lemolak.

Il regime di alimentazione, il tipo di miscela e altre prescrizioni mediche sono determinati esclusivamente dal pediatra o dal neonatologo. È fortemente scoraggiato influenzare la salute di un piccolo paziente senza consultare un medico.

Prevenzione

Affinché adulti e bambini non abbiano mai problemi come l'esofagite da reflusso, così come per eliminare definitivamente la malattia, è necessario rispettare le seguenti regole:

  • mantenere uno stile di vita sano e un completo rifiuto delle cattive abitudini;
  • indossare solo abiti larghi che non limitano il movimento e non comprimono la parete anteriore della cavità addominale;
  • rispetto della dieta corretta;
  • più volte all'anno per sottoporsi a un esame preventivo e donare sangue dalle vene per analisi;
  • l'eccezione di un intenso sforzo fisico;
  • dormire in modo che la testa sia di diversi gradi sopra il livello delle gambe;
  • rifiuto di mangiare troppo, soprattutto prima di andare a letto.

Inoltre, è necessario trattare tempestivamente le malattie del tratto digestivo, in particolare la gastrite, e consultare gli specialisti se si verificano i primi sintomi di reflusso dell'esofagite. Prima inizia la terapia professionale, maggiore è la probabilità di una prognosi favorevole e l'assenza di complicanze.

previsione

Sebbene il trattamento conservativo dell'esofagite da reflusso abbia abbastanza successo, qualsiasi violazione della dieta può causare esacerbazione. Ogni paziente deve ricordare: dopo un ciclo di terapia farmacologica, di solito della durata di 2 settimane, la malattia da reflusso non si risolve!

Solo il trattamento con corsi medici regolari, dieta permanente e l'esclusione di fattori provocatori possono prevenire lo sviluppo di recidive della malattia e le sue complicanze sotto forma di perforazione di aree ulcerose e sanguinamento, aderenze.