Gastrite del duodeno: come determinare e come trattarlo

La gastrite del duodeno (un altro nome - duodenite) è una delle malattie più comuni del tratto gastrointestinale. In questo caso, ci sono disturbi del processo di digestione del cibo che entra nell'intestino dallo stomaco. È nel duodeno 12 che i prodotti, già parzialmente digeriti nella cavità dello stomaco, vengono scomposti nei componenti più semplici sotto l'influenza di ormoni, acidi biliari e sostanze enzimatiche che entrano nei dotti dalla cistifellea e dal pancreas.

Ciò che è tipico per l'esacerbazione della duodenite

Con la gastrite del duodeno, si sviluppa un'infiammazione, che provoca il ristagno delle masse alimentari che sono passate qui dallo stomaco, a causa dell'insufficiente produzione delle sostanze necessarie per questo. Questo, a sua volta, porta all'infiammazione degli organi vicini: intestino tenue e crasso, cistifellea, pancreas.

Molto spesso, la duodenite viene diagnosticata sullo sfondo di altre diagnosi associate al tratto gastrointestinale: pancreatite, colecistite, gastrite dello stomaco. La posizione del duodeno lo rende più vulnerabile alle infezioni. Può essere effettuato sia ascendente dall'intestino tenue o crasso, oppure decrescente, quando la malattia provoca il contenuto gastrico che entra qui..

Classificazione della malattia

Nella gastrite del duodeno 12, si distinguono molti tipi, che dipendono dalla posizione delle aree interessate, dalla causa della malattia, dalla natura del decorso della malattia, ecc. Secondo la gravità dei sintomi, ci sono:

  1. Duodenite acuta: la malattia inizia improvvisamente ed è caratterizzata da sintomi pronunciati e guarisce abbastanza rapidamente con una terapia adeguata. In base al grado di danno alle mucose, è diviso in erosivo-ulcerativo, catarrale e catarro. A seconda del grado di danno agli organi vicini, la malattia può manifestarsi in gastrite, colecistite, pancreatite, ulcerativa, neurovegetativa (ci sono sintomi concomitanti del sistema nervoso centrale), mista o asintomatica.
  2. Duodenite cronica, che preoccupa il paziente per diversi anni, e i suoi sintomi non sono così pronunciati. Può essere sia primario (una malattia che si è manifestata indipendentemente), sia secondario (una conseguenza di altre diagnosi associate al tratto gastrointestinale). Con infiammazione cronica, superficiale (è interessato solo lo strato superiore della mucosa), atrofico (diminuzione dello spessore degli strati profondi delle mucose e alterazione dell'assunzione di nutrienti), erosivo-ulcerativo (formazione di ulcere, ferite e crepe nella mucosa), interstiziale (cellule non affette per la secrezione di sostanze necessarie alla digestione) e iperplastica (eccessiva proliferazione del tessuto muscolare dell'intestino).

Secondo la localizzazione dei focolai infiammatori, la duodenite accade:

  • diffusa (è interessata una vasta area della mucosa duodenale);
  • locale: bulbitis (gastroduodenite del tipo prossimale), duodenite postbulbare (infiammazione distale), popilit (processo infiammatorio nella papilla grande).

Probabili cause della malattia

La causa principale della duodenite primaria è principalmente una dieta impropria e una dipendenza dal cibo dannoso per il tratto digestivo: pasti irregolari, una dipendenza da diete "dure" per la perdita di peso, abuso di piatti salati, fritti, affumicati, carne con un alto contenuto di grassi. Fumare e bere frequentemente, nonché l'amore per il caffè e lo stress costante, possono anche innescare l'insorgenza della malattia.

La duodenite secondaria si presenta come una malattia concomitante nella gastrite o nell'ulcera gastrica, nell'enterocolite, nella colecistite, nella pancreatite, nell'epatite (come risultato di una produzione insufficiente di enzimi), nella malattia di Crohn, nella sindrome di Whipple, nel cancro del pancreas, nell'ischemia intestinale, nella frequente diarrea e nella dispepsia periodo postoperatorio. Gli agenti causali della malattia sono elminti, giardia, il batterio Helicobacter pylori.

Sintomi di duodenite

Con la gastrite del duodeno 12, i sintomi possono variare a seconda dell'eziologia e del tipo di malattia, ma i più comuni sono:

  • scarso appetito;
  • dolore nella parte superiore dell'addome, il più delle volte dolorante in natura e di lunga durata (spesso si verifica a stomaco vuoto o di notte);
  • eruttazione;
  • bruciore di stomaco;
  • nausea, a volte termina con vomito misto a bile;
  • gonfiore, accompagnato da una sensazione di pienezza e flatulenza;
  • disagio nell'addome dopo aver mangiato (sensazione di pesantezza, pienezza);
  • la comparsa di vene nel sangue nelle feci o nel vomito;
  • debolezza;
  • anemia.

In assenza di un trattamento adeguato, si osservano gravi alterazioni atrofiche delle mucose del duodeno, che portano all'interruzione del processo di produzione degli enzimi digestivi, al deterioramento della disgregazione alimentare e all'assorbimento insufficiente dei nutrienti da parte dell'organismo. Di conseguenza, si verifica una carenza di vitamina e molti sistemi corporei, incluso il sistema nervoso centrale, cardiovascolare e muscolo-scheletrico, iniziano a funzionare in modo errato..

Diagnosi della malattia

In presenza di sintomi di gastrite duodenale, vengono eseguiti i seguenti esami per confermare la diagnosi:

  • Ultrasuoni della cavità addominale;
  • esofagogastroduodenoscopia - esame con una sonda speciale con una fotocamera e illuminazione del tratto gastrointestinale superiore;
  • raggi X
  • coprogramma - uno studio delle feci, incluso il sangue implicitamente evidente;
  • analisi della composizione della secrezione gastrica;
  • un esame del sangue biochimico per determinare gli indicatori che identificano possibili problemi con il funzionamento del tratto digestivo (colesterolo, bilirubina, elettroforesi dei composti proteici contenuti nel siero;
  • Analisi del patogeno di Helicobacter pylori.

Terapia farmacologica per la duodenite

Con la gastrite del duodeno, viene prescritta una terapia complessa, che include:

  • antispasmodici (Papaverina, No-shpa, ecc.);
  • farmaci che migliorano la motilità del tratto gastrointestinale inferiore (Maalox, Domperidone);
  • antiacidi che riducono l'acidità delle secrezioni gastriche (Omeprazole, Almagel);
  • farmaci antielmintici (in presenza di parassiti);
  • antibiotici (se viene rilevato il batterio Helicobacter pylori) - Flemoxin solutab e altri;
  • preparati avvolgenti che proteggono la mucosa del dodicesimo intestino (De-Nol, Vis-Nol e altri).

Nel tipo cronico della malattia, è richiesto l'uso prolungato dei seguenti medicinali:

  • farmaci antinfiammatori che contribuiscono alla rigenerazione delle mucose (estratto di aloe, vitamine del gruppo B, metiluracile, Duogastron);
  • farmaci anticolinergici come Gastrocepin, Atropine, Peritol, eliminando il dolore;
  • bloccanti della dopamina, efficaci nei disturbi della motilità duodenale, che sono accompagnati da nausea e vomito (i più popolari sono Cerucal, Raglan);
  • sedativi che eliminano i sintomi della nevrastenia, che spesso accompagna la duodenite (motherwort, valeriana);
  • enterosorbenti che creano una copertura protettiva sulle mucose (Smecta, Phosphalugel, Enterosgel).

Trattamento di fisioterapia

Si raccomanda a tutti i pazienti con infiammazione duodenale cronica di sottoporsi a un trattamento di sanatorio almeno una volta all'anno, il che riduce l'incidenza delle recidive. Le procedure fisioterapiche hanno anche un buon effetto, che hanno un effetto analgesico e antinfiammatorio, attivano la circolazione sanguigna e migliorano il flusso linfatico negli organi addominali e stimolano la funzione secretoria del tratto digestivo. Questi includono:

  • elettroforesi;
  • ultrasuoni;
  • magnetoterapia;
  • terapia con ozokerite;
  • impacchi di paraffina;
  • balneoterapia;
  • riscaldando la regione epigastrica;
  • terapia diadinamica;
  • sonno elettrico.

Dieta come trattamento per la duodenite

Nell'infiammazione acuta, gli alimenti in scatola, i lieviti da forno, le carni affumicate, i sottaceti, i cibi acidi, fritti e troppo piccanti sono completamente esclusi. È anche meglio dimenticare alcol e tabacco. Tale dieta deve essere osservata durante la fase acuta per almeno 10-14 giorni. Il cibo è organizzato come segue:

  1. Ci sono spesso (fino a cinque o sei volte al giorno), ma in piccole porzioni.
  2. Alimenti a vapore o bolliti;
  3. Tutti i piatti devono avere una consistenza pastosa, liquida e semiliquida ed essere caldi: è severamente vietato cibo caldo e freddo con questa diagnosi.

Se la duodenite è diventata cronica, si raccomanda di seguire una dieta per tutta la vita. A seconda delle malattie concomitanti, viene scelta la seguente dieta:

  • N. 5 per le malattie del fegato, della cistifellea e del tratto biliare;
  • No. 5p con pancreatite diagnosticata;
  • N. 2 per gastrite con bassa acidità;
  • N. 1 o 16 per complicanze ulcerative.

Tradizionalmente, i seguenti piatti e prodotti sono inclusi in essi:

  1. Carni e pesce magri sotto forma di cotolette di vapore, polpette, cotolette tritate;
  2. Cracker bianchi.
  3. Zuppa di crema e zuppe cremose su brodi di carne vegetali e non grassi, oltre al latte.
  4. Ricotta, panna acida, omelette di vapore, burro e oli vegetali in quantità non molto grandi.
  5. Verdure (patate, cavolfiore, zucchine, carote, broccoli) e frutta non acida, preferibilmente bollita o cotta.
  6. Kissel, tè non zuccherato, composta di frutta secca e frutta con alto contenuto di zucchero.
  7. Porridge, budini, dessert salati e casseruole di riso, grano saraceno e semola, farina d'avena.

Per evitare la ricaduta, è consigliabile abbandonare l'uso di dolci, soda, pane e dolci morbidi, spezie, frittelle e frittelle, formaggio, latte, carne e pesce con un alto contenuto di grassi, uova di qualsiasi tipo (tranne frittate), orzo perlato e miglio, piante di leguminose, tè e caffè ad alta resistenza.

Trattamento di medicina alternativa della duodenite

Puoi provare a far fronte a manifestazioni acute di infiammazione del duodeno 12 a casa. Per fare ciò, utilizzare:

  1. Brodo di patate Viene assunto quando i primi segni di duodenite si verificano in una forma calda per mezzo bicchiere tre volte - quattro volte al giorno.
  2. Succhi di verdura. Il succo viene spremuto dalla patata, prendendo patate non sbucciate, preferibilmente una tinta bluastra. Si prende mezzo bicchiere dopo ogni spuntino. Un buon risultato è dato da una miscela di succhi di cavolo e sedano (in un rapporto 4: 1), che viene bevuto a stomaco pieno fino a 5 volte al giorno.
  3. Miscela di aloe Il succo viene spremuto da 0,5 kg di foglie lavate e mescolato con mezzo chilo di miele e mezzo litro di vino rosso semi-secco o secco. La miscela viene infusa per dieci giorni, quindi l'infusione viene separata dalle materie prime e durante la 1a, 4a e successive settimane, 1 cucchiaino viene utilizzato dopo colazione, pranzo e cena e durante la 2a e 3a settimana - 1 cucchiaio nello stesso dosaggio. La durata di tale trattamento è fino a tre mesi.
  4. Bevanda al miele. Un paio di cucchiai di miele vengono sciolti in mezzo bicchiere di acqua fresca bollita e consumati tre volte al giorno fino a quando le condizioni non migliorano..
  5. Olio di olivello spinoso, 1 cucchiaino di cui si consiglia di integrare ogni colazione. Elimina perfettamente l'infiammazione e fornisce la rigenerazione della mucosa..
  6. Tè di camomilla o tarassaco (dai fiori delle piante) che viene bevuto caldo durante il giorno.
  7. Raccolta di erbe: 50 g ciascuna di foglie di ortica e farfara, cinquefoil d'oca, achillea, borsa da pastore, radici di tarassaco, melissa, marshmallow, wheatgrass e valeriana sono miscelati, vengono selezionati 2 cucchiai di materia prima, che dovrebbero essere bolliti in 2 bicchieri d'acqua, raffreddati, filtrare e bere mezzo bicchiere mezz'ora prima dei pasti.

La duodenite è una malattia piuttosto spiacevole, ma la medicina moderna conosce molti modi efficaci per curare completamente o almeno parzialmente alleviare i suoi sintomi.

Dieta per gastrite e ulcera duodenale

La domanda giusta è: sono possibili ulcere gastriche e gastrite allo stesso tempo. La risposta è sì, perché questa combinazione di malattie gastrointestinali si verifica frequentemente. La gastrite, trasformandosi in una forma cronica, successivamente porta all'ulcera peptica. Succede che una persona abbia un'ulcera allo stomaco e, in determinate condizioni (stress inaspettato, bere alcolici o cibi proibiti), si sviluppa anche gastrite ulcerosa. Ciò è dovuto alla maggiore vulnerabilità del tessuto epiteliale dello stomaco..

La gastrite allergica provoca spesso una condizione della pelle chiamata orticaria..

Orticaria in un paziente

In caso di ulcera peptica e gastrite, è necessario seguire le raccomandazioni dei nutrizionisti per quanto riguarda l'alimentazione:

  1. Garantire il giusto equilibrio tra proteine, grassi e carboidrati per ripristinare e mantenere il metabolismo.
  2. L'alimentazione frazionata, che prevede pasti frequenti in piccole porzioni, aiuterà lo stomaco a digerire efficacemente il cibo in arrivo..
  3. Il paziente deve consumare cibi sani al vapore, bolliti o in umido. La torrefazione aggraverà la situazione..
  4. Non alimentare il paziente con prodotti che causano una maggiore formazione di gas.
  5. I piatti vengono serviti a temperatura ottimale, non calda e fredda, evitando esacerbazioni di malattie.
  6. Piatti separati sono preferibilmente serviti in forma grattugiata.
  7. Nel processo di cottura, non utilizzare una grande quantità di sale, irritando l'epitelio dell'organo digestivo, astenendosi dall'usare spezie e additivi alimentari piccanti.
  8. Non puoi mangiare subito prima di coricarti, non puoi mangiare troppo.

La nutrizione per gastrite e ulcera gastrica deve diventare piena e regolare, fornendo al corpo di una persona malata elementi importanti e sostanze vitaminiche. Di solito, viene prescritta la dieta n. 1, che è rigida, ma consente di ridurre il processo infiammatorio, contribuendo alla rapida rigenerazione dei danni alla mucosa. L'ottimizzazione della secrezione gastrica si ottiene grazie al regime parsimonioso dell'assunzione di cibo. La dieta numero 1 è applicabile per i pazienti che soffrono di ulcera gastrica e gastrite con elevata acidità. I prodotti utilizzati sono progettati per ridurre l'impatto negativo di alti livelli di acido cloridrico nel fluido digestivo sul rivestimento interno dello stomaco.

Sarà necessario tenere conto di altre possibili malattie del paziente, ad esempio il diabete mellito, quando è necessario escludere dalla dieta i prodotti contenenti zucchero. Per rilevare la malattia, vengono sottoposti a un test speciale per determinare il livello elevato di glicemia nel paziente..

Nutrizione per esacerbazione della gastrite con alta acidità

Nella gastrite, accompagnata da una maggiore acidità, la base della nutrizione dietetica è la completa esclusione dalla dieta quotidiana degli alimenti che può provocare un aumento della quantità di succo gastrico prodotto. Assicurati di osservare diversi principi nutrizionali, se questa malattia è stata identificata:

  • Mangia almeno 6 volte al giorno, tra un pasto e l'altro una pausa non dovrebbe superare le 3 ore.
  • Devi bere almeno 6 bicchieri di acqua naturale al giorno.
  • Il paziente non deve mangiare cibi freddi o caldi.
  • Per prevenire il bruciore di stomaco durante la gastrite, è necessario masticare con cura ogni pezzo di cibo.
  • È severamente vietato mangiare in viaggio, è necessario dimenticare per sempre il cibo istantaneo (una varietà di fast food).
  • Quasi tutti i cibi consumati dovrebbero essere trattati termicamente - un piatto che sarà cotto a vapore è l'ideale, è consentito cuocere la carne (la carne di manzo è adatta).
  • La nutrizione quando si diagnostica una gastrite da malattia proibisce tutti i frutti duri, così come le verdure e la carne, è necessario pulire o tagliare prima dell'uso.

Con la gastrite, accompagnata da una maggiore acidità, la nutrizione quotidiana può includere i seguenti prodotti:

  • Zuppe con polpette, pasta, cereali (il brodo su cui cuocerai dovrebbe essere debole).
  • Purè di carne, pesce, pollame (è necessario cuocere facendo bollire, stufare, cuocere al vapore o al vapore).
  • Con gastrite, il cibo consente prodotti lattiero-caseari, formaggio (dieta, lieve).
  • Frutti dolci e morbidi in forma cruda, cotta o schiacciata.
  • Prosciutto, salsicce, salsiccia (solo prodotto dietetico).
  • Pesce affumicato e magro.
  • Per gastrite, pasta e cereali sono utili (solo ben cotti).
  • Pane (raffermo, adatto ieri o leggermente essiccato).
  • Oli vegetali.
  • Burro (burro, burro chiarificato).
  • Bacche (solo dolci).
  • Gelatina, mousse e soufflé.
  • Cacao e caffè debole.

Nella gastrite, se viene determinato un aumento del livello di acidità, la nutrizione quotidiana dovrebbe escludere i seguenti prodotti:

  • Una varietà di bevande gassate, alcool.
  • Pane fresco, dolci.
  • Tè forte, qualsiasi bevanda al caffè.
  • Senape, rafano, spezie piccanti, salse, spezie.
  • Legumi.
  • Con la gastrite, qualsiasi pasticceria è vietata se durante la loro preparazione è stata utilizzata una crema grassa.
  • Formaggio (questo include varietà a pasta dura).
  • Gelato Al Cioccolato.
  • I frutti che hanno la pelle dura e dura sono vietati per la gastrite.
  • Cipolle, ravanelli, cavoli, rape, patate fritte e unte.
  • Uova fritte severamente vietate per la gastrite.
  • Lo strutto, così come le carni grasse e il pesce non possono essere inclusi nella dieta per tutti i giorni con gastrite.

Bassa acidità

Come mangiare con la gastrite, che è accompagnata da bassa acidità? La dieta principale è la stessa del caso della malattia, passando con un alto livello di acidità. Tuttavia, c'è una grande differenza: il numero di pasti. In questo caso, si consiglia di fare - 1 spuntino e 3 pasti principali. Quando si diagnostica la gastrite con bassa acidità, il cibo quotidiano può contenere i seguenti prodotti:

  • Pane bianco (essiccato o stantio), crackers.
  • Pepe bianco, cannella, sale, succo di limone (come condimenti).
  • Pasta, cereali.
  • Formaggi, latticini.
  • Uova cotte in quasi tutte le forme (ad eccezione delle sole uova fritte).
  • Carne tritata, pesce.
  • Frutta al forno, gelatine, mousse.
  • Salsiccia, prosciutto magro, pesce (varietà a basso contenuto di grassi).
  • Oli vegetali.
  • Burro.
  • Succhi naturali, frutta trattata termicamente.
  • Verdure (schiacciate, bollite).

Con gastrite, accompagnata da bassa acidità, l'alimentazione quotidiana dovrebbe escludere i seguenti prodotti:

  • Ravanello crudo, cavolo, rutabaga, ravanello, rapa.
  • Patate fritte.
  • Pane (crusca, segale, fresca).
  • Carne, pesce di varietà grasse.
  • Con la gastrite è vietato il formaggio a pasta dura e tagliente.
  • Legumi.
  • I frutti con una pelle densa mettono un grande carico sullo stomaco, quindi non possono essere consumati con gastrite con bassa acidità).
  • Aceto, senape, tutti i condimenti piccanti.
  • Gelato Al Cioccolato.
  • L'alcol, le bevande gassate dolci sono severamente vietati per la gastrite.

Se usi i prodotti sopra elencati (dell'elenco consentito) per la gastrite con bassa acidità, dopo una settimana tale dieta dà i primi risultati positivi: senti una sensazione di sollievo, non preoccuparti più di bruciori di stomaco e altri segni spiacevoli di questa malattia, puoi aumentare l'acidità. Si consiglia di attenersi a tale menu per diversi mesi..

Classificazione della malattia

Nella gastrite del duodeno 12, si distinguono molti tipi, che dipendono dalla posizione delle aree interessate, dalla causa della malattia, dalla natura del decorso della malattia, ecc. Secondo la gravità dei sintomi, ci sono:

  1. Duodenite acuta: la malattia inizia improvvisamente ed è caratterizzata da sintomi pronunciati e guarisce abbastanza rapidamente con una terapia adeguata. In base al grado di danno alle mucose, è diviso in erosivo-ulcerativo, catarrale e catarro. A seconda del grado di danno agli organi vicini, la malattia può manifestarsi in gastrite, colecistite, pancreatite, ulcerativa, neurovegetativa (ci sono sintomi concomitanti del sistema nervoso centrale), mista o asintomatica.
  2. Duodenite cronica, che preoccupa il paziente per diversi anni, e i suoi sintomi non sono così pronunciati. Può essere sia primario (una malattia che si è manifestata indipendentemente), sia secondario (una conseguenza di altre diagnosi associate al tratto gastrointestinale). Con infiammazione cronica, superficiale (è interessato solo lo strato superiore della mucosa), atrofico (diminuzione dello spessore degli strati profondi delle mucose e alterazione dell'assunzione di nutrienti), erosivo-ulcerativo (formazione di ulcere, ferite e crepe nella mucosa), interstiziale (cellule non affette per la secrezione di sostanze necessarie alla digestione) e iperplastica (eccessiva proliferazione del tessuto muscolare dell'intestino).

Secondo la localizzazione dei focolai infiammatori, la duodenite accade:

  • diffusa (è interessata una vasta area della mucosa duodenale);
  • locale: bulbitis (gastroduodenite del tipo prossimale), duodenite postbulbare (infiammazione distale), popilit (processo infiammatorio nella papilla grande).

Alimenti consentiti e vietati per gastrite e ulcera gastrica

La dieta per la gastrite e la corretta alimentazione per le ulcere allo stomaco hanno principi simili. Se si verifica un'esacerbazione della malattia, è necessario abbandonare i prodotti fastidiosi. In questo caso, l'alimentazione giornaliera può includere i seguenti prodotti:

  • Pane integrale secco o leggermente indurito.
  • Zuppe di cereali o di latte.
  • Con gastrite e ulcere, sono consentite polpette e polpette, che saranno cotte a vapore.
  • Soufflé con pesce magro, pollame, carni magre.
  • Assicurati di usare latte scremato, cagliata, panna acida per gastrite.
  • Con la gastrite, una corretta alimentazione comporta l'uso di avena, semola, porridge di riso.
  • Le verdure (barbabietole, patate, zucchine, carote) sono consentite sotto forma di budini.

Quando si diagnosticano ulcere e gastrite, l'alimentazione quotidiana dovrebbe escludere tali prodotti:

  • Per non irritare lo stomaco, devi abbandonare salato, piccante, grasso, fritto.
  • Con gastrite e ulcere, una corretta alimentazione proibisce carni grasse, cibi in scatola, brodi forti, salse piccanti, una varietà di marinate.
  • Varietà Di Formaggi Salati.
  • La pasta sfoglia è vietata per le ulcere e la gastrite.
  • L'uso del sale è ridotto al minimo, perché non solo trattiene l'acqua in eccesso nel corpo, ma irrita anche la mucosa gastrica.
  • Spinaci, cavoli bianchi, cetrioli, acetosa, cipolle.
  • Bevande gassate, caffè forte sono severamente vietati per gastrite e ulcere.
  • Pane fresco, muffin, dolci.
  • Latticini.
  • Uva.
  • Legumi.

Suggerimenti per i medici

In caso di gastrite, gli esperti consigliano di aderire a principi nutrizionali sani, che contribuiranno alla normale secrezione di succo gastrico e ai processi di piena digestione. Come raccomandazioni, vengono utilizzate le regole più comuni, che sono efficaci per eventuali cambiamenti nello stato del tratto digestivo. Non sono nulla di nuovo, tuttavia, seguendoli regolarmente, i pazienti si sentiranno molto meglio e la malattia inizierà a perdere rapidamente terreno. Per rigenerare il danno alla mucosa gastrica a un ritmo più rapido, prima di tutto, è necessario:

  • Riempi quotidianamente il corpo con la quantità necessaria di acqua potabile;
  • Mangia ogni tre ore;
  • Il cibo dovrebbe avere la temperatura corporea;
  • Non mangiare alimenti a rapida preparazione e cibi a cottura rapida;
  • Prima di entrare nello stomaco, il cibo deve essere accuratamente masticato o schiacciato in un altro modo;
  • Limitare l'uso di cibi crudi, comprese le verdure, ed è meglio cuocerli a vapore;
  • Fornisci al tuo corpo abbastanza nutrienti e vitamine;
  • L'apporto calorico giornaliero non deve essere inferiore a quello richiesto.

Ora leggono: corretta alimentazione, dieta per la gastrite - per diverse forme di malattia

Gli esperti sostengono che, nonostante l'efficacia della nutrizione terapeutica, solo seguire una dieta potrebbe non mostrare il risultato atteso. Per eliminare completamente la condizione patologica, è importante stabilire i fattori che hanno causato la malattia e liberarsene.

Dieta terapeutica per gastrite atrofica ed erosiva

La gastrite atrofica è caratterizzata da un assottigliamento grave di alcune aree della mucosa gastrica, nonché da una diminuzione del numero di ghiandole responsabili della secrezione di succhi digestivi. A causa della mancanza di enzimi, le cellule sono coinvolte nel processo di digestione che non sono adattate ad esso. Ciò porta al fatto che il succo gastrico inizia a mescolarsi con il muco e previene la scissione, nonché l'ulteriore elaborazione del cibo.

La gastrite erosiva è la forma più comune della malattia, la cui caratteristica principale è il danno superficiale alla mucosa gastrica, manifestata sotto forma di piccole erosioni. Ma gli scienziati non sono stati in grado di stabilire con precisione il meccanismo dell'effetto dell'erosione (focolai di necrosi della mucosa larga circa 4 mm, che guariscono senza la comparsa di una cicatrice).

La dieta per la gastrite erosiva e atrofica è quasi la stessa. Una corretta alimentazione aiuta ad alleviare in modo significativo le condizioni del paziente e in un periodo di tempo relativamente breve per ripristinare il normale funzionamento della mucosa gastrica. Se è stata diagnosticata una gastrite atrofica cronica, il trattamento deve essere combinato con una corretta alimentazione, che aiuta a ripristinare il tratto digestivo (tratto gastrointestinale).

L'alimentazione per questa malattia esclude tali prodotti:

  • Carne, pesce (tutte le varietà grasse), pollo e pelle, caviale, carne affumicata.
  • Zuppe ricche di brodo.
  • Pane fresco, dolci.
  • Funghi, ravanello, ravanello, pepe, aglio.
  • Frutta, bacche (acide).
  • Bevande zuccherate gassate, alcool.
  • Caffè forte.
  • Confetteria, gelato e cioccolato.
  • Salse piccanti, spezie.
  • Cibo in scatola.

Con gastrite erosiva e atrofica, si consiglia di diversificare la dieta con tali prodotti:

  • Carne, pesce (tutte le varietà dietetiche), pollo (solo senza pelle).
  • Uova sode.
  • Il cibo per questa malattia dovrebbe contenere cereali, zuppe di verdure, cotti su pollo debole, carne, brodi di pesce.
  • Frittata al vapore.
  • Pane leggermente essiccato o di ieri (solo senza cereali e crusca).
  • Con l'esacerbazione della gastrite, è necessario mangiare una piccola porzione della mucosa di farina d'avena cotta nel latte circa un'ora prima del pasto principale.
  • Frutta, bacche (dolci).
  • Pasta (solo ben cotta).
  • Latticini (non acidi, grassi medi circa 5%).
  • Kissel, soufflé, mousse.
  • Tè debole, cacao.

Curiosità sulla Gastroduodenite

  • Si verifica indipendentemente dal sesso a qualsiasi età, molto spesso bambini e adolescenti.
  • Da una forma acuta, diventa rapidamente cronica, che può durare per anni.
  • Non trattato, può svilupparsi in ulcera gastrica e ulcera duodenale..
  • Negli adulti, passa in una forma atrofica, nei bambini - con una maggiore formazione di acido.

Esistono molti fattori di rischio per gastrite e duodenite. Il più comune è il batterio patogeno Helicobacter pylori. Secondo varie fonti, dal 50% al 70% della popolazione mondiale è infettata da questo agente patogeno e in alcuni paesi fino all'80% degli abitanti. Viene trasmesso da persona a persona, nonché attraverso alimenti contaminati, acqua.
In condizioni sfavorevoli, ad esempio, quando l'immunità è indebolita e allo stesso tempo l'esposizione a fattori dannosi (malnutrizione, shock gravi e anche insignificanti ma costanti stress), il microrganismo si moltiplica attivamente, causando uno squilibrio tra gli ambienti protettivi e aggressivi della mucosa gastrointestinale. Allo stesso tempo, H. pylori inibisce la produzione di muco protettivo.

Di conseguenza, il microbo patogeno provoca lo sviluppo del processo infiammatorio e danni alla mucosa. Le mucose che perdono iniziano a perdere batteri, tossine e acido cloridrico, che sono sempre presenti nel tratto digestivo. Compaiono sintomi spiacevoli: dolore, bruciore di stomaco, eruttazione, pesantezza, gonfiore, costipazione o diarrea. Nel tempo, in assenza di trattamento, la gastroduodenite può trasformarsi in erosione, ulcere, perforazione (fistola) con sanguinamento.


Il meccanismo principale della fisiopatologia della gastrite e della duodenite è un aumento della permeabilità della barriera epiteliale

I fattori scatenanti per gastrite e duodenite possono anche essere:

  • Pasti irregolari, cibi troppo freddi, caldi o piccanti.
  • Stress estremo (interventi chirurgici importanti, lesioni gravi, shock).
  • Cattive abitudini: abuso di alcol, fumo, cibo in fretta, "in viaggio".
  • Uso a lungo termine di alcuni farmaci: aspirina, ibuprofene, diclofenac, naprossene, itraconazolo e altri farmaci che irritano la mucosa.
  • Ingestione di sostanze caustiche (incluso fumo di sigaretta), veleni, pesticidi.
  • Radio e chemioterapia, terapia inalatoria (incluso asma).
  • Giardia e infezioni fungine (candidosi gastroduodenale).
  • Maggiore secrezione acida e / o ridotta produzione di muco.
  • Squilibrio ormonale
  • Malattie del fegato e delle vie biliari (reflusso biliare).
  • Danno traumatico alla parete dello stomaco / intestino (appendicite, diverticolite, lesione, perforazione della cistifellea).
  • Morbo di Crohn, malattie autoimmuni, celiachia.
  • Una combinazione di infezioni virali (come l'herpes) e un'immunità indebolita.
  • I bambini spesso malati hanno farmaci a lungo termine e la costante presenza di focolai di infezioni croniche (in particolare del tratto respiratorio superiore), nonché di malattie intestinali acute e epatite virale acuta.
  • Il dolore è il sintomo principale. Si verifica 30 minuti o 2 ore dopo aver mangiato. Può bruciare, causare crampi e raggiungere la schiena. Se la mucosa dello stomaco (gastrite) è più infiammata, prima ti senti pesante e un po 'più tardi il dolore. Se la duodenite predomina, lo stomaco inizia a ferire molto più tardi (spesso lungo l'intestino) - 1,5-2 ore dopo un pasto, di notte, al mattino prima dei pasti.
  • Bruciore di stomaco. Succede a stomaco vuoto, notte e mattina.
  • Eruttazione. Amaro, amaro-acido. La causa dell'amarezza è il reflusso duodeno-gastrico (bile dal duodeno 12 nello stomaco e quindi, mescolato con il suo segreto, nell'esofago).
  • Sensazioni - gusto sgradevole in bocca, nausea, pesantezza allo stomaco (anche subito dopo l'inizio di un pasto), aumento della formazione di gas.
  • Problemi di salute comuni - debolezza, perdita di peso, diarrea, vomito, dispepsia, svuotamento ritardato, mancanza di appetito.

Una caratteristica della gastroduodenite è una "croce" reciproca con i sintomi e la fisiopatologia di altre malattie gastrointestinali (sindrome dell'intestino irritabile, dispepsia funzionale, ecc.).

Attenzione! Lontano da sempre la gastrite e la duodenite si manifestano con segni specifici. Pertanto, uno qualsiasi dei sintomi elencati è un motivo serio per consultare un gastroenterologo. In caso di forte dolore addominale, feci nere o vomito dei fondi di caffè, è possibile sanguinamento interno, che richiede un ricovero urgente.

Il metodo migliore per rilevare la gastrite e la duodenite è la fibrogastroduodenoscopia (FGDS). Utilizzando un endoscopio ottico flessibile, il medico diagnostica i difetti della mucosa di dimensioni fino a 2 mm: arrossamento, infiammazione, erosione, ulcere, crepe e eventuali neoplasie. Allo stesso tempo (secondo le indicazioni), preleva campioni di tessuto per biopsia e analisi su Helicobacter pylori con una sonda.

Per chiarire la diagnosi e identificare i microdamaggi invisibili all'endoscopio, vengono utilizzati metodi di esame aggiuntivi. Ad esempio, Helicobacter viene rilevato mediante analisi di feci, sangue e respirazione. Il test di respirazione (ureasi) è molto semplice: il paziente beve un liquido limpido e insipido e poi espira in un sacchetto speciale. Quando H. pylori è infetto, viene espirato un eccesso di anidride carbonica nell'espirazione..

Attenzione! Ogni quinta ulcera è asintomatica. E le prime gravi lamentele del paziente a volte compaiono quando il processo è andato troppo lontano. Pertanto, per eventuali problemi con il tratto gastrointestinale, si consiglia innanzitutto l'FGDS..

Per chiarire la diagnosi, viene prescritta la pH-metria (analisi dell'acidità del succo gastrico). Secondo le indicazioni, viene eseguito separatamente (da un gastrometro acido) o insieme a FGDS (misurazione metrica del pH endoscopico visivo) in 9 punti dello stomaco e del duodeno.

Ulteriori metodi di esame:

  • Ultrasuoni della cavità addominale (rene, fegato, bile, pancreas).
  • Studi sulle feci (per sangue occulto, coprogramma, per disbiosi).
  • Esame del sangue, radiografia del tratto gastrointestinale (incluso con bario), colonscopia.
  • Studio della funzione motoria della colecisti (test colazione).
  • Altri metodi per rilevare "satelliti" di gastroduodenite - colecistite, pancreatite.

Gli esperti identificano i motivi principali per i quali esiste la gastrite del duodeno 12:

  • uso prolungato di cibi malsani, stress, malattie croniche, abuso di cattive abitudini;
  • intossicazione alimentare, alterata circolazione sanguigna nell'intestino, processo infiammatorio della cistifellea e tumore del pancreas;
  • Helicobacter pylori;
  • se l'intestino ha un tono ridotto delle sue pareti, ciò è dovuto alla presenza di aderenze, cicatrici, che provocano un passaggio ritardato del cibo;
  • uso a lungo termine di determinati farmaci.

I principali fattori eziologici che portano al verificarsi di questi cambiamenti patologici sono:

  • Infezione con un microbo patogeno N. rulori;
  • Fattori di stress, situazioni negative psico-emotive;
  • Assunzione di farmaci che irritano la parete gastrica interna: FANS, salicilati, ormoni, digitossina, reserpina, alcuni antibiotici gastrotossici;
  • Abuso di alcol, assunzione di cibi ruvidi, piccanti, caldi o troppo freddi;
  • La presenza di reflusso duodenogastrico;
  • Malattie croniche del sistema respiratorio e del sistema cardiovascolare, contribuendo allo sviluppo della carenza di ossigeno in tutto il corpo, anche nella parete gastrica;
  • Congestione venosa con cirrosi;
  • L'impatto sul tratto gastrointestinale di sali di metalli pesanti, acidi, alcali e altri rischi professionali;
  • Ernia del diaframma;
  • Processo maligno nella regione gastroduodenale.

Sotto l'influenza dei suddetti fattori, vengono attivati ​​i meccanismi di sviluppo di difetti e ulcerazioni della parete interna dello stomaco e del duodeno:

  • La produzione di fattori protettivi è ridotta: muco, succo pancreatico alcalino;
  • La circolazione sanguigna nella parete gastroduodenale rallenta;
  • Il tasso di rigenerazione cellulare diminuisce;
  • I fattori di aggressività sono attivati: Hcl, aumenta la produzione di pepsina, la bile viene lanciata nello stomaco.

Menu per la settimana e ricette per gastrite acuta e cronica

Per la gastrite acuta e cronica, è necessario attenersi al seguente menu, che è possibile osservare per una settimana, aggiungendo piccoli cambiamenti:

  • Colazione - soufflé con ricotta e banana, che dovrebbe essere cotto a vapore o porridge di semola nel latte, una tazza di tè verde.
  • Pranzo: zuppa cotta in un brodo con verdure, pollo o polpette o gnocchi di pesce (solo per una coppia), una tazza di composta con mele (purè).
  • Spuntino: una tazza di tè (nero) e una mela cotta con lo zucchero.
  • Cena: riso bollito (purè), cotolette di carne al forno, purè di patate con carote. Prima di andare a letto, sarà utile bere un bicchiere di kefir con cracker o brodo d'avena, ma non puoi interrompere la dieta principale.

Una delle varietà di gastrite cronica è antrale, in cui deve anche essere osservato il principio frazionario della nutrizione. La cosa principale è mangiare bene. Puoi usare la seguente ricetta:

  • Filetto di qualsiasi pesce magro - 200 g.
  • Pepe bianco macinato - un pizzico.
  • Sale: un pizzico.
  • Olio vegetale - 45-55 g.
  • Carota - 1 pz..
  • Cetriolo - 1 pz..
  • Farina - 45-55 g.
  • Latte - 100 g.
  • Pane bianco - 2 fette.
  1. Tagliare il filetto di pesce in piccoli pezzi, quindi passare più volte il tritacarne. Macinare il pesce una seconda volta, aggiungere del pane precedentemente imbevuto di latte.
  2. Sbattere l'uovo con sale e mescolare con la massa di pesce finita, condire leggermente con pepe.
  3. Formiamo le cotolette dalla massa di pesce, arrotoliamo tutti i lati con la farina.
  4. Per 10 minuti cuciniamo bistecche su ogni lato.
  5. Tagliare i cetrioli e le carote a fettine o strisce sottili e servire con cotolette già pronte.

Nutrizione gastrica

La dieta dei bambini per problemi al tratto gastrointestinale (gastrite) presenta alcune differenze rispetto all'alimentazione degli adulti. In quantità maggiori, il corpo in crescita dovrebbe ricevere vitamine e altri minerali preziosi, quindi è necessario che il bambino fornisca regolarmente speciali integratori alimentari (previa autorizzazione del medico). È necessario osservare rigorosamente il corretto regime alimentare e prevenire "cibo in movimento".

È utile dare composte e decotti, cereali, in relazione al numero di carboidrati utili, ma non irritante per la mucosa gastrica. Si consiglia di diversificare la nutrizione quotidiana del bambino con semolino, grano saraceno, crema di spinaci e broccoli, purea di zucca. I dolci dovrebbero essere sostituiti con banane (secche), vari frutti secchi, mele bollite (purè), fragole.

Scopri altre ricette per i menu della gastrite.

La gastrite è un processo infiammatorio che si verifica nella mucosa gastrica. Si verifica a causa dell'uso di prodotti di bassa qualità, stress frequenti e indebolimento delle proprietà protettive del corpo..

Questa è una malattia che colpisce ogni secondo abitante del pianeta. Le persone di età diverse sono esposte ad esso. Può essere sia nell'infanzia che nell'età adulta..

La maggior parte non segue una dieta per la gastrite e non assume alcun farmaco durante la remissione. Ma c'è il pericolo che questa malattia possa entrare in un'ulcera allo stomaco o addirittura in oncologia.

È necessario decidere quali alimenti sono per la gastrite e possono essere consumati in quantità illimitate. Ciò contribuirà a ridurre il rischio di peggioramento della malattia..

A causa del fatto che le persone raramente prestano attenzione alla gastrite e prendono le misure necessarie, molto rapidamente questa malattia scorre nella fase cronica.

Ulcera duodenale 12 gastrite ulcera

Una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di ulcera peptica cronica sulla mucosa dello stomaco o del duodeno (duodeno). L'ulcera peptica (YB) è diffusa, si ritiene che ne soffra circa il 10% della popolazione mondiale.

È stato scoperto che l'ulcera peptica non può svilupparsi su una mucosa normale. Nella stragrande maggioranza dei casi, l'ulcera peptica si verifica sullo sfondo di gastrite iperacida cronica o duodenite.

Gli uomini sono malati 2-7 volte più spesso delle donne. L'ulcera peptica è più comune dell'ulcera duodenale. Tuttavia, in giovane età, l'ulcera duodenale è notevolmente predominante.


Con gastrite antrale atrofica, la frequenza dell'ulcera duodenale aumenta bruscamente

In questo caso, il numero totale di cellule parietali nel fondo è significativamente aumentato. Il ruolo dell'ipersecrezione gastrica è più significativo nelle ulcere piloroduodenali, un'ulcera gastrica può verificarsi con acidità normale o addirittura ridotta.

Allo stesso tempo, con gastrite fundica atrofica, quando la produzione di pepsina e acido cloridrico diminuisce, il rischio di sviluppare ulcera peptica diminuisce drasticamente (specialmente per il duodeno). (Con la gastrite antrale atrofica, la frequenza dell'ulcera duodenale, al contrario, aumenta bruscamente). Attualmente, è stato stabilito un ruolo importante di HP nello sviluppo dell'ulcera gastrica..

HP, secernendo l'enzima ureasi, scompone l'urea escreta dallo stomaco in ammoniaca e quindi alcalina la mucosa gastrica. Quest'ultimo stimola la produzione di gastrina (per migliorare la sintesi di acido cloridrico), c'è uno stato iperacido, che contribuisce alla formazione di ulcera. Pertanto, il moderno concetto di sviluppo dell'ulcera peptica consiste nel riconoscimento di 2 fattori: acido-peptico e HP.

Sintomi principali

I sintomi che indicano la gastrite possono essere facilmente determinati. Ma solo un medico può stabilire con precisione una diagnosi dopo una diagnosi.

È necessario superare una serie di studi per determinare e diagnosticare correttamente.

  1. Dolore "affamato" nella gastrite con alta acidità. La mattina dopo che una persona si sveglia, vuole mangiare qualcosa, sensazioni dolorose sorgono in parallelo. Tali dolori compaiono anche tra i pasti..
  2. Bruciore di stomaco. A volte può essere così intenso che una persona non può nemmeno raddrizzare la schiena..
  3. Mancanza di immunità.
  4. Dolore acuto allo stomaco.
  5. Pesantezza dopo aver mangiato.

Diagnosi della malattia

In presenza di sintomi di gastrite duodenale, vengono eseguiti i seguenti esami per confermare la diagnosi:

  • Ultrasuoni della cavità addominale;
  • esofagogastroduodenoscopia - esame con una sonda speciale con una fotocamera e illuminazione del tratto gastrointestinale superiore;
  • raggi X
  • coprogramma - uno studio delle feci, incluso il sangue implicitamente evidente;
  • analisi della composizione della secrezione gastrica;
  • un esame del sangue biochimico per determinare gli indicatori che identificano possibili problemi con il funzionamento del tratto digestivo (colesterolo, bilirubina, elettroforesi dei composti proteici contenuti nel siero;
  • Analisi del patogeno di Helicobacter pylori.

Gastrite a bassa acidità

Cosa dovrebbe essere usato per la gastrite con bassa acidità? La differenza tra alta e bassa acidità è il numero di approcci per mangiare cibo. Deve mangiare quattro volte al giorno.

Cosa puoi mangiare con l'elenco dei prodotti gastrite:

  1. Succo di limone (viene usato come additivo nelle insalate).
  2. Sale, Cannella.
  3. Pasta.
  4. Latticini.
  5. Le uova. Sono consumati crudi o bolliti. Il fritto deve essere escluso dalla tua dieta..
  6. Pesce.
  7. Carne bollita.
  8. Olio vegetale. Puoi usare l'olio di oliva o di girasole.
  9. Burro ma non grasso.
  10. Verdure bollite o al vapore. Puoi anche usarli, pre-griglia.
  11. Gelatina.
  12. Frutta, solo bollita o cotta al forno.
  13. Carne bollita.
  14. Per migliorare la nutrizione, è consigliabile al mattino a stomaco vuoto bere acqua con un cucchiaino di miele.
  15. Pesce di mare. I frutti di mare non dovrebbero essere consumati, in qualsiasi forma.
  16. Aiuta il corpo a prendere il tè o il caffè con il latte.
  17. Succhi di frutta e verdura. Ma c'è un avvertimento: queste bevande devono essere consumate prima dei pasti.

C'è anche un elenco di prodotti che sono severamente vietati per le persone con bassa acidità, ma ammessi con alta.

La dieta per la gastrite dello stomaco non può consistere in prodotti proibiti che possono danneggiare la salute.

  1. Untuoso, fritto, affumicato.
  2. Legumi.
  3. Aceto.
  4. Una varietà di condimenti piccanti.
  5. I frutti a buccia stretta hanno un effetto negativo sullo stomaco..
  6. Cioccolato.
  7. Mostarda.
  8. Bevande alcoliche.
  9. Bevande gassate.
  10. Carne grigliata.
  11. Cavolo, ravanello, ravanello.
  12. Patate.
  13. Eventuali prodotti farinacei.

Una dieta, soggetta a tutte le regole, aiuterà a ripristinare lo stomaco entro un paio di settimane. Ma se c'è una malattia, è necessario che la dieta sia seguita da una persona per tutta la vita.

I sintomi spiacevoli della malattia cessano. Il menu, progettato per ripristinare il corpo, con gastrite con bassa o alta acidità aiuterà a non avere fame.

Gastrite del duodeno: i principali sintomi e trattamento della malattia a casa

Lo stomaco è una delle sezioni del tratto digestivo che elabora tutto il cibo consumato dall'uomo. Questo è un organo importante, le malattie ad esso associate devono essere trattate in modo tempestivo per prevenire complicazioni..

Il dolore addominale provoca malattie del tratto gastrointestinale

Le diagnosi più comuni di questo dipartimento includono quanto segue:

  • gastrite;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • ulcera;
  • gastroenterite;
  • duodenite;
  • dispepsia;
  • stenosi;
  • colite.

Queste sono gravi patologie comuni negli adulti, ma a volte compaiono malattie parassitarie. Ulcera gastrica - una delle complicazioni che richiedono un trattamento urgente.

Le malattie gastrointestinali si differenziano per i sintomi e la durata del decorso. La diagnosi è cronica o acuta. Se la condizione dura 1-2 settimane, il decorso è acuto, se più lungo, la malattia diventa cronica.

Ad esempio, circa il 50% delle persone di età superiore ai 55 anni sviluppa gastrite cronica, che molti medici chiamano Helicobacter pylori. Ma nonostante si tratti di una grave patologia, in età avanzata non porta gravi disagi. Uno dei suoi tipi comuni è autoimmune, che spesso si sviluppa insieme all'anemia..

Se parliamo di un'ulcera, allora si verifica più spesso nei maschi.

Tra i tipi più comuni, si distingue un'ulcera perforata, che è caratterizzata da un forte dolore allo stomaco.

Caratteristiche della manifestazione di un'ulcera

Un'ulcera è un fenomeno comune che può avere una forma rotonda o ovale. Con lo stadio avanzato, i suoi bordi diventano densi, callosi, il che ritarda la guarigione.

Il dolore dell'ulcera si intensifica:

  1. Dopo aver mangiato cibi solidi, piccanti, salati.
  2. Dopo 5-8 ore di digiuno. Il sollievo si verifica dopo aver mangiato.

L'appetito durante l'insorgenza di un'ulcera può sia diminuire che, al contrario, aumentare.

Se c'è un'impurità di sangue nel vomito, questo richiede un'analisi urgente.

Gastrite

La gastrite è una delle malattie comuni che possono verificarsi in modo latente. Pertanto, è possibile incontrare molte persone che non sono nemmeno a conoscenza dello sviluppo della gastrite. Se non lo tratti e salti i primi sintomi, le ulcere sicuramente non possono essere evitate. Per evitare ciò, è necessario contattare un gastroenterologo.

Il medico, oltre al trattamento farmacologico, dovrebbe prescrivere una dieta.

Gli anestetici possono essere utilizzati in casi estremi, poiché non saranno in grado di mascherare la malattia.

Gastroenterite

La gastroenterite è una malattia infiammatoria che colpisce non solo lo stomaco, ma anche l'intestino tenue. Questo è un processo acuto, che di solito è causato dalla penetrazione di virus, microbi presenti nel cibo..

La malattia si manifesta improvvisamente e può manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • vomito
  • dolori crampi;
  • nausea;
  • febbre;
  • la comparsa di bolle sulle labbra;
  • eruttazione marcia;
  • diarrea;
  • mal di testa;
  • colica.

Se viene rilevata una gastroenterite, il medico prescriverà una dieta quotidiana, un trattamento. Se la malattia è di tipo cronico, sono necessari una dieta lunga, terapia e cure termali.

Malattia intestinale

Tutte le condizioni patologiche dell'intestino hanno una natura diversa e sono causate da motivi diversi..

Sono divisi in diversi gruppi:

  • cronico
  • infettive;
  • parassita;
  • postoperatorio.

Ognuno di questi tipi ha i suoi sintomi, provoca disagio e disagio a una persona malata. Uno dei segni è la costipazione - e molte persone si vergognano di presentare tali lamentele al medico, quindi la malattia rimane non trattata. Quando compaiono i primi sintomi, consultare un medico.

Sintomi

I sintomi di malattie dello stomaco e del duodeno sono associati al processo che una persona sviluppa. Tuttavia, ci sono ancora segni simili, motivo per cui è difficile stabilire una diagnosi..

Gastrite - infiammazione della mucosa

A volte con complicazioni, la malattia può influenzare gli strati più profondi dello stomaco, interrompendo il processo di digestione.

I sintomi includono:

  • malessere;
  • aumento della temperatura;
  • eruttazione;
  • nausea;
  • gonfiore;
  • bruciore di stomaco;
  • vomito
  • riduzione delle prestazioni;
  • sensazione di pesantezza dopo aver mangiato;
  • dolore dolorante dalla parte superiore dell'addome.

Questo si riferisce alla gastrite acuta. Se non trattata, l'infiammazione si trasformerà in cronica, in cui non si può evitare la comparsa di feci molli, flatulenza, brontolio costante nello stomaco. Il trattamento è necessario, poiché possono verificarsi complicanze.

L'ulcera peptica è una malattia cronica che, se non trattata, può innescare lo sviluppo di altre complicanze.

Ulcera peptica

Questa è una delle gravi malattie dello stomaco, che può essere asintomatica. Questo è l'intero pericolo quando l'ulcera cresce - a volte è possibile conoscerlo solo dopo la progressione.

Ma se i sintomi si manifestano, quello principale è il dolore doloroso costante, che può manifestarsi come contrazioni. Raramente, i sentimenti sono noiosi e doloranti. Maggiore è l'ulcerazione, maggiore è il dolore pronunciato.

Non sempre i dolori si verificano solo nell'addome, possono essere localizzati in altre parti del corpo:

  • indietro;
  • scapola;
  • costola destra
  • petto sul lato sinistro.

Uno dei tratti distintivi di un'ulcera del tratto digestivo è l'insorgenza del dolore immediatamente dopo aver mangiato. Si chiamano notturni e di solito si verificano di notte. Per eliminarli, devi mangiare per ottenere un facile sollievo solo per un po '.

Altri sintomi di uno stomaco o un'ulcera duodenale includono:

Come la gastrite, l'ulcera peptica ha bisogno di cure. Senza di essa, è improbabile che si possano evitare complicazioni: sanguinamento, stenosi, cancro, perforazione.

Un'altra malattia comune del duodeno è la duodenite. Con questa diagnosi, il vomito si verifica raramente, ma la nausea è uno dei sintomi distintivi..

Altri sintomi includono:

  • dolori crampi;
  • stipsi
  • mal di testa;
  • eruttazione acida;
  • bruciore di stomaco;
  • temperatura;
  • sanguinamento;
  • dolore dietro lo sterno e durante la deglutizione;
  • desiderio di mangiare;
  • debolezza;

Al fine di prevenire lo sviluppo della patologia nel tempo, il medico deve essere consultato in modo tempestivo per evitare complicazioni. Se parliamo di gastrite, duodenite e ulcera, un segno distintivo è il dolore ritmico dolorante. Le restanti malattie sono meno calme.

Può aumentare la temperatura

Uno dei sintomi di una malattia dello stomaco o del duodeno è la febbre. Questo può essere facilmente spiegato - dopo tutto, un processo infiammatorio si svolge nel corpo.

Altre ragioni per l'aumento della temperatura includono:

  • fatica;
  • tensione muscolare;
  • nutrizione impropria;
  • cattive abitudini.

Tuttavia, la temperatura non aumenta sempre, quindi è necessario consultare un medico con un aumento. Molto spesso, parla di un'esacerbazione, poiché all'inizio il sintomo si verifica raramente. Se c'è sanguinamento interno, non puoi assolutamente fare a meno della temperatura. Il suo valore di solito non aumenta di oltre 39 gradi.

Un aumento della temperatura suggerisce che il sistema immunitario stesso combatte i virus, quindi se è inferiore a 37,7 gradi, non dovresti abbatterlo.

Le cause

I fattori che provocano il loro sviluppo includono:

  • eredità;
  • malnutrizione;
  • malattie croniche;
  • avvelenamento;
  • fatica
  • uso a lungo termine di antibiotici e altri farmaci;
  • infezione da batteri;
  • mancanza di ferro;
  • abuso di cattive abitudini;
  • malattia metabolica;
  • farmaci ormonali.

Uno dei motivi principali è la malnutrizione. Per evitare il dolore allo stomaco e lo sviluppo di complicanze, è necessario utilizzare una quantità sufficiente di vitamine, minerali. Vale la pena abbandonare gli snack seccamente, poiché sono gli istigatori delle violazioni.

Una dieta non salutare è la principale causa di malattie gastrointestinali

Fatto! Se una persona mangia in viaggio, masticando male il cibo, non essere sorpreso dallo sviluppo della gastrite. Questo è uno dei fattori scatenanti..

Trattamento

Di norma, il trattamento deve essere prescritto solo da un medico, a seconda del tipo di malattia, dei sintomi e delle cause che lo causano. L'appello tempestivo al medico si libererà rapidamente della malattia.

I trattamenti obbligatori includono:

  • complessi vitaminici;
  • farmaci antispasmodici;
  • fitoterapia;
  • agenti antibatterici;
  • fisioterapia.

Se la diagnosi è causata da una complicazione e il paziente sviluppa due malattie gastrointestinali, il trattamento deve prima essere mirato all'eliminazione della prima.

Per mantenere le normali condizioni del paziente, il medico può prescrivere alimenti dietetici, trattamenti spa.

Diagnostica

La cosa più importante per identificare i sintomi delle malattie gastrointestinali è iniziare la diagnosi in modo tempestivo, determinare la diagnosi, iniziare il trattamento.

Per determinare la diagnosi, è necessario seguire le seguenti procedure:

Il metodo diagnostico più semplice e più comune può essere chiamato test, che sono di diversi tipi. Prima di tutto, possono essere invasivi o non invasivi..

I primi tipi di tale metodo includono i seguenti tipi:

  • batteriologico;
  • biochimica;
  • morfologico.

I test non invasivi possono anche essere di due varietà:

  • respiratoria;
  • helicobacter pylory.

Prevenzione

Lo stile di vita di una persona oggi predispone allo sviluppo di malattie dello stomaco e del duodeno, ad esempio le ulcere. Aria inquinata, snack in movimento, stress frequenti: tutto ciò provoca lo sviluppo di patologie. La prevenzione di queste malattie richiede prevenzione.

Una delle misure preventive comprende il trattamento tempestivo e il rifiuto dell'automedicazione, poiché i farmaci altamente efficaci possono anche portare a problemi di stomaco..

Le malattie dello stomaco o del duodeno possono essere variate. Il loro sintomo principale è vomito, dolore doloroso nell'organo interessato. Sono molto gravi e possono causare complicazioni se si rifiuta il trattamento. Le tecniche per il trattamento di ulcere, gastrite, colite e altre patologie possono essere diverse l'una dall'altra.

Gastrite del duodeno 12: sintomi, trattamento, dieta

A seconda della posizione del focus della malattia, l'agente patogeno, la natura del trattamento, la gastrite del duodeno 12 possono essere suddivisi in diverse classi:

  1. Secondo il grado di sviluppo, sono divisi in duodenite acuta, caratterizzata da sintomi vividi e sviluppo fugace. La forma di gastrite acuta del duodeno 12 può essere ulcerosa, catarrale e catarro.
  2. Secondo la localizzazione è divisa in diffusa, bulbare e locale, papillite e postbulbar.
  3. La profondità del danno alla mucosa è divisa in superficiale con edema, interstiziale, atrofico ed erosivo.
  4. Duodenite specifica derivante da altre malattie.

Cause di gastrite del duodeno:

  1. Esposizione prolungata a fattori negativi, tra cui dieta malsana, shock nervosi, infezioni croniche di altri organi, cattive abitudini.
  2. Intossicazione alimentare, infiammazione della cistifellea, disturbi circolatori nell'intestino, tumore del pancreas.
  3. Infezione batterica da Helicobacter pylori.
  4. Tono ridotto della parete intestinale. Questo fenomeno si verifica in presenza di aderenze, cicatrici che rallentano il passaggio del cibo in modalità normale..

Sintomi della gastrite del duodeno 12

  • diminuzione dell'appetito con perdita di peso, sensazione di debolezza e letargia;
  • dolore spiacevole allo stomaco, accompagnato da nausea, a volte vomito;
  • bruciore di stomaco frequente.

Quando compaiono i primi sintomi della malattia, dovresti immediatamente prendere un appuntamento con uno specialista.

Trattamento della gastrite del duodeno

Un medico può chiarire la natura e prescrivere un trattamento per la malattia duodenale sulla base di esami, analisi, reclami dei pazienti e studi oggettivi con endoscopia, radiografia, esame ecografico degli organi addominali. Inoltre, viene eseguita un'analisi del succo gastrico e delle feci e viene analizzato Helicobacter pylori per un possibile patogeno.

Se necessario, quando si sospetta un'eziologia autoimmune della gastrite duodenale, viene eseguito un test anticorpale specifico.

Il processo medico combina metodi medici, fisioterapici e terapia dietetica.

Nell'infiammazione acuta o esacerbazione di questa malattia, gli antiacidi sono principalmente prescritti per alleviare il dolore, ridurre l'alta acidità del succo gastrico.

Vengono presi farmaci antisecretori per ridurre la produzione di succo gastrico e vengono prescritti procinetici e gastroprotettori per migliorare la motilità e ostacolare ulteriori effetti distruttivi della malattia duodenale. Se è accertato che la causa di questa malattia è l'Helicobacter, è indispensabile condurre un ciclo di trattamento antibiotico.

Utilizzato nel trattamento della duodenite e dei rimedi popolari basati sull'uso di prodotti dell'apicoltura, infusi di erbe e tè, patate e altre sostanze. L'uso di ricette alternative ha lo scopo di ridurre l'aggressività del succo gastrico, la protezione contro i suoi effetti corrosivi e il ripristino della mucosa.

In caso di gastrite del duodeno sullo sfondo dell'infiammazione di altri organi, si liberano prima della malattia di base. Con una forma molto rara di gastrite del duodeno - flemmone, è necessario un intervento chirurgico seguito da un trattamento antibiotico.

Nella terapia complessa, la dieta è di grande importanza.

Dieta per gastrite del duodeno

  1. Nella gastrite acuta, viene fornita una dieta, in cui è necessario abbandonare completamente l'alcool, il tabacco, qualsiasi conservazione, succhi appena fatti e acidi, prodotti a base di lievito.
  2. Con la gastrite erosiva del duodeno, la nutrizione viene accolta con il contenuto nella dieta di zuppe mucose e cereali cotti nel latte scremato. Nel menu puoi anche inserire carne magra bollita, pesce magro, pesce al vapore o bollito. Le vitamine ricche di pesche dolci, pere, banane, mele dalle quali puoi cucinare gelatina, gelatina o frutta in umido sono utili..

Gastroduodenite superficiale: sintomi, trattamento, segni, forme

La gastroduodenite superficiale è una lesione combinata della mucosa gastrica, principalmente la regione pilorica (la sua parte pilorica) e il duodeno. Con gastroduodenite superficiale, solo la parte superiore della mucosa si infiamma senza penetrare il processo nelle profondità.

La malattia è classificata secondo l'ICD 10 con il codice K-29, è molto comune e spesso provoca una patologia più grave dello stomaco e dell'intestino..

Cause esogene di gastroduodenite (esterna)

  • Violazione della dieta e dieta - lunghe pause tra i pasti, abuso di cibi piccanti, salati e acidi. Mangiare cibi troppo caldi o troppo freddi;
  • Cattive abitudini: fumo a stomaco vuoto, consumo frequente di alcol, caffè;
  • Nocità: avvelenamento con sali di metalli pesanti, fumi di acidi o alcali;
  • Ingestione di helicobacter pylori, che provoca lo sviluppo di gastrite e ulcera peptica;
  • Terapia con alcuni farmaci (compresse di steroidi, antinfiammatori non steroidei, glicosidi cardiaci).

Cause endogene (interne)

Le cause endogene della gastroduodenite superficiale comprendono:

  • Produzione inadeguata di muco nello stomaco;
  • Stress acuto o cronico, ansia;
  • Allergia al cibo;
  • La presenza nel corpo di focolai di infezione (gastrite ematogena);
  • Ipossia nell'insufficienza cardiaca, enfisema, cuore polmonare;
  • Malattie del sistema nervoso autonomo ed endocrino: patologia della ghiandola surrenale, ghiandola tiroidea, ghiandola pituitaria;
  • Predisposizione ereditaria;
  • Squilibrio ormonale;
  • Reflusso duodeno-gastrico;
  • La formazione di anticorpi contro le cellule parietali e principali dello stomaco - gastrite autoimmune.

Forme della malattia

La Gastroduodenite è divisa in primaria, o esogena, e secondaria - si sviluppa sullo sfondo di qualsiasi patologia esistente del tratto gastrointestinale. E anche - acuto, caratterizzato da sintomi più pronunciati e cronico - con sintomi meno pronunciati.

A seconda della diffusione del processo sulla mucosa, si distingue la gastroduodenite focale e diffusa o diffusa. La prima è una patologia lieve con sintomi inespressi: lieve dolore, leggero bruciore di stomaco. Nausea e vomito potrebbero non verificarsi.

Con una terapia competente, viene trattato molto rapidamente. In assenza di un trattamento adeguato, può trasformarsi in ulcera peptica o svilupparsi in gastrite erosiva.

La gastrite diffusa è più comune negli adulti. Colpisce l'intera mucosa. Sintomi della malattia - luminosi, trattamento - lunghi.

La gastroduodenite superficiale è la forma più iniziale di patologia, in grado di passare in una qualsiasi delle forme di cui sopra senza un trattamento tempestivo.

Segni di gastroduodenite

Dolore epigastrico che si irradia alla schiena o alla spalla. Viene versato, dolorante in natura, si verifica immediatamente dopo aver mangiato. A differenza dell'ulcera peptica, è meno intensa e non ha esacerbazioni stagionali.

  • Nausea.
  • Diminuzione dell'appetito.
  • Sensazione di pressione, pesantezza e pienezza nello stomaco, indipendentemente dalla quantità di cibo consumato.
  • Cattivo gusto in bocca (amaro, indipendente dall'assunzione di cibo) e alitosi, soprattutto al mattino.
  • Disturbo delle feci - alternando diarrea e costipazione, l'insorgenza di un bisogno di defecare immediatamente dopo aver mangiato. Questo sintomo è più comune nei bambini e negli adolescenti..
  • Sindrome astono-nevrotica: debolezza, diminuzione dell'umore, aumento dell'irritabilità, insonnia, cardialgia, aritmia.
  • In caso di gastrite atrofica con insufficienza secretoria - manifestazioni simili alla "sindrome da dumping": pallore, debolezza e sudorazione immediatamente dopo aver mangiato.
  • Insufficienza pancreatica: il processo di assimilazione del cibo viene interrotto.

Reflusso duodenogastrico ed esofagite da reflusso. Il reflusso si riferisce al rigetto del contenuto di alcuni organi:

  • con duodenale gastrico - la bile viene lanciata dal duodeno nello stomaco,
  • con esofagite da reflusso - il contenuto dello stomaco penetra nell'esofago.

In quest'ultimo caso, è possibile attaccare pesantezza dietro lo sterno, bruciore di stomaco a causa dell'ingresso di acido nell'esofago, eruttazione con amarezza (con presenza simultanea di duodenite da reflusso) e persino la formazione di erosione sulla mucosa dell'esofago.

I sintomi della gastrite superficiale acuta sono pronunciati - dolore intenso, vomito - frequente, abbondante. Le manifestazioni di gastrite cronica sono "lubrificate" in natura: il dolore non è intenso, la nausea e il vomito possono essere assenti. Spesso c'è bruciore di stomaco.

Diagnosi di gastroduodenite superficiale

  1. La diagnosi viene fatta sulla base di anamnesi, esami del sangue (analisi generale e biochimica) e urine (oltre al livello di pepsinogeno), nonché feci per sangue occulto (per erosione) e studio del succo gastrico.
  2. Per trovare l'Helicobacter, viene eseguito un test del respiro per determinare il livello di attività dell'ureasi di questo batterio e le feci vengono esaminate per la presenza di antigeni dell'Helicobacter.
  3. E anche - EsophagoGastroDuodenoScopy con una biopsia della mucosa (per istologia e determinazione dei batteri patogeni) e ultrasuoni dello stomaco.

Trattamento della gastroduodenite superficiale

Se viene diagnosticata la gastroduodenite acuta in forma acuta - riposo a letto.

Rispetto della dieta e della dieta. Prendi il cibo spesso, in modo frazionario - in piccole porzioni. Dopo aver mangiato - non piegare in modo che il contenuto dello stomaco non penetri nell'esofago.

Escludere tutti i cibi salati, piccanti, acidi, fritti e in scatola, cibi pronti, fast food, nonché alcol, bevande gassate, spezie, ketchup, maionese. Non bere latte intero e caffè. Limita la farina e il dolce, in particolare i muffin.

Più spesso al vapore (verdure), purè di zuppa e porridge di muco. Puoi - carne e pesce bolliti a basso contenuto di grassi.

  • Se viene rilevato Helicobacter, terapia antibiotica in combinazione con preparati di bismuto, che è un gastroprotettore.
  • Sedativi - valeriana, motherwort.
  • Normalizzazione del livello di acido cloridrico nello stomaco:
  • Con bassa acidità: succo gastrico, atropina e suoi derivati, enzimi (Pancreatina, Mezim, Mikrasim).
  • Con aumento dell'ipacido: inibitori della pompa Maalox, Almagel, Phosphalugel e Proton.

Questi ultimi sono controindicati fino a 12 anni di età, gravidanza, allattamento e intolleranza individuale ai farmaci. Gli IPP più comuni sono Helicol, Acrylans, Lanset.

Preparati che ripristinano l'integrità della mucosa danneggiata - Misoprostol, Sucralfate.

Per aumentare l'immunità e normalizzare la microflora intestinale - probiotici: bifidumbacterin, Hilak Forte, Turbiotic. Il corso del trattamento è di due settimane.

  1. Enterosorbenti per il ritiro di agenti tossici - Carbone attivo, che non ha controindicazioni, Smecta, Enterosgel.
  2. Per il dolore - antispasmodici: No-shpa, Drotaverin, Papaverin.
  3. Per gonfiore - Carbone attivo, Espumisan.
  4. Per attacchi di nausea - Domrid.

Rimedi popolari

Mescola la camomilla da farmacia secca, l'erba di San Giovanni e la achillea in parti uguali. Versare un cucchiaino di miscela con un bicchiere di acqua bollente, insistere, filtrare. Bevi tre pasti prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 10-14 giorni.

Duodenite allo stomaco

Duodenite allo stomaco, che cos'è? Sintomi e trattamento negli adulti La duodenite è un'infiammazione della mucosa del duodeno. Il decorso della malattia può essere acuto o cronico. La duodenite distribuita e limitata si distingue in base all'area del processo patologico..

Con le lesioni delle sezioni superiori, i sintomi della malattia assomigliano all'ulcera gastrica e la duodenite delle sezioni inferiori provoca sintomi simili alla pancreatite o alla colecistite. La malattia è accompagnata da debolezza generale, dolore allo stomaco, bruciore di stomaco, eruttazione, nausea, vomito.

La duodenite acuta con una dieta moderata (a volte a digiuno) di solito termina in pochi giorni. Le malattie ripetute diventano croniche, complicate da sanguinamento intestinale, perforazione della parete intestinale e sviluppo della pancreatite acuta.

Cos'è?

La duodenite è un processo infiammatorio nella mucosa del duodeno (duodeno), che provoca cambiamenti strutturali nella mucosa e porta a disturbi funzionali dell'organo. Secondo le statistiche, oltre il 10% della popolazione ha manifestato sintomi di duodenite: questa è la patologia più comune della parte iniziale dell'intestino tenue.

Duodenite acuta

Un prerequisito per il rapido sviluppo della duodenite acuta è l'avvelenamento o l'amore per i piatti piccanti orientali. Sul loro sfondo, le reazioni infiammatorie sulla superficie della mucosa del duodeno provocano la formazione di focolai ulcerativi ed erosivi, a volte cavità di ulcera riempite con forma di pus sulla superficie dell'intestino (flemmone).

I sintomi della duodenite negli adulti nella fase acuta si manifestano:

  1. Dolore acuto allo stomaco;
  2. Disturbo digestivo;
  3. Vomito, nausea e debolezza.

Lo sviluppo di un processo acuto provoca quasi sempre reazioni infiammatorie nell'intestino o nello stomaco. Spesso questo viene diagnosticato come duodenite gastrica, che fondamentalmente non è vera, l'infiammazione della mucosa della cavità dello stomaco ha il suo nome: gastrite.

Il ruolo provocatorio che contribuisce allo sviluppo di reazioni patologiche di infiammazione nella struttura mucosa del duodeno svolge una violazione della mobilità o della peristalsi, che rende difficile spostare il contenuto condensato dell'intestino tenue verso l'uscita (duodenostasi). Se il trattamento è selezionato correttamente e il paziente aderisce a una dieta parsimoniosa, il processo infiammatorio nel duodeno viene interrotto abbastanza rapidamente. Ma, in caso di ripetuta infiammazione delle pareti intestinali, si sviluppa una fase del decorso cronico della malattia.

Duodenite cronica

La duodenite cronica può essere primaria e secondaria. La duodenite cronica primaria si verifica con un'alimentazione scorretta (uso di cibi piccanti, irritanti, caldi, alcolici), fumo.

La duodenite cronica secondaria è più comune: si sviluppa sullo sfondo delle malattie infiammatorie esistenti, ad esempio la gastrite cronica; ulcera duodenale; trattamento improprio della duodenite acuta.

In base al grado di cambiamenti strutturali, si distinguono diverse varianti di duodenite cronica:

  • atrofico (assottigliamento della mucosa del duodeno con l'estinzione della sua funzione secretoria);
  • superficiale (il processo infiammatorio cattura solo gli strati superiori della mucosa);
  • iperplastica (con eccessiva proliferazione dei tessuti);
  • interstiziale (senza danni alle ghiandole); erosivo e ulcerativo (caratterizzato dall'apparizione sulla mucosa di piccole erosioni e ulcere).

Sintomi di duodenite cronica

  • bruciore di stomaco,
  • eruttazione,
  • sensazione di pienezza nella parte superiore dell'addome ("sotto la fossa"),
  • appetito ridotto,
  • a volte nausea o vomito con la bile,
  • stipsi.

Periodi di esacerbazione: dolore costante allo stomaco, aggravato dalla fame o 1,5-2 ore dopo aver mangiato. Compaiono dolori notturni. Alcuni pazienti lamentano mal di testa, debolezza, irritabilità, respiro corto e palpitazioni, che sono associati a una violazione della funzione ormonale del duodeno.

Come trattare?

Il trattamento della duodenite cronica durante i periodi di esacerbazione della malattia viene effettuato in ospedale. Il trattamento è prescritto a seconda della causa della malattia..

  1. Quando viene rilevata l'infezione da Helicobacter pylori, vengono utilizzati antibiotici..
  2. In presenza di giardiasi ed elmintiasi, viene prescritta la chemioterapia appropriata (flagile, furazolidone, cloxina).
  3. Per proteggere la mucosa, vengono prescritti farmaci avvolgenti (de-nol, solfacrato). Per scopi anti-infiammatori, si consiglia di utilizzare decotti di camomilla e achillea. I preparati enzimatici sono prescritti per ripristinare la digestione.
  4. Con aumento dell'acidità - farmaci che riducono la secrezione di acido cloridrico (omeprazolo, ranitidina) e antiacidi che neutralizzano l'acidità del succo gastrico (almagel, maalox, fosfalugel).

Se la causa della duodenite è una violazione della motilità duodenale (duodenostasi), ad esempio ostruzione, è necessario stabilire la sua causa.

Se è associato a una violazione di qualsiasi funzione dell'apparato digerente, il trattamento della duodenite è conservativo. Sono indicati un'alimentazione frequente in piccole porzioni, farmaci che legano la bile e ne promuovono la secrezione (coleretica)..

In presenza di aderenze, ostruzioni meccaniche e un altro tipo di ostruzione non suscettibile al trattamento terapeutico, è indicato il trattamento chirurgico della duodenite. Con la duodenite secondaria, è necessario il trattamento della malattia di base.

Sintomi di duodenite

La duodenite negli adulti può iniziare sia all'improvviso che gradualmente. Spesso si manifesta dopo una sorta di eccesso dietetico, bevendo alcolici e stress. La duodenite è di solito difficile da distinguere da altri disturbi digestivi..

Dopotutto, la duodenite è caratterizzata dagli stessi sintomi clinici della maggior parte degli altri disturbi gastroenterologici:

  • segni di dispepsia gastrica (pesantezza, bruciore o fastidio nella zona epigastrica; eruttazione, nausea, gonfiore);
  • dolore (dolore lieve o molto intenso associato al tipo e al tempo di mangiare, si verifica nella parte superiore dell'addome: zona epigastrica, ipocondria);
  • disturbi psicoemotivi (irritabilità non motivata, pianto, esaurimento emotivo rapido, ecc.);
  • problemi con le feci (diarrea cronica o costipazione sistematica, loro alternanza).

A seconda della combinazione di sintomi, la duodenite può avere le seguenti forme cliniche:

  • asintomatico (stabilito in completa assenza di manifestazioni cliniche, comune tra i pazienti anziani);
  • colecistico (dolori simili alla colica biliare, sensazione di amarezza in bocca, vomito della bile);
  • simile alla gastrite (il dolore si verifica dopo aver mangiato, sono spesso accompagnati da fenomeni di dispepsia gastrica);
  • neurovegetativo (sudorazione, episodi di vertigini e debolezza, palpitazioni, ecc.);
  • pancreatico-simile (nei pazienti principalmente l'ipocondrio sinistro fa male, si possono osservare dolori alla "cintura", diarrea, vomito);
  • misto (con questa forma, i pazienti hanno segni di varie altre forme di duodenite);
  • ulcera (l'opzione più comune, i dolori "notturni" e "affamati" nell'addome superiore ricordano estremamente quelli che sono caratteristici della malattia dell'ulcera peptica, sono combinati con eruttazione acida e costipazione persistente).

Diagnostica

Il quadro clinico della duodenite è vario e non specifico, inoltre la duodenite isolata è molto rara, di regola, è combinata con altre malattie (gastrite cronica, ulcera peptica, enterite, pancreatite e malattie del tratto biliare). Pertanto, la diagnosi affidabile della duodenite cronica è possibile solo con l'aiuto di metodi di ricerca strumentali, come:

  • fibrogastroduodenoscopia con biopsia;
  • duodenoscopia;
  • misuratore di acidita `
  • manometria a pavimento;
  • impedanometry.

Parallelamente alla diagnosi di duodenite, è necessario condurre uno studio degli organi digestivi associati al duodeno.

complicazioni

In caso di ricerca medica prematura o mancato rispetto di una dieta per duodenite cronica, complicazioni come:

  • ulcera duodenale, anche complicata da sanguinamento,
  • ostruzione intestinale adesiva piccola dovuta alla proliferazione del tessuto connettivo nel sito di infiammazione costante sulla mucosa e sulle strutture sottomucose,
  • malassorbimento dei nutrienti (malassorbimento), con conseguente perdita di peso, feci instabili, attività compromessa e degenerazione degli organi interni.

La prevenzione dello sviluppo di complicanze è un trattamento che inizia in tempo e seguendo le raccomandazioni del medico curante. [Adsen]

Trattamento duodenite

Negli adulti, il trattamento della duodenite comprende diverse aree:

  • eliminazione dell'infiammazione acuta;
  • prevenzione della transizione della malattia allo stadio cronico;
  • ripristino delle funzioni del duodeno;
  • normalizzazione della digestione.

Indicazioni per il ricovero in ospedale con duodenite:

  • esacerbazione della duodenite;
  • sospetto tumore dell'intestino tenue;
  • gravi condizioni generali del paziente, casi avanzati della malattia;
  • infiammazione della copertura sierosa del duodeno 12 (periduodenite) e degli organi vicini;
  • la presenza o la minaccia di sanguinamento (forma erosiva o ulcerosa di duodenite).

Principalmente il trattamento viene effettuato a casa. Per un rapido recupero sono necessari un sonno completo, riposo, dieta, camminata, leggera attività fisica in assenza di dolore. È necessario evitare lo stress, smettere di fumare e alcol. Tali misure aiutano a normalizzare la circolazione sanguigna nel duodeno, ripristinare le proprietà protettive della sua mucosa.

Terapia farmacologica

Il trattamento della duodenite negli adulti include la nomina dei seguenti gruppi di farmaci:

  • antibiotici raccomandati durante l'assunzione di batteri Helicobacter Pylori;
  • inibitori della pompa protonica che bloccano le ghiandole responsabili della secrezione di acido cloridrico (ad esempio omeprazolo);
  • antiacidi con un effetto anestetico locale avvolgente, poiché neutralizzano l'acido cloridrico (Almagel, Maalox);
  • Bloccanti dell'istamina H2 usati in presenza di duodenite ulcerosa; i farmaci di questo gruppo inibiscono la produzione di acido cloridrico (ranitidina, famotidina);
  • preparati di polienzima che promuovono l'assimilazione del cibo e normalizzano la digestione;
  • procinetici prescritti quando viene diagnosticata una duodenite simile alla gastrite; influenzano la motilità intestinale, hanno un effetto antiemetico;
  • antispasmodici che alleviano lo spasmo intestinale ed eliminano il dolore.

Dieta con duodenite

Una corretta alimentazione svolge un ruolo chiave nel trattamento della duodenite. In caso di infiammazione acuta o esacerbazione della duodenite cronica, i primi 3-5 giorni, è necessario attenersi a una dieta rigorosa 1A.

La sua base è decotti mucosi di cereali (riso, Ercole), purè di zuppa, latte liquido cereali (semola, farina di grano saraceno) e alimenti per l'infanzia. Una volta al giorno è consentito il pollo o il pesce magro (pesce persico) in forma di purè di patate o soufflé di vapore.

Nutrizione frazionata: 6 volte al giorno, in piccole porzioni.

Successivamente, la dieta viene espansa. A seconda della forma e delle caratteristiche del decorso della duodenite, al paziente possono essere raccomandate diverse diete:

  • duodenite ulcerosa - dieta n. 1;
  • duodenite gastrite-simile (con ridotta secrezione dello stomaco) - dieta n. 2;
  • dieta per duodenite simile alla colecisti e alla pancreatite - n. 5.

Quando compaiono segni di duodenite, non si dovrebbe auto-medicare con vari rimedi popolari, che possono essere solo metodi di trattamento aggiuntivi..

Altrimenti, sono possibili gravi complicazioni sotto forma di sanguinamento intestinale, sindrome da malassorbimento, ulcera peptica o ostruzione intestinale.

È importante ricordare che la duodenite è una malattia che si presta bene al trattamento tradizionale, quindi è importante consultare un medico in tempo.

previsione

La prognosi per la forma acuta e cronica della malattia è favorevole. Il recupero completo dopo la duodenite acuta si verifica quasi sempre se si escludono fattori che irritano la mucosa del duodeno.

Se il paziente sviluppa complicanze, la prognosi per la vita rimane favorevole e dubbia per la salute a causa di una violazione della funzione degli organi interni.

In alcuni casi, in presenza di lesione cicatriziale del bulbo intestinale, con frequenti esacerbazioni di ulcera peptica (3-4 volte l'anno o più), con una diminuzione del peso corporeo superiore al 15%, anemia e altre anomalie di laboratorio, distrofia e anche, se necessario trattamento chirurgico, al paziente può essere assegnata una disabilità.

Caratteristiche del trattamento efficace della gastrite duodenale

Nel corpo umano, l'infiammazione può svilupparsi in qualsiasi parte dell'intestino. I medici spesso diagnosticano un processo infiammatorio nella parte superiore, in particolare nel duodeno.

Questa malattia si chiama gastrite duodenite. A causa della posizione di questo organo, ci sono due cause di infezione. Quindi, l'infezione può arrivare dalla sezione intestinale o attraverso il contenuto gastrico.

Di solito, la malattia si manifesta sullo sfondo delle malattie gastrointestinali.

Convenzionalmente, la gastrite del duodeno è divisa:

  1. Secondo il grado di sviluppo - per duodenite acuta e fugace. Durante la prima sintomatologia è caratterizzata da una gravità pronunciata. Inoltre, la forma acuta può essere flemmatica, ulcerosa, catarrale.
  2. In base alla posizione, la gastrite è divisa in locale, bulbare, diffusa, postbulbare, papillite.
  3. La profondità del danno può avere edema superficiale, essere erosivo, atrofico, interstiziale.

Le cause

Gli esperti identificano i motivi principali per i quali esiste la gastrite del duodeno 12:

  • uso prolungato di cibi malsani, stress, malattie croniche, abuso di cattive abitudini;
  • intossicazione alimentare, alterata circolazione sanguigna nell'intestino, processo infiammatorio della cistifellea e tumore del pancreas;
  • Helicobacter pylori;
  • se l'intestino ha un tono ridotto delle sue pareti, ciò è dovuto alla presenza di aderenze, cicatrici, che provocano un passaggio ritardato del cibo;
  • uso a lungo termine di determinati farmaci.

Sintomatologia

Nella fase iniziale, i sintomi della malattia possono essere impliciti, ma al minimo sospetto, non dovresti rimandare la visita dal medico, che aiuterà a stabilire con precisione la diagnosi. Tra gli ovvi sintomi si dovrebbero notare:

  • mancanza di appetito, mentre il paziente ha una diminuzione di peso, compaiono debolezza e affaticamento;
  • feci rotte;
  • la temperatura corporea aumenta;
  • dolore allo stomaco, che è accompagnato da nausea, che si trasforma in vomito;
  • bruciore di stomaco frequente.

È necessario riconoscere i sintomi in tempo e il trattamento dovrebbe quindi seguire in modo tempestivo..

Importante! Non è necessario auto-medicare, poiché eliminando i sintomi, non ti libererai della malattia e le condizioni del paziente peggioreranno ogni giorno.

Se la malattia non viene trattata a lungo, il paziente ha una violazione della secrezione di enzimi necessari per la funzione della digestione, nonché il deterioramento della degradazione del cibo, l'assorbimento dei nutrienti da esso. Inoltre, si osserva lo sviluppo di patologie gastrointestinali. Quindi, il paziente può avere anemia, una carenza di oligoelementi, malattie dei muscoli, sistema nervoso, cardiovascolare e carenza vitaminica.

Solo uno specialista può prescrivere una terapia dopo uno studio dettagliato dei sintomi, una diagnosi speciale.

Di solito, i medici indirizzano il malato a endoscopia, una radiografia, un'ecografia dell'addome, un'analisi del succo dello stomaco e verificano la presenza di Helicobacter pylori.

Se uno specialista sospetta che la malattia sia insorta a causa di un'eziologia autoimmune, il paziente viene testato per gli anticorpi.

Il trattamento completo si riferisce a farmaci e fisioterapia, nonché all'adesione a un'alimentazione speciale. Il trattamento comprende:

  1. Se la malattia procede in forma acuta o acuta, prima di tutto, il medico prescrive antiacidi per alleviare il dolore.
  2. È possibile ridurre l'aumento del rilascio di acido con l'aiuto di farmaci antisecretori (Omeprazole, Almagel).
  3. Per migliorare la motilità e prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia, il paziente deve usare procinetici, gastroprotettori (Maalox, Domperidone).
  4. Quando identificano i batteri che hanno causato lo sviluppo della malattia, ricorrono a un ciclo di antibiotici.
  5. I preparati enzimatici impediscono al cibo non digerito di entrare nell'intestino (Creon).
  6. Per alleviare il dolore, usa antispasmodici (Papaverina, No-shpa).
  7. Le enterobrenze possono ridurre l'impatto negativo sul tratto gastrointestinale (Smecta, Enterosgel).
  8. I bloccanti della dopamina (Tserukal, Raglan) aiuteranno a sbarazzarsi della nausea..
  9. Vengono utilizzati farmaci antinfiammatori con effetto curativo (vitamina B, metiluracile).
  10. Spesso sullo sfondo di un disturbo, appare la nevrastenia, per sopprimerlo, assumono sostanze sedative (valeriana, tintura di erba madre).

Il rispetto delle regole per l'assunzione di farmaci e alimenti dietetici aiuterà a far fronte alla malattia.

Tra le procedure fisioterapiche, il riscaldamento, l'ecografia, la paraffina, la balneoterapia, la ozokerite, l'applicazione, l'elettrosleep e la magnetoterapia sono i più popolari. Quando si utilizzano questi metodi, il paziente viene attivato l'afflusso di sangue, il flusso linfatico, la normale digestione e l'effetto antinfiammatorio.

Etnoscienza

Nel trattamento della duodenite, è possibile utilizzare le punte popolari, a causa delle quali l'aggressività dell'acido dello stomaco è ridotta e la mucosa infiammata è protetta. Spesso vengono usati aloe, propoli, olio di olivello spinoso, patate, erbe curative, miele. Ricette utili:

  1. Spremere da 0,5 kg. succo di foglie di aloe, aggiungere 0,5 l. vino rosso e 0,5 kg. tesoro, dai una "pozione" da infondere per 10 giorni, quindi filtra e imbottiglia. Conserva la bevanda in frigorifero. Durante la prima settimana, il farmaco viene utilizzato per 1 cucchiaino. tre volte al giorno prima di un pasto. Le due settimane successive, il volume aumenta a 1 cucchiaio. l., e nella quarta settimana di nuovo è necessario tornare al dosaggio iniziale. Il corso del trattamento è di tre mesi, con duodenite superficiale 1,5 mesi.
  2. 50 gr la propoli deve essere versata in 500 ml. alcool, messo in un luogo buio per 20 giorni. Ogni giorno è necessario agitare il contenuto della bottiglia. Il corso del trattamento è di tre settimane, 15 gocce in semi di lino precedentemente cotti a vapore, a stomaco vuoto.
  3. Il succo delle patate dovrebbe essere fresco, bevono 0,5 tazze dopo un pasto.
  4. L'olio di olivello spinoso viene consumato in 1 cucchiaino. una volta al giorno mentre si mangia. Il corso dura fino al completo recupero..
  5. Ogni giorno, il paziente dovrebbe mangiare 100-200 g. tesoro, dividendo questo dosaggio tutto il giorno in piccole porzioni.

Va notato se la malattia si è manifestata sullo sfondo di altre malattie, la malattia di base viene trattata per prima.

Le ricette popolari per il trattamento della gastrite alleviano la tensione della malattia

Dieta

Nella terapia complessa, una corretta alimentazione è di grande importanza, che dovrebbe essere caratterizzata da equilibrio ed essere fortificata. Il paziente deve consumare tutti i piatti solo in regime di temperatura delicata, rifiutare cibi grassi, fritti, salati e stagionati. La dieta quotidiana del paziente dipende dalle caratteristiche del decorso della malattia:

  • La forma acuta ti costringe ad abbandonare alcol, sigarette, conserve, succhi acidi e freschi, pasticcini preparati con lievito;
  • Con una forma erosiva, il menu dovrebbe includere zuppe di muco, purè di patate, cereali preparati nel latte. È consentito mangiare carne magra, pesce magro, che deve essere bollito o cotto a vapore. Pesche, mele, pere, banane satureranno il corpo. Da questi frutti puoi preparare gelatina, gelatina, composta.

La sintomatologia della malattia influisce sulla qualità della vita del paziente, quindi è necessario eliminare la malattia in una fase precoce in modo da non ritardare la patologia, che quindi dovrà soffrire molto. Proteggi la tua salute, non è invano che sia il più prezioso della nostra vita!

Sintomi e trattamento duodenale dell'ulcera duodenale

Il processo infiammatorio della mucosa del duodeno, che può portare a problemi dell'intero organismo degli adulti, viene indicato in medicina come duodenite. Colpendo l'intestino superiore, i sintomi assomigliano a un'ulcera e quelli inferiori - pancreatite. Colpisce gli uomini più spesso delle donne. Codice nel libro di consultazione medica - K29.

È accompagnato da debolezza del corpo, dolore allo stomaco, eruttazioni spiacevoli, vomito e altre manifestazioni. I tipi acuti di duodenite sono trattati con dieta, fame e scompaiono in un paio di giorni, secondari - diventano cronici con complicazioni.

Classificazione

La duodenite è una malattia che ha una chiara classificazione che aiuta a determinare la diagnosi esatta e prescrivere il giusto corso di trattamento. Tutti i tipi di lesioni della mucosa possono essere combinati secondo diversi criteri di classificazione:

  • Acuto, procedendo in combinazione con manifestazioni gastriche. È diviso in diverse specie, una delle quali è duodenite flemmatica..
  • Cronico, che accompagna una persona per tutta la vita e richiede un'attenta osservazione e un trattamento preventivo moderatamente mirato.
  1. Sulla base delle cause, esistono i seguenti tipi di malattia:

La duodenite è classificata per ragioni di insorgenza, tra cui vi è la malnutrizione, le conseguenze della terapia farmacologica e la presenza di malattie in altri organi del tratto gastrointestinale.

  • Primarie, le cui cause sono la malnutrizione e le cattive abitudini (fumo, alcolismo).
  • Secondariamente, il suo terreno fertile è l'infiammazione esistente (gastrite, ulcere) e un trattamento improprio del tipo pronunciato. La duodenite secondaria è il sottotipo più comune..
  • La duodenite reattiva si manifesta dopo l'uso di determinati farmaci ed è estremamente rara, si manifesta sullo sfondo della gastrite.
  1. Il grado di cambiamenti strutturali nel duodeno 12 implica una divisione in:
  • Strati superiori superficiali e affascinanti del duodeno.
  • La duodenite atrofica contribuisce al diradamento del duodeno.
  • Ipertrofico, che si verifica con un'eccessiva proliferazione dei tessuti. Il tipo ipertrofico è difficile da influenzare se viene avviato o viene rifiutato l'intervento dei medici.
  • La duodenite follicolare è un aumento delle papille nello strato prossimale.
  • Eritematoso con segni erosivi-ulcerativi sulle pareti.

L'infiammazione nel duodeno 12 può essere minore e interessare l'intero organo.

  1. Secondo il tipo di distribuzione negli adulti, ci sono:
  • diffusa colpisce l'intera 12 ulcera duodenale;
  • focale colpisce la grande papilla;
  • la duodenite distale non cambia il bulbo;
  • prossimale, coinvolgendo il bulbo duodenale.

La classificazione in forma estesa illustrerà le cause della manifestazione, le opzioni di sviluppo, i sintomi, i test necessari e le misure accettabili per la malattia, sia essa ipertrofica, eritematica o altro.

Gastroduodenite. Ulcera peptica dello stomaco e del duodeno

Prima di tutto, è necessario introdurre chiarezza terminologica, poiché i concetti di "ulcera", "erosione", "gastrite", "gastroduodenite", ecc. - spesso confuso e confuso.

In ogni caso, stiamo parlando di danni alle mucose del tratto gastrointestinale, più precisamente, dello stomaco stesso e della sua immediata continuazione - il duodeno, con cui lo stomaco comunica attraverso lo sfintere del piloro (lat. “Piloro”).

Il processo infiammatorio superficiale in quest'area è chiamato gastrite o gastroduodenite - la seconda opzione significa che l'infiammazione si estende al duodeno.

A volte, la pilorite o il bulbitis vengono diagnosticati in modo isolato, enfatizzando la localizzazione predominante del processo infiammatorio, rispettivamente, nel bulbo pilorico o duodenale. Tuttavia, tutte queste strutture sono così interconnesse che molto spesso il processo è generalizzato nel tempo..

Erosione
chiamano ulcerazione distruttiva superficiale persistente, spesso sanguinante, che si verifica sulle pareti interne dello stomaco e / o del duodeno (o su qualsiasi altra mucosa infiammata, se non limitata all'oggetto dell'articolo), che è implicata nella diagnosi, ad esempio "gastrite erosiva".

Ulcera
- lo stadio o il livello successivo del processo di erosione distruttiva, caratterizzato dalla graduale distruzione di strati di tessuto sempre più profondi.

Una differenza significativa tra erosione e ulcera è che, con un trattamento adeguato, i processi rigenerativi possono "stringere" e ripristinare l'area erosa senza praticamente alcun cambiamento nella struttura e nello stato funzionale del tessuto, mentre un'ulcera più profonda, per definizione, sottosuolo distrugge irreversibilmente un determinato volume di tessuto - nel migliore dei casi, il difetto risultante può guarire con una parziale sostituzione del parenchima perduto con tessuto connettivo.

Ulcera peptica dello stomaco e del duodeno
- una grave malattia cronica, che è caratterizzata da un'alternanza di remissioni relative e esacerbazioni, ma in assenza di intervento medico mostra una tendenza a progressione costante (più o meno rapida).

La localizzazione di una superficie ulcerosa non cicatrizzante, infiammata e sanguinante nella zona gastroduodenale aumenta notevolmente il pericolo che le ulcere in generale.

Il fatto è che le sane superfici dello stomaco, del piloro e del duodeno sono protette da un denso strato epiteliale dall'azione distruttiva dei loro segreti digestivi (succo gastrico, bile), mentre quando questa membrana protettiva viene distrutta, l'acido letteralmente “corrode e mangia” le pareti più profonde e la sindrome iperacida è più pronunciata (cioè aumento dell'acidità, secrezione gastrica dello stomaco), più aggressivo è questo processo.

Nel mondo è stato raccolto un enorme materiale statistico sull'ulcera peptica gastroduodenale, tuttavia, questi dati sono strettamente dipendenti dalle impostazioni diagnostiche del ricercatore e dalle caratteristiche del campione (regionale, età, professionista, ecc.), Dalla domanda e dal design dello studio.

Nell'approssimazione più generale, la prevalenza dell'ulcera peptica è stimata nell'intervallo del 5-11% della popolazione umana. La prevalenza di uomini tra coloro che soffrono di questa malattia può essere considerata affidabile..

È stato anche stabilito che in giovane età predominano la duodenite e le ulcere duodenali, mentre nelle categorie più anziane viene diagnosticata più frequentemente la localizzazione gastrica dell'ulcerazione..

Sebbene sia stato ottenuto un successo significativo nella ricerca e nel trattamento di questa formidabile malattia, nel ridurre la sua prevalenza, mortalità e frequenza di interventi chirurgici, le opzioni trascurate e complicate sono ancora molto pericolose e talvolta fatali.